La delusione di Giuliano Razzoli

3
67

Questa volta la montagna di Vitranc è stata fatale per il “Razzo di Minozzo”: un errore nella seconda manche dopo poche porte e l’uscita ad ingresso muro del Podkoren hanno spento l’urlo in gola alla tribuna, per metà colorata di azzurro. “Tra le due manche mi sentivo bene, carico. Durante la ricognizione, poi in partenza, ero sereno e pronto per sferrare l’attacco finale al Podkoren. La seconda vittoria? Ci pensavo certo, ma un podio sicuramente era alla portata. Poi un errore dopo cinque porte: poi ho cercato di attaccare, poi quando devi recuperare rischi sempre di strafare..”. E’ un Razzo deluso quello che si presenta nella finish area di Kranjska Gora. “Ho perso un’occasione importante per vincere, o quantomeno per fare un podio. Deluso? Sì, ma adesso inizia il periodo pre-olimpico. Ho vinto, ho fatto poi un podio, so che scio bene, ho la consapevolezza di essere con i migliori. Lo slalom è così”. Arriva Alberto Tomba a consolarlo: “Per questo devi fare anche il gigante!”.

3 COMMENTI

  1. Ciao Max (Pezzaglia) penso che il bimbo si stia formando le ossa e comunque noi del Razzo Fan Club gli saremo sempre grati per le emozioni che ci regala ogni settimana se poi arrivano di vittoria tanto meglio altrimenti evviva la compagnia , evviva la gramigna……. (quella che se tu arrivavi prima a Kraniska te ne potevi mangiare un piatto) un salutone Ciao Alessandro