La crisi spaventa Tecnica

15
2085

A rischio 118 posti di lavoro a causa della congiuntura economica

Il Gruppo Tecnica sta pagando un dazio pesante alla crisi economica. L’azienda di Giavera del Montello che controlla, tra gli altri, anche i marchi Nordica, Blizzard e Dolomite, secondo quanto riportato ieri da Pambianco Daily, potrebbe lasciare a casa 118 persone, in buona parte del settore impiegatizio. La nuova ondata di tagli andrebbe ad aggiungersi ai 36 lavoratori già in cassa integrazione straordinaria. Attualmente Tecnica ha 418 dipendenti. Tra le cause del cattivo andamento economico anche un fatturato che proviene per la maggior parte dalle vendite in Italia che pesano per il 60% sul totale della produzione.
 

15 COMMENTI

  1. Nulla da eccepire al lavoro di Pastore che segue direttive aziendali.
    Ma al giorno d'oggi le aziende funzionano se i prodotti vengono pagati .
    Voi andreste a lavorare a gratis? o se vi rimborsano le spese di benzina ed il pasto per raggiungere il posto di lavoro? Daii lo fareste per il bene dei nostri figli! Volete mica percepire anche lo stipendio!

    Quindi non fate i perbenisti. Le aziende diventano buone, belle o brutte a seconda di quanto e di se vi fanno pagare il materiale. Se poi lo fanno pagare poco o lo regalano.. tanto di cappello perché si danno da fare.
    Se poi falliscono… cavoli loro!

  2. Tanto di cappello a gruppi come Tecnica/Nordica che, anche in tempi di forte crisi, hanno il coraggio di credere (e il credo costa in termini di investimento) e sostenere i giovani piuttosto che comperarsi nomi altisonanti a suon di palanche, per poi fallire ogni anno dispari.
    E' peraltro mia (modesta) opinione che anche in questo caso il riscontro del mercato non sempre sia pari all'effettiva qualità del prodotto / servizio offerto.
    Spero in una ripresa sia del marchio ma soprattutto…. del "mercato" !!

    ciaoooo

  3. Non entro nel merito delle critiche o complimenti (tra l’altro graditi riguardo il sottoscritto), ma per conoscenza vi segnalo i nomi più importanti in Italia che gareggeranno il prossimo inverno con materiale Tecnica-Blizzard: Florian Eisath, Paolo Pangrazzi, Michael Eisath, Jacopo Di Ronco, Federico Vanz, Thierry Marguerettaz, Davide Da Villa, Simon Maurberger, Federico Tomasoni, Benedetto Avallone, Martin e Simon Talacci, Lara Della Mea, Francesca Fanti, Veronika Calati. Questo solo per informazione. Marco

  4. Credo che i numeri si facciano con gli sci turistici, per cui certi discorsi che si fanno su questo portale sono molto parziali. Un pò come dire che la Fiat va male perchè si vendono poche Ferrari. Comunque anche il settore agonistico ha il suo peso. Io posso solo portare la mia esperienza … ho sciato Volkl per 25 anni poi mi hanno convinto a passare a Blizzard. Sinceramente mi sono trovato male. Sicuramente per mie lacune tecniche, ma tornato, dopo una pausa di 2 anni, a Volkl ho risentito le vecchie sensazioni. Poi, parlando con chi mi aveva venduto i Blizzard, e che li aveva sempre osannati, mi ha detto "prendi i Nuovi Blizzard perchè effettivamente il modello che avevi tu ( race bianco di 3 anni fa) non era un gran che … è stato uno sci che ha fatto un pò da scauting sul mercato". Non so se è stata solo una uscita infelice del venditore o se fosse la verità, ciò che è certo è che visto che io li pago, preferisco pagare uno sci "collaudato e sicuro … e con pochi "si però".

  5. sicuramente è una considerazione giusta, mi spiace leggere considerazioni come paolo, poi si sa che in alcune zone tira più un prodotto di un altro, da noi tecnica va abbastanza, sicuramente c'è da lavorare per raggiungere altri marchi, qualche nome importante che faccia visibilità non sarebbe male speriamo quest'anno qualcuno arriva, comunque in bocca al lupo a tecnica

  6. ciao dave, la mia considerazione è abbastanza simile a quello che ha detto markus. sicuramente il reparto corse, con uno bravo come Pastore, non può che lavorare bene. però se guardi quelli non sponsorizzati dall'azienda, io nelle mie zone non vedo nessuno sciare con tecnica. volevo dolo dire questo. parlo di gente che va in negozio e se lo sceglie. infatti sono in grave crisi, non è solo una mia impressione. nordica forse un po' meglio. e se estendiamo lo sguardo agli scaitori? nessun mio conoscente ha mai comprato tecnica o nordica eppure di amici che sciano, avendo avuto tre figli nello sci club, ne ho davvero tanti… comunque sono solo considerazioni personali, non volevo suscitare tutto questo baccano

  7. io posso solo dirvi che tecnica tiene molto al settore giovanile e lo sviluppo dello scarpone negli ultimi 2 anni ha avuto un miglioramento ottimo e i ragazzi che fanno parte del team sia piccoli che i grandi, aspiranti e giovani in primis, hanno avuto un'assistenza ottima grazie all'arrivo in primo luogo di uno come marco pastore, inoltre guardate blizzard, sta facendo passi da gigante negli sci e quest'anno avrà anche nomi importanti tra le loro fila e non dimenticate nordica, di chi è?

  8. hai ragione dave, ma mi sembra più che altro 'campagna acquisti' con alcuni atleti bravi (tipo quella citata da franzmore) piuttosto che un utilizzo spontaneo della base…. impressione mia che sono abbastanza d'accordo con quello che ha scritto fraRossi….

  9. Mi spiace ma parlate proprio per niente, siete poco informati, se seguite un pò di più le gare giovanili e non solo tecnica ha vinto parecchie medaglie quest'anno ed è un'azienda che ha sempre seguito i giovani e ha dato loro possibilità che altre aziende non danno,informatevi prima di parlare