La delusione degli azzurri

1
119

Moelgg: "Ero fuori ritmo". Deville: "Peccato, sono partito per vincere"

Nei volti degli azzurri tanta delusione. C’è rammarico in casa Italia dopo la prima manche che vedeva gli slalomisti italiani in corsa per vincere. "Se guardo nel complesso due piazzamenti nei top ten dovrei essere contento, ma invece sono molto deluso per questa seconda manche. Facevo fatica a trovare il giusto ritmo, a mollare gli sci. Troppo contratto, si vede forse che non sono ancora pronto per tornare sul podio..", ci dice Manfred Moelgg nella finish area. Anche Cristian Deville è sconsolato. Gli azzurri si appoggiano alla transenna che divide il settore dei coach da quello dei giornalisti: "Certo che se non vinco qui..", afferma il fassano che continua, "La pista era adatta a me, come le mie sensazioni. Ora sto bene fisicamente e si vede, perchè riesco a sciare come so fare. Sono partito per vincere, invece nulla. Questa trasferta mi conferma il fatto che sono regolarmente all’altezza dei più forti? Non mi interessa, oggi per me è una opportunità non sfruttata e basta". Adriano Iliffe scuote la testa: "Pensa un po’..da una cocente delusione per Grange e Lizeroux, i francesi ora si godono il podio di Missilier. Noi invece che dovevamo vincere siamo qui a leccarci le ferite". Questo è lo sport…a volte proprio amaro..

Articolo precedenteA Francesco Romano il gigante di Solda
Articolo successivoOccasione persa
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO