La prima volta di La Thuile

Berthod: «Premiata la nostra professionalità; percorso lungo e difficile»

3

È esplosa la festa a La Thuile per l’ingresso ufficiale nel calendario di Coppa del Mondo. «Un paese piccolo come il nostro avrà due gare importanti» ha subito dichiarato Dante Berthod, che non è partito per il FIS Meeting di Varna. «Non è stato facile arrivare fino a qui, ma ora la soddisfazione è enorme». La località valdostana ha fatto tutta la trafila organizzando negli anni i Campionati Italiani, la Coppa Europa e le Finali di Coppa Europa. «Hanno premiato le nostre capacità».

LA PRIMA VOLTA – La Thuile, località sciistica al confine con La Rosière (Francia) è la prima volta che entra nei calendari della Coppa del Mondo. Fino a ora il più grande appuntamento organizzato era stata la Coppa Europa. In questi anni sulla pista 3-Franco Berthod sono arrivati più volte gli ispettori della FIS. Hanno analizzato metro per metro consigliando alcuni lavori. Ora la macchina organizzativa è al lavoro per allestire l’evento.

DUE GARE – La stazione sciistica valdostana ospiterà a febbraio (20-21) una discesa libera e un superG femminile, un premio per la comunità valdostana e per il consigliere federale Dante Berthod, uno dei promotori.

3 COMMENTI

  1. Sicuramente vero quello che dici. Però bisogna considerare i vari maneggi politici,nazionali e internazionali,le problematiche locali(vedi Bormio) e le problematiche atmosferiche che fanno saltare una gara che poi deve essere recuperata. E' vero che sulla velocità si tende a rimandare di un giorno,ma capita anche l'annullamento con necessità di recupero. E allora una DH maschile a anni alterni può essere in effetti non plausibile,ma un recupero,dimostrando di essere in grado di farlo,magari sì. In ogni caso concordo sul fatto che siano stati molto bravi a far entrare il circuito femminile,peraltro meritatamente