La felicità di Dominik Paris

2
137

Secondo in discesa, tredicesimo posto finale nella supercombinata olimpica. E’ un grande giorno per Dominik Paris. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano, nessuno lo conosce, tranne noi che lo abbiamo seguito l’anno scorso ai Mondiali Junior di Garmisch. Vent’anni, altoatesino della Val d’Ultimo: "Due anni fa ero ancora in Comitato e vincevo in Coppa Europa, era già un sogno allora, figuratevi adesso". E’ davvero entusiasta Dominik: "Eccomi qua ad un’Olimpiade e con una combinata sopra le aspettative, fantastico in libera, qualche errore di troppo per il tracciato poco filante in slalom, ma va bene così. A Kitz il dt Claudio Ravetto mi aveva comunicato che avevo chance di fare Vancouver, poi sono andato a Les Orres in Coppa Europa e mi è arrivata la telefonata della certezza. La prima cosa che ho pensato? Non sarà mica uno scherzo?".

2 COMMENTI

  1. Nessuno lo ha detto, ma se andate a vedere la classifica sul sito della FIS, la gara di discesa valida per la supercombinata l'ha vinta Paris, per effetto della squalifica del vincitore Svindal, che essendo saltato in slalom, viene tolto anche dalla classifica della discesa. (Regole cervellotiche della FIS!) . Comunque per le statistiche e per la storia la discesa è stata vinta da Paris con 0,75 punti fis che lo fanno salire in lista Fis subito dopo i primi due gruppi di merito. ComplimentI Dominik!!!!
    Per la medaglia non ti corrucciare, se veniva meglio, ma va bene così……caso mai sono gli altri che devono portare a casa qualche medaglia.

  2. E io che mi domandavo dove si fosse qualificato… Qualificato o no, veramente un gran talento! Complimenti a Ravetto per l'intuizione di portarlo! Penso proprio che sia uno su cui si possa puntare per il futuro e dev'essere anche un bel personaggio!