Kranjska Gora, riscossa azzurra?

2
163

Guadagnini: "Io ci credo". 'Gioiellino' Borsotti: "Nei quindici!"

A Kranjska Gora domani c’è il ‘celebre’ gigante sul Podkoren. Dopo una stagione difficile e la debaclè iridata, il team agli ordini di Matteo Guadagnini affronta il penultimo gigante della stagione. Matteo Guadagnini ci racconta questi giorni prima dell’appuntamento sloveno: "Ci siamo allenati con i big a Pozza di Fassa. I miglior tempi nei tre giorni di training sono stati effettuati nell’ordine da Florian Eisath, Davide Simoncelli e Manfred Moelgg. Tuttavia oggi nella sciata in pista sul Podkoren ho visto un brillante Massimiliano Blardone. Io ci credo per domani, la pista ci si addice, anche se ha nevicato un pò sul pendio sotto c’è molto duro. Stanno lisciando, domani possiamo far bene, non può andare sempre storto". Al via inoltre Alexander Ploner, Michael Gufler, Christof Innerhofer, Mattia Casse, Hagen Patscheider, Giovanni Borsotti. Eccolo il ‘Gioellino’ di Bardonecchia: "Sto bene, voglio confermare il risultato di Hinterstoder, voglio entrare nei quindici. Quest’anno sto attraversando un ottimo momento di forma, domani ritrovo l’unica pista dove avevo già corso in Coppa del Mondo. Sono molto sereno, tuttavia concentrato e determinato. Ho i miei obiettivi in testa certo, ma non voglio seguirli con ossessione. Altrimenti va a finire che vai male…". Bravo ‘Gio’, tanto sereno quanto determinato, un pò un gigantista azzurro anomalo di questi tempi…Domani prima manche ore 9.30, seconda 12.30.