Karbon, Simoncelli e Blardone al Master Istruttori

159

Promossi insieme ad altri 16 dopo le selezioni a Livigno

Sono 19 gli ammessi al Master per diventare Istruttore Nazionale di sci alpino che si è concluso nel fine settimana a Livigno. Oltre 160 i partecipanti sulle nevi valtellinesi e di questi in 64 sono passati alla prova del gigante. Quindi un’altra selezione, quella degli archi dimostrativi: dei 64 hanno passato questa ulteriore barriera in 19. Questi potranno così prender parte al Master. Grandi nomi presenti, fra cui i big di Coppa del Mondo Denise Karbon, che proprio da poco ha abbandonato l’attività agonistica, quindi Davide Simoncelli e Massimiliano Blardone. E poi Mirko Deflorian, Camilla Alfieri, Giulia Gianesini, Hilary Longhini, Luca Tiezza, Chiara Carratù, Laurent Praz e quindi Carolina Ponato, Annachiara Gerolimetto, Amelia Bisicchia, Edoardo Cerise, Francesco Veluscek, Giordano Magri, Danny Gerardini, Alfonso Trilli, Paolo Borio.

159 COMMENTI

  1. Possiamo stimare che allenare un atleta appartenente al gruppo di Coppa del Mondo,costa alla Fisi circa € 50.000 ?
    Blardone e Simoncelli avrebbero dovuto ritirarsi anzitempo, lasciando risorse preziose per allenare i Giovani .

  2. Pienamente d'accordo con Ciccio,così vorrebbe il buon senso e l'imparzialità,cose che in fisi non esistono.
    A dire la verità anche in altri ambiti sportivi,noi guardiamo il nostro.
    Forza Race,forza a tutti quelli che credono alle cose oneste e meritorie,proviamo a fare pulizia?Si accettano proposte per cominciare da…….

  3. @gian333 il problema non sono le regole di accesso alla selezione ma il rispetto delle stesse, impedendo a certi altezzosi personaggi la possibilità di stabilirne arbitrariamente delle altre in corso d’opera in totale disprezzo di decine e decine di giovani professionisti. Indispensabile ed imprescindibile a tal proposito sarebbe quello di indicare preventivamente il numero degli ammessi al Master, stabilendone addirittura il numero per ogni singola regione o area operativa (già avviene ma in maniera occulta), limiteremmo al minimo le invereconde farse a cui si è sempre assistito ma che mai come quest’anno hanno raggiunto un apice così elevato ma soprattutto inaccettabile. Regole di accesso: 2000 ore di esperienza? Anche 3000!! Ma perché no background agonistico di buon livello e titolo di studio adeguato al ruolo al quale si ambisce?

  4. @ciccio io penso che bisognerebbe essere tesserati da almeno 10 anni e non solo 2. Penso anche che i maestri di sci con meno di 2000 ore di lezione non dovrebbero nemmeno presentarsi al master istruttori. Per quanto riguarda il tesseramento penso che per un maestro di sci, essere tesserato fisi dovrebbe essere il minimo. Ma sicuramente, per fortuna, la pensiamo diversamente. Buona serata e in bocca al lupo a suo figlio per il prossimo master. Magari con qualche ora di lezione in più nel suo bagaglio professionale.

  5. @graf deve sapere che per iscriversi alla selezione Master Istruttori ed ai corsi allenatori bisogna essere gia' tesserati da almeno 2 anni. Tra gli operatori del settore possiamo includere anche gli addetti al soccorso e agli impianti di risalita, i pisteur e tutti i commercianti che trattano articoli riguardanti la pratica di un qualsiasi sport invernale? Obblighiamo anche loro a tesserarsi? La Fisi pero' potrebbe incaricare Coscuma di stilare una classifica di merito per categoria autorizzando l'utilizzo anche dei millesimi di punto nell'espressione del giudizio numerico………

  6. ….questo infinito topic ricco di osservazioni di tutti i generi lascia intravedere il classico "pasticcio all'italiana"dove poi finirà tutto a tarallucci e vino,figuriamoci poi se l'italia vincesse il mondiale!!!
    Sul fatto che i maestri di sci debbano farsi la tessera fisi c'è molto da discutere,la tessera oltre ad elargire dei soldi equivale nel dare un voto a qualcuno di cui si ha fiducia o verso il quale si nutrono delle aspettative,e qui mi fermo per non aprire un'infinita polemica di cui purtroppo non vedo il fondo.

  7. @ciccio adesso non esagerare con tabacco, slot machines e altro. Basterebbe che i "giovani maestri" usassero il loro "portafoglio" (per usare parole tue) per pagare la tessera fisi tutti gli anni e non solo quando devono fare il master o il corso allenatori. Sarebbe una cosa "buona e giusta" essendo loro operatori del settore.

  8. @graf gli 81.950 euro non sono un problema da revisori dei conti. Non sempre però quello che si può fare coincide con quello che è giusto fare. E fare cassa utilizzando il portafoglio di giovani maestri non è ne etico ne morale!!! Se proprio dobbiamo fregarcene degli aspetti etici et "si pecunia non olet" perchè la Federazione non mette a disposizione qualche posto in Nazionale a chi viene accompagnato da un buono sponsor (già avviene nel mondo dei motori) o perchè non farsi sponsorizzare da qualche "casa chiusa" ticinese? Sarebbe bello avere una multinazionale del tabacco come main sponsor e perchè no un produttore di vodka o qualche "onesto" gestore di slot machines?

  9. @ciccio mi fa piacere che speedgame abbia un avvocato difensore, come ho già scritto io posso permettermi di non firmare perché mi sembra di non aver criticato nessuno. È curioso come solo quest'anno si sia interessato al master che da anni funziona allo stesso modo. Forse perché gli anni scorsi suo figlio non aveva partecipato? Vedo che lei è il Signor indiscreto sapete fare bene i conti, avreste potuto candidarvi come revisori dei conti. Avreste sicuramente risolto tutti i problemi economici della Federazione.

  10. Non mi sembra di aver criticato nessuno e quindi posso usare un nickname. Se devo criticare qualcuno lo faccio con il diretto interessato faccia a faccia, non preoccuparti. Lo stesso non vale per te, perché se hai sentito Ravetto ad un aggiornamento allenatori sei un allenatore federale e se lo hai sentito in commissione giovani sei un responsabile di comitato. Non mi risulta che tu abbia tirato fuori tutto questo coraggio né in una né nell'altra occasione. Voglio sperare che tu fossi presente e non parli solo per sentito dire da altri come spesso capita.

  11. @graf mi fa piacere che tu ti firmi con nome e cognome!Semmai il mio chiodo fisso e' Jennifer Lopez vista ieri ai mondiali, per quanto mi riguarda lascio volentieri a Ravetto i suoi 30kg in piu' e tutti i giovani che ha bruciato per cercare di fare carriera in FISI per poi approdare in CONI…
    Uno che in commissione giovani e all'aggiornamento allenatori dice che ragazzi che hanno 15 punti e che si classificano nei 10 in coppa europa che sarebbe meglio che si mettano a giocare a calcio perche ' non sono fuoriclasse la dice lunga, uno che non ha riempito i contingenti per anni per paura che ragazzi scartati da lui e che allenandosi con i centri sportivi andavano piu forte dei suoi.. lo vedrei bene nella cricca degli istruttori a mischiare un po' le carte….

  12. Sig.Graf (onore alla sua vera identità) un suo illustre omonimo, Arturo, diceva che "la verità è quella cosa che non può essere negata senza nel contempo essere affermata" inoltre ha anche scritto che "il sapere e la ragione parlano, l'ignoranza ed il torto urlano". Lei troppo frequentemente urla nei confronti di chi non fa il peàna delle istituzioni. Le critiche possono servire a chi ne riuscisse a capirne la finalità ma nel caso di "speedgame" la sua non era una critica, ma una semplice constatazione tra l'altro difficilmente confutabile. Come è una constatazione il fatto che la selezione del Master sia stata una grande operazione economico-finanziaria giocata sul portafoglio di decine e decine di giovani Maestri di sci. Un saluto dal nickname "ciccio"

  13. @speedgame, Ravetto è il tuo chiodo fisso. Ti piacerebbe essere come lui ma forse non sei all'altezza o forse non hai mai avuto gli attributi per proporti. No, a te viene meglio criticare nascondendoti dietro ad un nickname. Che uomo! 🙂

  14. Tranquilli i soldi del master da quanto scritto da Race serviranno per il nuovo contratto di Ravetto, speriamo che dopo aver bruciato intere generazioni di ragazzi faccia la stessa cosa con gli istruttori,stavolta sarebbe un bene….

  15. Caro alpedan il problema sta proprio nel fatto che tu, da appassionato, ti sei preso la briga di leggere, invece chi di dovere, considerandosi di casta superiore, o non ha letto o per meglio difendere il proprio cadreghino ha preferito glissare sull'argomento. Sta di fatto che 81.950 euro sono finiti nelle casse della Fisi/Coscuma, che brutta storia!

  16. Ho provato a leggere tutti questi interventi ma sono davvero troppi.
    Voglio comunque dire una cosa sperando che non sia stata già detta: La selezione per il master istruttori ha dei buchi veramente troppo grandi per una selezione imparziale effettuata nel 2014.
    Vi sembra normale che atleti che hanno fatto 16 anni di squadra nazionale non riescano a superare le prove perché non superano la prova di GS.
    Non faccio nomi ma se me li chiedete ce li ho!
    Ho assistito ai commenti degli istruttori mentre facevano il corso propedeutico e molti dei ragazzi che hanno ricevuto mega complimenti nelle prove in campo libero non hanno superato il GS.
    Ho altrettanto discusso con istruttori che per primi hanno detto:"ci sono troppi atleti che non sanno tirare due curve in campo libero".
    Quindi credo che il sistema di selezione vada un po' rivisto.
    Perché portare avanti atleti ancora in attività che non hanno mai provato due curve serie in campo libero perché sottovalutano l'esame stesso e penalizzare invece ragazzi (magari in passato slalomisti e non gigantisti) che hanno provato per due anni tutti gli archi e che hanno attirato l'attenzione di molti istruttori per l esecuzione di tali prove nei giorni precedenti il GS?
    Propongo al Sig. Marchisio in qualità di responsabile di mettere il GS come una delle altre prove. la classifica della batteria darà un voto che farà media con le altre prove. Non è più onesto in questo modo?

  17. Flavio Roda, sul sito ufficiale della federazione, ha dichiarato: «La sconfitta di Cortina non è indolore perché rappresenta la vittoria del business nei confronti dello sport». Ahahahahahahaahahahaahahahaahahahaha "ma mi faccia il piacere…."

  18. @ciccio, una rivista può parlare di quello che gli pare… poi sta ai lettori decidere o meno se continuare a leggerla. Lo stesso vale per i social network e per i forum. Queste sono polemiche relegate ai soli addetti ai lavori, e io ne sono talmente al di fuori che mi annoiano mortalmente. Poi ci saranno sicuramente 81.950 ragioni per andare avanti fino alle calende greche…
    @gian33: ok e allora discutiamone in un forum web che è meglio!

  19. @patamunzo: è simpatico leggere che il nome di una rivista e aggiungo io di un giornale o di un libro debba unicamente trattare qualcosa di tassativamente attinente allo stesso. Per una sorta di proprietà transitiva la logica mi porta a pensare che la Federazione Italiana Sport Invernali (da te sempre difesa da ogni attacco e/o critica) debba occuparsi solo di sport. Spiegami allora quale è il ruolo sportivo di Coscuma e quale funzione svolge per promuovere gli sport invernali. Come mai proprio oggi accedendo al sito http://www.fisi.org appare una foto con un primo piano di 4 bei politici (Tomba è relegato in secondo) che con il tuo tanto amato cronometro (varie le tue citazioni) nulla hanno a che fare? Ogni tanto bisogna uscire dal proprio orticello, guardare al di là della siepe, accettando che venga dato il giusto risalto a quegli argomenti che invece tu auspichi finiscano al bar e permettere a chi eventualmente ne discute di continuare a farlo senza che tu ne stabilisca unilateralmente la fine (31/03/2014). Sperando infine di aver utilizzato un italiano degno delle tue auliche esposizioni (26/04/2014) ………… ricordo comunque e nuovamente gli 81.950 € e tutto quello che c’è dietro.

  20. Ok… e quale sarebbe il nesso tra l'agonismo, a parte ll'aver citato la presenza a questo famigerato test di alcuni nazionali, e l'istruttore nazionale che deve spiegare al futuro maestro che a sua volta deve insegnare al principiante lo spazzaneve? "RACE SKI MAGAZINE" come si evince dal nome è una rivista che tratta di sci "agonistico", e io di gare di spazzaneve o di corto raggio non ne ho mai viste! Comunque speriamo che nel prossimo numero vengano sacrificate 4/5 pagine dedicate all'opening di Soelden per sviscerare a fondo questo appassionante argomento!

  21. patamunzo RACE SKI MAGAZINE come lo si evince dal nome e' una rivista di sci quindi mi sembra giusto che si occupi di gare di alto, medio e basso livello ma penso che se vengano fuori delle problematiche cosi evidenti del settore sia giusto darne notizia e cercarne una soluzione, non fare come si fa sempre inItalia che si mette sempre la testa sotto la sabbia anche perche facendo cosi resta fuori una parte importante del corpo e c'e sempre qualcuno pronto ad approffittarne… quindi se non ti va vai a leggerti altro…..

  22. @speedgame: spero proprio di no! A me, e parlo da abbonato non da semplice curioso, queste beghe tra maestri/allenatori/istruttori hanno veramente frantumato le scatole! Trovatevi al bar e risolvetevela tra di voi…

  23. Oltre che condividere quanto detto da Ciccio vorrei ricordare, a chi fa del sarcasmo, che molti sportivi si sono sempre avvalsi di padri, fratelli ed in taluni casi di figli (in quanto avvocati, professionisti, esperti) per trattare con Federazioni, Squadre etc. Esempi a decine, visto che parliamo di sci Ferdinand e Marcel Hirscher. Saluti

  24. 81950 €. … Grazie al blog di Race in questi giorni abbiamo potuto meglio comprendere come la Fisi gestisca i suoi associati: ne protegge e ne tutela alcuni, ne vessa e ne penalizza i piu'. Soprattutto ci siamo accorti di come i vertici gestiscano "l'impresa", come se il tutto fosse di loro esclusiva proprieta', senza ritenere opportuno render conto mai ed in alcun modo di cosa ci sia dietro ad alcune scelte, ad alcune decisioni e ad alcuni programmi. Ricordo i "97.330" voti espressi in occasione della rielezione del Presidente. Quanti di costoro sanno, quanti di costoro sono vorrebbero sapere, quanti rappresentano solo un numero? Per cui un grazie, grazie a Race ed ai suoi responsabili che ha dato spazio a qualche "numero" diversamente pensante. Devo anche aggiungere che leggendo con attenzione quanto tutti scrivono, ho notato che qualcuno oltre che postare il proprio parere in ordine agli argomenti specifici trattati, si e' spinto piu' in la' regalandoci perle di saggezza riguardanti altri argomenti ed altri campi dello scibile. Mi riferisco nello specifico alla gestione dei figli. Forse ha ragione chi parla di asilo. Forse sarebbe stato meglio far esprimere direttamente loro, gli scolari, i numeri (cosi' come ci e' stato con convinzione raccontato), senza filtri, senza freni, senza mezzi termini, senza ironia e forse anche senza educazione, evitando di tappar loro la bocca. Avrebbero potuto piu' schiettamente e piu' sinceramente esprimere il loro disgusto verso coloro che sono stati gli attori ed i registi della "porcata" in questo caso assolutamente immeritevoli di qualsiasi rispetto. Qualcuno chiaramente lo ha fatto postando pesanti allusioni e commenti feroci. Solo due vittime (sono dei grandi) si sono esposte – molto educatamente – in prima persona, ma il fenomeno di turno ha sentenziato che a eventuali loro certezze, che non fossero in linea con quelle della commissione, doveva seguire una denuncia ….. tra l'altro non rendendosi che lui stesso e' un numero uno dei 97.330 a cui non spiegare mai nulla. Ps: 100 % franzmore.

  25. Dimenticavo un punto, Valutazioni, quale nesso ci può essere tra un istruttore che prende un bel voto nella sciata e uno peggiore, nella capacità di dare voti corretti ? Zero penso…. quindi chi vota preferisco averlo proboviro e di occhio giusto!

  26. Esperienza da maestro, avere un lasso di almeno due anni fra fine corso maestri ed esame master x ovvie ragioni che avete già detto…..
    Valutazioni, non è un esame in aula, se faccio un arco con neve/pendenza/visibilità da WC o da gara Baby il voto cambia eccome!
    Merito, l'importante non è il valore assoluto ma che i candidati siano classificati con il valore espresso sul campo dopo le varie prove.
    Forma, vero che magari un atleta ha dimenticato il bastone…. ma gli sci come andavano?

  27. Certo che i criteri di votazione usati in generale nello sci (anche nei corsi maestri) devono risultare a dir poco curiosi a chi per professione è tenuto a esprimere valutazioni in altri settori (professore, ad esempio). All'università, anche in facoltà non proprio abbordabilissime, chi fa ottimamente un esame prende trenta e lode (il massimo), una buona laurea è valutata 110 e lode, in ogni istituto superiore alla maturità c'è almeno qualcuno che esce con 100 o 100 e lode, ma al master istruttori il migliore (indipendentemente da chi sia) non raggiunge il 6 e 1/2 su una scala da 0 a 10. In particolare, prendendo in considerazione il voto di teoria, il migliore non sfiora nemmeno il 7, mentre il peggiore è appena sotto il 5 e 1/2. Una "forbice" un po' troppo risicata per essere realistica.

  28. Ho scorso l’articolo e i commenti. Mi sembrano gli stessi discorsi che sentivo quando diventai maestro nel 1972. Non ho poi frequentato l'ambiente, ma vedo che polemiche, giudizi e pregiudizi sono sempre quelli. Noto che adesso intervengono anche i papà degli esaminandi. Master o asilo ?

  29. 81950 ragioni per non lasciar perdere. Sono convinto che in un possibile confronto tra 5 dei migliori istruttori emersi dall' ultima conferma e 5 canditati presi a caso fra gli esclusi dall'ultima selezione, le migliori esecuzioni tecniche risulterebbero quelle di questi ultimi. Ovvio che la giuria dovrebbe essere SUPER PARTES, magari composta da 2 esperti Maestri, 2 Allenatori liberi da legami….. 2 Istruttori ed un Presidente, Istruttore di comprovata fama, esperienza ed onesta' morale (io qualche nome per tale ruolo ce l'avrei)

  30. Ribadisco: oltre a non essere Istruttore, ma sono dell'ambiente, mi da fastidio che si butti Fango (per non dire altro) sul nostro mondo! NON VI ANDAVA BENE FARE IL MASTER PERCHè LA FISI GUADAGNA SOLDI? BASTAVA NON FARLO!!! @CICCIO: non cercare di creare POLEMICA: io ho scritto che MARCOP è un ottimo professionista e che lo stimo, ma ho appuntato che non è l'unico e non è raro trovarne (di professionisti) !!! @indiscreto: sei solo un attaccabrighe inconcludente. non risponderò più ad alcun tuo post

  31. Giusto per rinfrescare la memoria a qualcuno: 120 propedeutici x 300 € – 158 iscritti al GS x 150 € – 64 qualificati alla selezione x 350 €. Totale: 81.950 €. Incasso lordo operazione Master – Ottimo risultato. @ paolo ma sei lo stesso che giusto ieri hai espresso un certo giudizio su marcop?

  32. @indiscreto: a scrivere troppo, ti dimentichi cosa hai scritto in precedenza e ….visto che dai del bugiardo e di quello che non vuol capire, ti rimembro ciò a cui devi far riferimento "@Indiscreto: io capisco molto bene, e se vuoi darmi velatamente dell'ignorante, hai sbagliato strada! Che Coscuma abbia Violato alcune parti del regolamento sembra sia vero. FAI UN ESPOSTO se è così. NON scrivere in anonimo su un Forum. Se tu contesti il REGOLAMENTO, dovevi farlo prima! Probabilmente ci sono dei "buchi" o dei passaggi poco corretti (FORSE). RIBASISCO: la verifica istruttori , dal regolamento Coscuma, non prevede l'esposizione di alcuna votazione. Giusto o sbagliato che sia, il Regolamento prevede questo! QUINDI NON SCRIVERE SBAGLIATO!!! Quando mi rivolgo a Nicolò Nogara, non toppo!!! Rileggi bene ciò che ho scritto. non ho scritto di sufficienza! "i tuoi Istruttori, ti han detto che non eri lontano… in effetti non sei stato lontano." Una più che accettabile prestazione, significa essere accettabile, Idoneo e comunque sufficiente! l'apoteosi! RIbadisco! avete certezze??? Fate un ESPOSTO IN FEDERAZIONE! Altrimenti rimarrete solo dei poveri repressi trombati."

    una cosa però devo dirla! SI POTEVA AVER RAGIONE PER QUALCHE BELLO SBAGLIO FATTO IN QUESTO MASTER… MA CON QUESTO COMPORTAMENTO, SI PASSA DALLA PARTE DEL TORTO.
    Io un Istruttore nuovo che ha dei genitori così , o che sputa Fango sull'ambiente così, NON lo vorrei!!!

  33. @Paolo Visto il mio ruolo non Istituzionale, non capisco l’importanza che possa avere, nel contesto dell’argomento, una mia risposta. Potrebbe essermi sfuggita la domanda alla quale fai riferimento, a tal proposito indicami cortesemente data e ora del post in modo che possa recuperarla ed evadere la tua richiesta nel più breve tempo possibile. saluti

  34. @ indiscreto: prima di continuare con il tuo monodiscorso, rispondi a ciò che ti viene chiesto! Sparare m.. su tutti non porterà al risultato sperato. Inoltre, io non conoscerò la legge come te, ma tu confondi la legge con un Regolamento.
    Per ultimo: NON GIRARE LA FRITTATA SU QUEI POVERI ISTRUTTORI CHE NEPPURE SANNO DELLA TUA ESISTENZA. SE HAI QUALCOSA CHE NON TI VA BENE DENUNCIALO, NON FARLO DENUNCIARE AGLI ALTRI!

  35. Grande Giolax!!!! Proposta troppo intelligente per essere presa in considerazione nel Feudo Fisi, dove il governante ed i vari vassalli, più qualche palafreniere non potrebbero mai pensare di dare spiegazioni a noi umili servi della gleba. Un saluto

  36. Secondo me basterebbe far partecipare al master solo chi ha fatto almeno 2000 ore di scuola sci certificate(circa 4/5 stagioni) cosi' farebbero il master solo chi veramente competente e interessato per il bene dei futuri maestri e si taglierebbero fuori tutti quelli che fanno l esame solo x poi fare cassa con i corsi maestri e i propedeuci vedi sciatori wc che non faranno mai ore di scuola sci in vita e non potranno mai sapere le varie problematiche dei maestri ed educarli nei corsi maestri a come superarle(wc a cui farei passare ad honorem solo il corso allenatori).per quanto riguarda le commissioni stiamo parlando del segreto di pulcinella!

  37. @Paolo (e c.c. a Iwan) io non conoscono le tue qualità di allenatore, sicuramente con quello che scrivi hai scarsa dimestichezza con quello che è o può essere la legge, ma soprattutto la logica. Il problema va ribaltato, io spero per il momento di aver dato il mio contributo a far si che le cose possano cambiare! Se invece alcuni Istruttori, tutti gli Istruttori ritenessero che qualcuna delle accuse loro rivolte fossero false, infamanti (qualcuno ha scritto di storie extra professionali…), non veritiere, lesive della loro professionalità, potrebbero, ANZI DOVREBBERO loro stessi o Coscuma o FISI per loro conto sporgere denuncia a tutela del loro calpestato ed infangato buon nome. Sai cosa succederebbe? Il magistrato preposto chiederebbe di accedere ai files di registrazione del mio account e di tutti gli altri accusatori ed io come di incanto avrei un nome, un cognome, un indirizzo ed il giorno dopo dovrei rispondere personalmente di ciò che ho scritto, pagandone le conseguenze qualora falso!!!!!! Parli di ingiurie perseguibili? Bene, forza convinci i tuoi amici a perseguire chi ha detto ciò. Hai capito come dovrebbe girare? Perchè devo correre preventivamente il rischio di dover far subire a mio figlio delle illogiche e non meritate ritorsioni (lo vuoi cornuto e mazziato?).

  38. Forse 10 istruttori ogni 2 anni sarebbero più che sufficienti. Tutti sciano bene ma solo i migliori 10 ammessi. Mi sembra che quello che proprio non va giù a qualche genitore che ha commentato l'articolo, è che il proprio figlio sia risultato insufficiente. Mettete sto numero chiuso e risolvete il problema. Però, mi tolga una curiosità signor HK, se suo figlio avesse passato il master e fosse diventato istruttore, sarebbe andato anche lei a fare le docenze con lui? Lasciamo camminare i nostri figli con le loro gambine. Saluti

  39. @Indiscreto: ti faccio i complimenti, perché continui a fare provocazioni, alcune senza senso, ma non rispondi mai alle domande che altri ti fanno e glissi. Complimenti.
    @speedgame: l unica cosa che muovi sono le tastiere. Il resto sono solo 4 chiacchiere.
    SIETE TUTTI BRAVI A SPARARE TUTTO SU TUTTI! COMPLIMENTI !!!!
    @ARARAT• e che persone sono? visto che lo sanno?

    Io userei con moderazione i termini! Ingiurie ed offese sono perseguibili. Tanto chiasso … per scrivere…. e poi non AVETE LE PALLE PER METTERE IL NOME E FARE UN BELL'ESPOSTO!!!

    Saluti a tutti

    Paolo

  40. Dai datemi un pizzicotto vi prego Svegliatemi da Zelig Circus Ti prego Iwan non rispondere piu'Piu' scrivete e piu' fate ridere!!! perche' gia' che c'eravate non avete preso in considerazione la graduatoria del 1999??? secondo logica dovrebbe ben essere l'ultima riconferma la piu' giusta per scegliere le persone piu' competenti e preparate ma forse non ci sarebbe stato margire per mettere in pratica i vostri magheggi…

  41. ma si tanto lo sappiamo tutti che persone sono, non tutti ovviamente, ma molti. Che dire di questa farsa, è palese e ovvio che qui i nomi di chi doveva passare erano già scritti da mesi e mesi,probabilmente alla commissione hanno dato pure dei fogli precompilati con tanto di voti gia decisi a tavolino.
    la questione è ovvia, se si allarga il giro a persone oneste o cmq a veri professionisti, si spezzerebbe la catena del dio denaro. Io fortunatamente conosco e lavoro con gente onesta talmente onesta e disgustata da questa casta che ha preferito uscirne, e vi posso assicurare che il problema, questa persona, l'ha sollevato piu e piu volte ma ogni volta è andato contro un muro. Finalmente la questione ora si sta rispolverando ma conoscendo la casta sappiamo tutti come andrà a finre…

  42. Vedi @indiscreto….
    mi dispiace comunicarti che quanto scritto nel tuo post, è completamente sbagliato!! tutti i 6 commissari compresi i 3 supplenti del master, all'ultima verifica tecnica del 2011 erano risultati nei primi 60 della graduatoria e la commissione è stata scelta prima della verifica tecnica del 2014.
    Saluti Iwan Bormolini

  43. AHAHHAAHAHH CHE TENERI!!!!
    Ci leggono, ci temono, sentono il loro potere scricchiolare cercano di mettere pezze(pubblicano voti che non devono aahah) e aprono voragini!!!
    grazie a questo blog, abbiamo mosso il coperchio del pentolone, esce puzza e la zuppa all'interno e' marcia densa fitta ma pian piano si schiarira' nulla sara' piu' come prima!!!

  44. Oh finalmente la prova e la conferma di quanto sto dicendo da giorni! I voti alle selezioni sono sempre stati tenuti artificiosamente bassi (circa 4 punti), per calmierare gli ammessi. Date un occhiata ai risultati del 2012, in 16 avevano raggiunto un punteggio tra 24,00 e 24,08. Ebbene a distanza di 2 anni, quasi tutti si sono presentati alla Conferma ed il loro punteggio e' risultato essere di circa 4 punti piu' alto. Che siano stati 2 anni di intenso lavoro tecnico, visto che 4 punti per le Commissioni sono un'enormita! Chi ci crede alzi la mano, ma poi si guardi allo specchio.

  45. Usando il metro di giudizio degli Istruttori devo rilevare che la Commissione preposta alla valutazione dei Candidati al Master, non era a livello tecnico rappresentativa dell'eccellenza. Un Commissario non era presente all'ultima conferma tecnica, nessuno degli altri 5 è risultato nei TOP 15 (2 comunque appena fuori), ma 3 sono oltre il 75° posto (addirittura 2 ben oltre il 90°). Ora ben lungi dal dubitare delle loro qualità, posso pero ipotizzare che loro stessi non abbiano ben chiaro quale sia l'esatto o il perfetto gesto tecnico? Se ne avessero la giusta percezione, cosa ha impedito loro di esprimerlo? So perfettamente che come tante altre domande resteranno lettera morta. Però una curiosità qualcuno deve togliermela, quanto hanno pagato per partecipare a questa 2 giorni? Quanto è costata la partecipazione ai 2 giorni di aggiornamento annuale?.saluti

  46. CONFERMO LA MIA IMPRESSIONE: alla fine vengono fatte tante chiacchiere, buttato tanto fango, per non dire altro, ma di concreto, NULLA.
    Benissimo scrivere, ma visto che dite di essere determinati, FATELO in FEDERAZIONE in non in un FORUM in forma anonima! Tanto più che dite una cosa per l'altra.
    E qui mi spiego ancor meglio! @Indiscreto: io capisco molto bene, e se vuoi darmi velatamente dell'ignorante, hai sbagliato strada! Che Coscuma abbia Violato alcune parti del regolamento sembra sia vero. FAI UN ESPOSTO se è così. NON scrivere in anonimo su un Forum. Se tu contesti il REGOLAMENTO, dovevi farlo prima! Probabilmente ci sono dei "buchi" o dei passaggi poco corretti (FORSE).
    RIBASISCO: la verifica istruttori , dal regolamento Coscuma, non prevede l'esposizione di alcuna votazione. Giusto o sbagliato che sia, il Regolamento prevede questo! QUINDI NON SCRIVERE SBAGLIATO!!!
    Quando mi rivolgo a Nicolò Nogara, non toppo!!! Rileggi bene ciò che ho scritto. non ho scritto di sufficienza! "i tuoi Istruttori, ti han detto che non eri lontano… in effetti non sei stato lontano."
    Una più che accettabile prestazione, significa essere accettabile, Idoneo e comunque sufficiente!
    l'apoteosi! RIbadisco! avete certezze??? Fate un ESPOSTO IN FEDERAZIONE! Altrimenti rimarrete solo dei poveri repressi trombati.

  47. Esistono 2 carriere parallele: Allenatore e Istruttore. Sicuramente ex Atleti come Simoncelli, Blardone, … hanno già le conoscenze per essere allenatori, ma credo che essere Istruttori sia un'altra cosa. L'allenatore insegna ad andare forte fra i pali, cosa che gli ex Atleti hanno fatto per anni, mentre l'istruttore deve conoscere la tecnica dello sci e saperla divulgare a coloro che poi, a loro volta, la insegneranno ( … e su questo punto partono dallo stesso livello dei Maestri di sci). E' corretto quanto ho scritto ? Se fosse corretto, è difficile capire come mai su 180 Maestri il 90% dei PASSATI siano Atleti. Il mio ragionamento è corretto ? Da fuori sembra che sia stato un modo per RINGRAZIARE gli ex Atleti per quanto fatto e sacrificato negli anni allo sci… ma allora non sarebbe stato giusto fare un Test solo per loro ( quasi un proforma) e un'altro solo per i NON Atleti ?

  48. @ Paolo81 Sicuramente non c'è peggior sordo di colui che non capisce. Il giudizio rimane soggettivo se non cozza con la logica! Regolamento: gli errori formali, di giudizio, di errato uso dei numeri inficiano la validità in un qualsiasi contesto operativo. Coscuma prima di tentare di mettere fine ai dubbi, avrebbe dovuto rispondere ai mille quesiti che venino posti ed a maggior ragione non può assolutamente essere giustificata per aver leso la privacy di tanti Professionisti. Tra l'altro è contestabile anche il fatto che il Regolamento possa prevedere l'esposizione della sola media finale anche per i NON AMMESSI. (Non c'è regolamento, patto parasociale, accordo tra le parti, che possa essere ritenuto valido quando prescinde da quanto legiferato). Verifica Istruttori: scrivi che il Regolamento non prevede l'esposizione di alcun risultato. Sbagliato: 1) perchè il risultato determina una classifica di merito, dalla quale si potrebbe evincere chi possa svolgere il compito di Commissario e chi no 2) l'accesso a questa classifica tutela il diritto di chi paga che vuol sapere che qualità possa avere il proprio consulente sul campo 3) non verrebbe scritto nel Regolamento che "eventuali risultati negativi verrebbero comunicati SOLO al diretto interessato", da cui: gli altri devono essere resi pubblici 4) a tal proposito sarebbe superfluo specificare nel Regolamento che gli esiti delle singole prove saranno comunicati ai SOLI diretti interessati dietro richiesta scritta. Meno male che affermi che hanno sbagliato a mettere online le tabelle con le singole votazioni. Devi sapere che certi errori non sono ne ammissibili ne giustificabili perchè dimostrano la manifesta incapacità a svolgere un certo compito. Ti rivolgi poi a Nicolò e anche qui toppi!!!! Nicolò scrive testuale "… lontano da una più che accettabile prestazione.." che è cosa ben diversa da quello da te riportato ".. lontano dalla sufficienza". Raggiungi poi l'apoteosi chiedendogli di denunciare… nel tuo stesso incipit parli della soggettività di giudizio, consentiamogli di avere un parere e ringraziamolo perchè lo esterna senza nascondersi! Infine ritieni che una breve preparazione sia stata la causa prima dei risultati di tanti altri validi ATLETI ancora in pista. Hai ragione!!!! Ma se questi in pochi giorni sono distanziati di pochi centesimi di punto da chi ha avuto modo di prepararsi per mesi, quale sarà il livello medio della categoria tra 7/8 mesi quando verranno meno certi stimoli ed un certo allenamento? Tra 7/8 mesi i vari Bosca, Dejori, Marguerettaz, Nogara etc etc saranno ancora allo stesso livello e se lo potessero potrebero solo enormemente migliorare, gli altri non lo so! (E' forse per questo che secretano i loro voti di conferma?). Un saluto in ogni caso te lo devo. Infine un consiglio a Nicolò: non rispondere.

  49. Signori, soltanto una nota. Il fatto che Marco Pastore sia intervenuto in prima persona per esprimere un parere, non significa che tutti gli strali debbano essere rivolti a lui. Stiamo parlando di un professionista di rara e indiscutibile serietà e questa non è una difesa d'ufficio perché è anche opinionista tecnico della nostra rivista. Quando le persone hanno qualità, è giusto che venga sottolineato, così come quando qualcuno va criticato. Motivo per cui vi invito ad usare nei suoi confronti lo stesso tono con cui lui è entrato nella discussione, mettendosi a disposizione per un eventuale dialogo e firmando il suo intervento.

  50. Caro Pastore è incredibile che dopo quasi 100 post Lei possa intervenire lasciandoci in eredità un analisi come la sua, senza una risposta una a tutte le domande ed i quesiti che via via sono stati posti. A parte qualche raro post un po’ oltre le righe, il problema non è quello di dover riconoscere le migliori qualità di chi è passato rispetto ai non ammessi, questo è ASSODATO è OVVIO, è LOGICO ed anche difficilmente contestabile! Il vero problema è l’artificioso ed errato metodo di valutazione dei più BRAVI e dei più MERITEVOLI, che sono tali e rimangono tali. CHIARO? Denise Karbon (mi spiace doverla continuamente tirare in ballo e me ne scuso) è stata la migliore. Nelle prove pratiche è stata valutata con un voto medio inferiore a 6,5. Posso essere smentito se affermo che tra le dimostrazioni di Denise e l’ipotetica perfezione c’è un abisso? Posso affermare che gli esercizi di Denise neanche vagamente possono essere accostati alla perfezione? Ora pongo l’ennesima domanda a Lei ed a Bormolini che ci avete messo la faccia, qual è la perfezione, chi tra di voi Istruttori ha il dono di potercelo dimostrare, dove è possibile vedere in pratica gli archi eseguiti perfettamente e meritevoli di quel 10 che il REGOLAMENTO STF prevede essere tra i voti utilizzabili? Siamo sicuri che questo 10 possa essere raggiunto da qualcuno? Oppure è un voto raggiungibile solo sulla carta e non sulla neve? Lo stesso identico discorso lo faccio per la teoria! Possiamo conoscere la risposta perfetta ad una domanda qualsiasi posta dalla Commissione? So di qualcuno che ha risposto citando a memoria quanto scritto sul vostro Vangelo, ma dai voti non ho visto nessun 10 (voto massimo in teoria 26,75 pari a poco più di 6,5). Non riesco ad immaginare tra i 64 candidati, sottoposti ad un minimo di 192 domande, almeno uno (1) tra loro che possa non aver risposto in maniera eccellente (da 10) ad uno dei quesiti posti loro, anzi ne emerge un quadro desolatamente mediocre! Conclusione: i veri sufficienti erano molti ma molti di più, ma sono stati volutamente calmierati dal Cartello . Cari istruttori questo giro la torta è venuta senza il buco ….

  51. Ho l'impressione che si stia perdendo di vista il problema.
    Secondo me, non è valutabile con precisione la performance di un candidato. Il giudizio soggettivo è sempre opinabile.
    Ciò che è valutabile, è il regolamento. Riassumendo, se non ho capito sbagliato dai vari post:

    1. non sono stati rispettati i termini di esposizione, sia nella tempistica, sia nell'esposizione della media finale
    2. non sono stati rispettati i valori di giudizio. Da regolamento potevano essere usati solo i valori pieni e non i valori 0,25
    3. cercando di mettere fine al tourbillon creato, la Coscuma ha esposto tutti i voti, violando la privacy dei candidati.

    per Nicolò Nogara: se hai cominciato a preparare il master dopo le gare, non credi sia un po tardi?
    Per quanto scrivi, i tuoi Istruttori, ti han detto che non eri lontano… in effetti non sei stato lontano.

    Domandona: quali sono le CERTEZZE che alcuni esclusi non avrebbero meritato di esserlo? Se ne hai, esponile e fai una denuncia. Altrimenti sono solo chiacchiere di delusione.
    Esposizione voti: per la verifica Istruttori, il regolamento non prevede alcuna esposizione. Per il master Istruttori è prevista da regolamento l'esposizione della media finale di tutti i candidati. Hanno sbagliato a mettere la tabella con i voti delle singole prove, che devono essere richiesti (sempre da regolamento)

    Questo appunto, perché dal mio punto di vista, se si vuol parlare di cose concrete, si può andare avanti e fare qualcosa. Invece se si vuol buttare un po di m…. qui e la, alla fine si va a passare dalla parte del torto, quando magari si ha ragione!

  52. Caro Marco Pastore purtroppo per te non sono piovuti insulti sul tuo commento, vi piace fare le vittime? certo e' piu' facile dire che siamo tutti brutti e cattivi ad insultarvi piuttosto che rispondere alle critiche!!! Bello come ti arrampichi sugli specchi. Per prima cosa non hai risposto a chi chiedeva di persone che avrebbero potuto prendere parte al master poi il discorso geopolitico e' piu' articolato di quello che vuoi far pensare,non e' che se fosse stata tutta la commissione piemontese passavano solo piemontesi ma e' tutto un dare e avere, quest'anno al collegio piemontese interessava che passassero 3 istruttori e quei istruttori sono passati stessa cosa per Trentino, VDA,Piemonte,Abruzzo,Friuli,etc. I collegi,la fisi, ordinano e voi da brave pedine eseguite per paura di subire ritorsioni nelle prossime riconferme per paura di perdere il vostro business.. la cosa piu' comica e' stata quando affermi che non conoscete chi state giudicando ahahhah…

  53. Sono Nicolò Nogara, sono uno dei tanti rimasti esclusi, ho cominciato a preparare il master solo dopo la fine delle gare, con il valido supporto di vari Istruttori Valdostani, ho anche partecipato ad un propedeutico federale a Livigno. Ero convinto di potercela fare non perché mi giudicassi un fenomeno ma perché da quanto mi veniva detto non ero lontano da una più che accettabile prestazione. Invece sono stato giudicato insufficiente in tutte le mie performances compresa la teoria. Non voglio entrare nel merito delle mie insufficienze ma posso affermare con certezza che alcuni degli esclusi non avrebbero meritato di esserlo.
    Una domanda vorrei farla: perche' i voti degli Istruttori non possono venire messi online (v. Bormolini) ed i miei invece Si? (bastava NON AMMESSO). La legge della privacy non vale per tutti? Grazie ed un saluto a Orso!

  54. Come sempre accade in un esame in Italia che passa non lo meritava e chi non è passato non ha sbagliato. Penso che il livello sia altissimo e faccio i miei complimenti ai promossi. Anche l'allenatore di mio figlio era presente, è passato nel gigante ma non dopo, il Suo giudizio? Gli altri hanno sciato meglio di me!

  55. domando scusa se dirò banalità o se prenderò abbagli nelle riflessioni… Non vedo dove sia lo scandalo, (premetto di non essere un istruttore nazionale) non ho mai osato provare , a torto o a ragione esprimo opinioni prettamente personali…..
    Dunque, chiunque con un minimo di giudizio e che faccia parte dell' ambiente sci , doveva essere conscio delle dinamiche che si trovano dietro a questo livello d' elite , 160 che siano andati a "provare" il gigante non credo sia normale…..poi comprendere i meccanismi che in maniera più o meno velata sono emersi , ricordo che non si tratta di un concorso pubblico in senso stretto del termine, chiunque nella vita abbia interagito con la Pa sa che il panorama di professionisti che hanno avuto la possibilità di ottenere un posto rilevante è vario e variegato e certamente non sempre i vincitori sono quelli che hanno dato il meglio di se o i più preparati , tuttavia a meno che i posti di un concorso non siano superiori ai partecipanti ci sarà sempre uno scontento, come ho sentito un "trombato " , o qualcuno che qualcosa di buono per questo sport lo ha fatto (mutuo qualche termine letto tra i commenti senza offesa per nessuno )…..tutto nella logica , piaccia o meno.
    l'Italia è una Repubblica democratica fondata sui concorsi , con meccanismi e dinamiche e logiche contingenti e annesse e connesse….
    certamente tra gli esclusi ci sono numerosissimi nomi eccellenti, altrettanto validi quanto gli ammessi tuttavia ……la frustrazione per un sogno (oltre che il denaro investito) non dovrebbe tramutarsi in perdita di stile e discrezione dote indispensabile ,credo, anche per svolgere in maniera ottimale il ruolo di istruttore.
    non credo che basti sciare un gran bene , questa categoria per rivestire il prestigio che ha assunto esprimere il meglio dei vari territori , a livello di "fama", professionalità didattica e ultimo ma non ultimo livello sciistico sopra la media.Se tanti maestri si preoccupassero di svolgere con più dedizione la loro professione di maestro o allenatore di sci club e fossero meno preoccupati di fregiarsi di questo titolo che diciamolo , genera una grandissima invidia e che chiunque vorrebbe avere nella sua bacheca , sfido ……magari il mondo dello sci che oltre che di gente appassionata , grandi lavoratori , gente che crede in quello che fa , anche di tanta immagine e sostanza discutibile …..e qui mi fermo .
    credo sia giusto tenere il numero sotto controllo, l' Italia con la logica dei diritti per tutti abbonda di disoccupati .
    L' istruttore nazionale dovrebbe esercitare regolarmente la propria attività, se un appunto si può fare se uno è istruttore nazionale svolgesse la professione in maniera attiva , per usare un termine della coscuma , tenere la giacca pronta nell' armadio, forse , ripeto forse non è la situazione ideale …..non ero presente ma ho amici che hanno partecipato , il parametro oggettivo di sbarramento c'è stato , il gigante, poi per chi è riuscito a superare lo sbarramento , ha giocato le sue carte , aver superato il gigante dimostra di saper fare qualcosa fuori dal comune …..comprendo tutto ma il livello di aggressività contro la federazione non credo faccia il bene del nostro mondo , gli errori possono essere fatti , gli ex atleti possono essere non ammessi al master , gli atleti lasciati a casa , politica nello sport o forse lo sci anche è diventato uno sport politico??
    io vorrei credere di no …………vorrei credere in una FISI di valore e di valori …..non il processo del lunedì al master….

  56. La logica del tutti contro tutti stà spostando il focus di questo blog,ripartiamo dall'inizio:corrette o non corrette le valutazioni ed i metodi di valutazione?
    Esistono delle prove video da esaminare?Si vocifera di un atleta WC che ha eseguito il corto raggio con una sequenza senza piantare il bastoncino…….
    E poi,dove stà scritto che chi ha fatto WC deve passare per forza?nelle logiche servili degli addetti ai lavori…….???Cosa sarebbe quindi il Master per loro?una laurea Honoris Causa?
    E' il sistema Italia da cambiare,qui è nato un caso fra i mille casi di ogni sport e di ogni evento dell'italia odierna.
    Ricordate tangentopoli?Vi sembra che 20 anni dopo sia cambiato qualcosa?Expo di Milano docet.
    Agli istruttori nazionali raccomando però di non prendere per i fondelli ad oltranza le centinai di giovani che hanno un sogno,farsi la "cassa"alle loro spalle è squallido e lordo.

  57. speedgame questo scarto di 5/7 punti esiste solo nella tua immaginazione o conosci i punteggi?non riesco a capire.
    e comunque le cose richieste per un esame finale del corso maestri sono differenti di quelle richieste per un master istruttori, posso immaginare che dello scarto ci sia.

  58. Ammetto di aver pensato molto, forse troppo, prima di intervenire in merito alla notizia più commentata della storia di Race. E anche adesso non sono del tutto convinto che ne valga la pena. Ho letto TUTTI i commenti e posso dividerli tra critiche costruttive (alcuni) e critiche condite da insulti, anche pesanti (molti). Impossibile rispondere a tutti i dubbi sollevati, ma vorrei portare la mia testimonianza in qualità di commissario supplente al Master in questione. Conosco bene i commissari e non ritengo abbiano operato con alcun pregiudizio o favoritismo, ma anzi, con la massima professionalità. Certo, a fronte di ciò che ho letto, immagino la valanga di insulti che mi arriveranno in seguito a questa affermazione, ma per me è un dato di fatto. Ovviamente, coloro che non hanno passato l'esame sono comprensibilmente delusi, ma da sempre ci sono i promossi e i bocciati e la procedura adottata per le valutazioni è stata condotta con la massima precisione possibile. I decimali di voto tanto contestati sono frutto della media dei voti di 6 commissari e della media di 5 esercizi sugli sci, oltre alla teoria. Si può discutere tutto, si possono cambiare le regole, ma allo stato attuale è stato fatto tutto ciò che la FISI richiedeva ai commissari e non ci sono stati "giochini" di graduatorie e/o provenienza dei candidati. Sul discorso geopolitico, porto un unico esempio: la commissione effettiva era formata da due trentini altri due (compreso il sottoscritto) in qualità di supplenti. Fosse vero quanto qualcuno afferma, dovevano passare una decina di trentini. Non è così. Ogni candidato aveva un numero ed è stato valutato come tale. I nomi sono emersi a graduatoria fatta. Non voglio dilungarmi e resto del parere che ogni chiarimento dovrebbe essere chiesto direttamente alla Coscuma. Qui ho letto tanti insulti alla commissione e credo che sia davvero triste, oltre che un atteggiamento vigliacco da parte di chi non si firma. Non parliamo poi dell'accusa di chi si sarebbe "portato a letto" la o le candidate. Immagino ora quanti insulti mi arriveranno, ma come i miei colleghi, vi assicuro che ho la coscienza a posto. Marco Pastore

  59. Steoo allora oggettivamente spiegami come fanno due persone nel giro di una settimana a prendere dai 5/7 punti in meno in due sessioni d'esame presiedute in entrambi i casi da istruttori e sugli stessi archi di curva e stessa teoria… se c'e' qualcuno in Vda che sa i punteggi di borgis e simoncelli se puo' metterli mi fa un piacere cosi' chiudiamo il bar comunque in ogni caso non si parla di centesimi o decimi di punto, ma di CINQUE/SETTE PUNTI INSOMMA UN ALTRO SPORT!!!!

  60. speedgame io non devo spiegare nulla e non uso delle scuse, dico la mia opinione come tutti quanti, senza fare l'isterico e da persona che vive questo mondo come addetto ai lavori ed in grado di dare un parere oggettivo, dunque non sto difendendo o accusando nessuno; a te dico che se "immagini" che abbia preso un voto vicino al 30, questo significa che la discussione sta prendendo la piega delle chiacchiere da bar

  61. A proposito di accuse dimostrabili: pensate a come si è sentito chi non si era iscritto al Master perché non in regola con il tesseramento o chi, pur essendosi iscritto, è stato "invitato" dalla COSCUMA a rimanere a casa, sapendo che invece qualcuno non in regola con il tesseramento ha partecipato al Master.
    Nonostante il comitato regionale della suddetta persona abbia in qualche modo cercato di mascherare la questione per consentire la partecipazione, il fatto che non fosse in regola è facilmente dimostrabile. Questa persona risulta essere NC nelle liste fisi 2013/2014 pur avendo gareggiato (senza tessera fisi) nella stagione 2012/2013 e risultando punteggiata in quell'anno (grazie ai punteggi degli anni precedenti).
    Come da regolamento presente nell'agenda dello sciatore se il tesseramento fosse stato effettuato per entrambi gli anni, ciò non sarebbe possibile:
    3.1.5 Attribuzione punteggi per ogni specialità
    a) atleta che ha ottenuto 2 o più risultati validi (entro i 399.99 Punti FISI): media dei 2 migliori punteggi;
    b) atleta che ha ottenuto 1 risultato valido: punteggio ottenuto penalità semplice;
    c) atleta che non ha ottenuto alcun risultato valido: punteggio dell’anno precedente penalità doppia

  62. Caro Iwan per richiederli bisogna essere istruttori o vengono dati ad una persona qualsiasi?
    Ultima riflessione:
    quattro giorni prima del master Simoncelli e'risultato essere il migliore del corso maestri valdostani immagino ma non sono sicuro non essendo valdostano che abbia preso un voto vicino al trenta poi 4 giorni dopo crollo verticale a 25,75 come me lo spieghi Steooo??? in VDA gli hanno fatto fare solo gigante??? Caso ancora piu' clamoroso Michela Borgis, seconda alle spalle di Simoncelli anche lei avra' finito il corso maestri vicino al 30 fino poi a precipitare al 22,75 del Master!!! Due sono le cose o e' stata incompetente la commissione valdostana o quella del Master.
    Steooo se ci sei batti un colpo e illuminami, senza nasconderti dietro la scusa che hai usato prima per la Karbon

  63. Grazie
    capisco la rabbia , xchè anch'io ne ho molta.1) xchè credo di aver sciato bene 2) xchè in 25 anni di sci credo di capire i miei limiti.
    comunque questo nn vuol dire che nn possa riprovarci e far ricredere chi 10gg fa mi ha valutato nn idoneo…
    siamo noi gli atefici del nostro destino e prima o poi i valori vengono fuori in modo o nell'altro….
    ho già parlato troppo, ma uan cosa voglio dirla ancora,NN SI PUò CONTESTARE IL PASSAGGIO DI BLARDONE, SIMONCELLI,KARBONE TANTI ALTRI RAGAZZI CHE FANNO COPPA DEL MONDO E FANNO AL NOSTRA STORIA,loro dovrebbero essere ammessi direttamentìe al corso,secondo me,xchè in 4/5 mesi sistema tutto queelo che magari ora all'occhio della critica può saltare fuori…

  64. Che schifo!
    Alla fine di tutte queste lunghissime discussioni,molte delle quali corrette, cosa ne rimane?
    Un bel niente, il "ristretto circolo di privilegiati che comanda" ha fatto il suo gioco , nessuno si ribella e nessuno denuncia niente!
    Ma tutti o quasi sanno che basta andare a letto con "qualcuno in alto" (il più' in alto di tutti) o mettersi d'accordo prima con chi di dovere per passare il "selezionassimo" e "rigorosissimo" Master.
    Sarebbe ora di far chiarezza sopratutto nei confronti di questi poveri ragazzi che ci mettono soldi ma soprattutto molto impegno per cercare di passarlo.
    Pensate bene voi che comandate se uno dei vostri figli facesse un qualsiasi concorso, di qualsiasi genere, se fosse lampante che sia truccato , cosa fareste? COME LA PRENDERESTE???
    Meditate bene, perché è giunta l'ora di fare saltare qualche testa!
    Bene, qui vi dico che sarà MIO IMPEGNO, ci volessero anche anni, per fa si che ciò accada, perché già l'Italia fa schifo, ma scherzare-derubare-ingannare questi ragazzi che hanno un sogno e un ideale NON LO POSSO ACCETTARE.
    Spero che qualcuno si svegli e appoggi questa idea…io sono pronto e a breve qualche bella lettera in federazione arriverà…insieme a qualche denuncia.
    Questo SISTEMA FA SCHIFO, IL PROSSIMO MASTER DOVRA' ESSERE CHIARO E PULITO A COSTO DI MANDARE QUALCUNO A CONTROLLARE E FILMARE TUTTE LE PROVE!!!
    Il peggio deve ancora venire.
    LO SPORTIVO

  65. Salve a tutti,
    io sono uno di quei ragazzi esclusi da questo master,ne ho sentite tante e di più, si è voluto previlegiare chi ha fatto sport ad un certo livello(anche se nn mi sembra xchè ragazzi esclusi ,me compreso , qualcosina di buono in questo sport forse l'hanno fatto),che sono ben distribuiti x le varie regioni(notare che il lazio nn ne ha inseriti di istruttori ed io ero l'unico candidato….)
    Quindi nn saprei cosa dirvi ora che ho avuto i singoli risultati di ogni prova…
    Sta di fatto che il master è andato e nn ci resta che aspettarne un altro sperando comunque che tutto fili x il verso giusto…
    Di sicuro una cosa posso dirla,a volte un pò di chiarezza e celerità nel dare i risultati nn guasterebbe…
    ora vi saluto e vi auguro una buona lettura e altrettanta discussione
    P.S. ci tengo a dire che il MARCOV che il 12/05 ha commentato "vergogna" nn sono io.
    MARCO VERDECCHIA (CACIO)

  66. ragazzi è proprio questo che intendevo…pensare che sia passato qualcuno che non lo meritava e non passato qualcuno che lo meritava è normale, succede tutte le volte, anche in conocorsi di ben altro livello (avvocati, notai, medici, ecc.); potrà succedere ogni tanto, non lo metto in dubbio, e capisco la delusione di essere rimasti fuori, ma non esageriamo: si prepari di più chi è rimasto fuori, così avrà più possibilità per la volta successiva! Sarei curioso di capire quanti giorni di preparazione in vista del master (dentro un tracciato e in campo libero) hanno dedicato i candidati esclusi; e quanti giorni di studio hanno dedicato al testo di sci alpino, e quante volte hanno sciato con degli istruttori per capire se erano sulla strada giusta.
    Per quanto riguarda la divisione per regioni non è scritto da nessuna parte, ma ritengo sia ragionevole che un minimo di distribuzione ci sia, per motivi pratici e logistici; forse sarebbe il caso di inserirlo nel regolamento così non ci sarebbero questioni del genere.
    E non trovo strano che la Karbon abbia ricevuto un giudizio del genere…è una campionessa di WC, ma nella sua sciata ci sono comunque dei difetti, che a livello dimostrativo in un parallelo possono venire sicuramente fuori ed essere notati da occhi esperti.

  67. @Skoalforfun. Gent.mo Iwan potresti cortesemente indicare anche il link (non lo trovo) dove sono pubblicati gli esiti e i voti dell'ultima conferma tecnica triennale e dove è pubblicata la Classifica di merito aggiornata degli Istruttori stessi. Grazie in anticipo della tua disponibilità, saluti.

  68. @ Steooo – Caro Steooo non vorrei 50 nuovi Istruttori, io faccio parte di quelli che vorrebbero delle Regole Rispettate (il complotto non c'entra). Ti domandi cosa farebbero gli Istruttori? I Maestri, gli Allenatori (quelli capaci) e quelli che ANCORA fanno parte di un Gruppo Sportivo Militare potrebbero lavorare per chi li paga ….!!

  69. Steooo quello che Hk cerca dire e far capire disperatamente come tanti altri in questo blog e' che il grande problema e' stato che in questo master gente che non meritava e' passata mentre altri sono stati sacrificati dalla casta per mantenere gli equilibri geopolitici nazionali e regionali,e' il segreto di pulcinella che ogni collegio regionale indica quanti e quali istruttori devono passare, vero Steo???

  70. HK non capisco cosa ci sia di così stupefacente, anche alle selezioni maestri i voti sono mediamente bassi e anche li ci sono differenze nei voti anche solo di 0,10; discutibile o meno non è certo una novità; preferiresti passassero 50 istruttori all'anno?Credo sarebbe una pessima idea, svilirebbe la loro figura e lavorerebbero tutti meno, stesso discorso per i corsi maestri.
    Si può sempre provare a fare una cosa; essere dotati e avere un bel passato sciistico, allenarsi tanto, tantissimo, sapere il testo sci italiano a memoria, sciare in modo perfetto il giorno della selezione e sperare non ci siano tanti altri meglio di te; così è sicuro che il master si passa, con qualsiasi commissione; altrimenti dal mio punto di vista si tratta solo di piangersi addosso e dare la colpa al "sistema" ed ai complotti.

  71. Vorrei una volta per tutte fugare i dubbi in ordine ai motivi del mio insistere. Non contesto l'ordine d'arrivo, non contesto il sacrosanto diritto-dovere dei commissari di valutare, contesto come venga ARTIFICIOSAMENTE tenuto basso il voto del piu' bravo per evitare che alla lobby degli istruttori accedano in un solo colpo in troppi. Contesto l'utilizzo nelle valutazioni dei centesimi di punto (peraltro espressamente non prevista). Preferisco riportare i voti cosi' come vengono espressi dai singoli Commissari che da Regolamento vanno da 0 a 10 (senza il superutilizzato 0,25) Ma leggete i risultati. Ci sono circa 2 punti (espressi in quarantesimi) tra la Karbon, la migliore, ed il primo degli esclusi che e' esattamente 0,50 espresso in decimi. Cioe' la Karbon vale un misero 6,45 (uno scolastico 6 ) ed Alain Pini 5,92 (che qualsiasi insegnante di buon senso arrotonderebbe a 6). Ne consegue poi che tra il detto Alain 5,92 e l'ultimo dei promossi 6,01 la differenza e' di "BEN" 0,09 centesimi di punto – Forse neanche Batman e Superman riuscirebbero a percepirla tale differenza, ma alla Commissione nulla sfugge …… La indigesta TORTA e' che la grande Karbon venga valutata in questa maniera cosi' modesta! Ma chi ci crede? Le eccellenze non esistono? Come pensano questi signori di percepire una qualita' diversa tra la prova di un candidato e quella di un altro quantificabile in 0,25 centesimi di punto, ma chi vogliono prendere in giro? E' questa la follia che non riesco e che non si deve accettare!! Poi una riflessione, ma che la dice tutta ( non e' mio parente, non lo conosco, ma gli sono vicino) su Francesco Negra: selezione 2012 primo degli esclusi 23,29 (5,82 diaciamo 6=), 2014 escluso con 23,54 (5,89 diaciamo 6-) ……. senza parole. Francesco a qualcuno devi aver calpestato i piedi, ma forte forte forte!!! Oppure il Contingente Regionale della tua zona era gia' stato coperto! Ragazzi non fatevi prendere in giro, i meritevoli 1-10-100 avrebbero avuto tutti diritto di passare perche' non era un concorso con un numero prestabilito di posti a disposizione.

  72. HK per quanto io sia d'accordo con te su molti punti, credo che il fatto di indicare il proprio nome e cognome non possa che aumentare la stima nei suoi confronti, nessuno lo obbligava a dire la sua qui, anzi chissà quanti colleghi gli staranno dicendo "ma chi te l'ha fatto fare!"
    A parte questo è indubbio che i regolamenti vadano rispettati e che non sempre sia tutto trasparente al 100%, così come succede alle selezioni maestri, in cui qualcosa di migliorabile c'è sempre, soprattutto se si guarda alla differenza tra una regione ed un'altra e ad altri aspetti discutibili.
    Penso però che non si possa discutere sul fatto che gente di coppa del mondo debba essere ammessa o no (anzi io li farei entrare di diritto, che so, dopo 10 piazzamenti nei 10 in WC in carriera, il merito ci sarebbe comunque e si eviterebbero discussioni), nè si possa dire che chi è passato non se lo meritasse (se non tutti, quasi tutti); ed è indubbio che delle scelte si debbano fare e dei limiti si debbano porre, dunque non vedo nulla di strano nel vedere "solo" 19 ammessi; ed è quindi naturale che rimangano esclusi anche degli sciatori di alto livello, ex comitati o ex giovanili…è sempre successo!
    Per quanto riguarda i corsi che hanno seguito i selezionandi (che non erano obbligatori e potevano essere seguiti anche solo parzialmente), sono serviti a far arrivare più preparati e consapevoli i maestri, il che non vuol dire garantire loro il passaggio al master, altrimenti sarebbe troppo facile; se poi alcuni istruttori non hanno il coraggio di dire "tu non hai nessuna possibilità o ne hai proprio poche" questo è un altro discorso…anzi a proposito di questo, penso che un po' di autocritica sarebbe necessaria per molti…vedo troppi colleghi (sì, sono un maestro di sci anche io, non istruttore) che si preparano in qualche modo durante la stagione e che sicuramente sono buoni sciatori, ma probabilmente per diventare istruttore questo non basta (probabilmente ci vogliono più anni di preparazione, ci vuole un passato sciistico di un certo tipo, ecc.)…e quando sono bocciati se la prendono con uno e con l'altro, senza pensare che l'unica persona con cui se la devono prendere è con quella che vedono nello specchio di fronte a loro! Non dimentichiamocelo questo, perchè a leggere i commenti qui e a sentire quelli del mondo reale, penso che un po' troppi ritengano di meritare molto di più di quello che invece ottengono, ma si sbagliano.

  73. Caro Iwan il tuo primo commento e' arrogante e fuori luogo e ahime' fa capire come vi sentite: Fate le verginelle assediate nel castello, ti sbagli quando dici:tutti gli altri che purtroppo per voi non è andata come vi aspettavate!
    Ecco io non mi aspettavo niente, non ho fatto il master e non ho figli che lo hanno fatto ma sono solamente un curioso osservatore esterno ma del settore,il tuo post denota un certo nervosismo verso gente che vuole solo sapere… Magari nel corso dei nuovi 19 istruttori fate un modulo sull'uso della calcolatrice e sulla geopolitica dello sci italiano cosi al prossimo master i risultati usciranno la sera stesso o il giorno dopo e non dopo undici giorni cosi' sembrera' meno strano il tutto…

  74. buongiorno,
    mi trovo, purtroppo, in accordo su alcuni punti che sono stati scritti e riportati.

    Non prenderei però di mira tutta la "casta" degli istruttori.
    Io ne conosco, e non tutti sono così terribili.
    Dal mio punto di vista, il problema, è il regolamento e la sua gestione.
    I Membri della Commissione, sono soltanto delle pedine chiamate a valutare e scrivere dei numeri, sulla linea base di quello che il DT ha deciso.

    Ritengo corretto, fare le pulci al regolamento: se c'è, e se è stato fatto, un motivo ci sarà! Per questo, è inammissibile che non ne vengano rispettate le procedure e le voci. Nel rispetto di coloro che si affidano, e si devono affidare ad esso.

    Ritengo però, che non sia il caso di prendersela con i 6 commissari, o con i 4 atleti di coppa del mondo che hanno deciso di provare a lanciarsi in questo mondo. I primi, hanno valutato (nel bene e nel male) ciò che hanno visto, i secondi, hanno fatto il loro esame, senza rubare ad alcuno il posto (non era un bando chiuso).

    Ritengo altresì importante, che se a livello procedurale e Regolamentare non siano state rispettati i termini, è giusto segnalarlo agli organi competenti.

    SOLO COSì potrà esserci un CAMBIAMENTO: nel caso contrario, rimarranno solo chiacchiere, additando il tutto alla delusione.
    Ma sappiamo che non è così.

  75. Egr. Sig. Bormolini se solo si fosse preso la briga di leggere il contenuto dei miei post, soprattutto il primo, avrebbe capito il motivo della contestazione che è montata a seguito del suindicato articolo. Innanzi tutto le domando: cambierebbe, dall’alto del suo pulpito, il sapere che HK è Mario Rossi oppure Ted Ligety? Lei non si deve chiedere chi io sia ma perché sto chiedendo chiarimenti e utilizzare il ruolo che le compete per confutare eventuali inesattezze e falsità da me e da altri proferite, in ogni caso non le nego che temo ritorsioni dalla lobby che in questo momento lei sta cercando disperatamente di difendere e proprio mio figlio mi vieta di espormi in prima persona. Gli ho offerto il mio totale appoggio per intentare causa e farmi sostenitore di una class action nei confronti della Fisi/Coscuma, ma per il momento non ne vuole assolutamente sapere (dovrebbe ringraziarlo anziché prenderlo ulteriormente per i fondelli)! Lei si rende conto di tutte le incongruenze emerse nella gestione di tale selezioni? Mi dica chi sbaglia: gli Istruttori che hanno gestito i corsi propedeutici e che così avrebbero “tirato dentro” oltre un centinaio di giovani ed illusi Professionisti (mi rifiuto di dover pensare ad una truffa!!!) oppure i 6 Commissari che hanno utilizzato un “genere numerico” troppo ristretto ? Il Regolamento va rispettato non va interpretato!! Ci dica lei di chi ha sbagliato, ma soprattutto come è possibile che ci sia una totale diversità di valutazione all’interno del vostro sistema? Mi spieghi come mai tanti, troppi voti presentano anche il valore 0,25 utilizzabile solo nelle valutazioni delle conferme triennali del vostro titolo. Sono sicuramente dei dettagli, ma parrebbero sintomatici di un certa incompetenza della commissione. Certi voti della teoria andrebbero spiegati, un 24,75 oppure un 26,50 sono l’espressione in quarantesimi di quali 3 voti? C’è stata totale discordanza all’interno delle stazioni stesse? Suvvia, pazzesco!! Almeno sulla teoria non sarebbe auspicabile l’uniformità di giudizio? Lo sa sig. Bormolini che una firma mal posta su di un documento è causa di invalidità dello stesso? E la mancanza delle valutazioni palesi come la si può definire? Ritiene davvero che sia credibile e casuale la perfetta distribuzione geopolitica degli ammessi? Vede caro Iwan con le sue poche parole è riuscito a distruggere in un attimo tutta la stima che avevo di lei come atleta. Saluti

  76. @Skoalforfun grazieeeeeeee ! Ma si ricordi che tutti quelli che hanno scritto non sono sudditi della Federazione o suoi personali! Sono Professionisti che hanno aspettato ben 11 giorni per prendere visione di un documento per redarre il quale 2 ore sarebbero bastate ed avanzate. Ma soprattutto avrebbero meritato molto piu' rispetto!! Lei ha il coraggio di fare dell'ironia sulle aspettative che molti dei candidati avevano sul buon esito della selezione? Incredibile!! Soprattutto e' incredibile come riesca oltre che a rendersi ridicolo a gettare del fango, tanto fango su tutti i SERI Istruttori che hanno accompagnato ed incentivato, nei tanti corsi propedeutici, molti di quelli poi risultati non all'altezza. Non all'altezza degli altezzosi e preconfezionati criteri di valutazione, dai quali la migliore della selezione risulta essere una tale Denise Karbon (non Pizza Efichi) che ha raggiunto il "gratificante" punteggio di 25,79. Tradotto in voti scolastici un triste 6 ed in voti universitari in qualcosa meno di un 20!! E' questa la vergogna, la inacettabile vergogna!

  77. Proviamo a chiederli in versi i risultati……:
    O commission dai modi corretti –
    noi aspettiamo i tuoi prospetti –
    Pensar male sappiam che e' peccato –
    anche perche' non siamo al mercato –
    Se tu volessi potresti chiarire –
    cio' che ogni mente fatica a capire –
    Dove riporti i tuoi giudizi perfetti –
    che tengan lontani i nostri spospetti? –
    Non sappiam piu' che cosa fare –
    per obbligarvi a dover cantare –
    O non ci resta che gridar piu' forte
    che non vogliam piu' le vostre torte

  78. Messaggio a tutti i trombati: lancio una proposta da questo blog, quando doveste entrare in possesso da Coscuma delle valutazioni conseguite postatele con il vostro nome e cognome (no nickname!!!) specificando chiaramente Parallelo… Serpentina… Corto Raggio… Cristiania Medio… Curva Base… Teoria… Senza commenti aggiuntivi!! Così analizziamo le logiche di voto nel loro complesso! Dai forza, credo che anche la redazione ne potrà trarre ottimi spunti. un saluto a tutti o quasi…

  79. undiciiiiiiiii, e con oggi saranno 11 i giorni di attesa per conoscere i risultati. Se dico che c'è molta incoerenza in questo comportamento sono fuori tema? La Commissione ha preteso precisione assoluta dai candidati, ma non mi sembra che lei stessa brilli dimostrandosi ligia ai propri doveri. Ho la sensazione che si credano di essere tanti Marchesi del Grillo (… io sono io e voi non siete un ……).

  80. Boh!!! Non voglio insegnare il mestiere a nessuno ma se da una notizia di 10 righe escono fuori 50/60 commenti polemici e con accuse ben precise, se io facessi il giornalista avrei cercato di approfondire l'argomento, anche se scomodo, magari avrei contattato qualcuno in COSCUMA per dare spazio anche all'altra campana e magari avrebbe fugato ogni dubbio di poca trasparenza… invece in questo caso e' calato un silenzio assordante sia dalle istituzioni che dalla redazione,peccato…

  81. @luccio @gian333 @[email protected] grazie per l'apprezzamento. le idee sono semplici e basterebbe poco per mettere in pratica, solo un minimo di VOLONTA'!
    già si vede che dei 19 ammessi 5 (i CdM) non sarebbero ammessi per mancanza di esperienza lavorativa,e almeno 3 per la giovane età.
    Lungi da me dire che non hanno meritato coloro che sono passati, anzi! (tanto più che non me ne viene assolutamente niente in tasca), dico solo che sarebbe bello almeno una volta che in Italia si facessero le cose un po' più alla luce del sole.

  82. Vedo tante buone idee ,come quelle di Martintino ,ma nutro parecchi dubbi sul fatto che QUALCUNO le prenda in considerazione, la trasparenza e la meritocrazia in Italia sono temi sconosciuti e poco comodi,come farebbero questi SIGNORI a fare i loro comodi e accontentare le loro clientele………,vedrete nulla cambiera' …….e se qualcuno decidesse di rivolgersi alla magistratura? forse ci rimane solo questa via. Intanto si potrebbe iniziare a postare i video dei neoistruttori,naturalmente di quelli che hanno fatto prove imbarazzanti …….ciao a tutti

  83. .. e 9 i gg passati dalla fine delle selezioni. Ancora nessuna ombra (anzi di ombre ce ne sono fin troppe…) dei risultati ufficiali. Pero' attenzione a parlare di farsa perche' Ulipio si offende….e gli altri tacciono o devono taccere.

  84. @Coscuma, @sigg. Arfino, Busca, Gheser, Pescollderungg, Presazzi, Redolfi, Marchisio ed …Ulipio sono passati quasi 8 giorni dalla fine delle selezioni, cosa impedisce la pubblicazione dei risultati? L'elaborazione dei dati ancora in corso o la sistemazione in ordine alfabetico dei candidati? Nella seconda ipotesi mi offro per darvi una mano (gratis).

  85. @martintino….. perfetto! Un po'di chiarezza nordica…. e comunque… il voto palese non è solo avere un terminale in mano e inviare il tutto in una stanza comunque chiusa, ma "palesandolo" fa un certo effetto…. lasciando il giudice "nudo" con le sue responsabilità!!!

  86. La giusta interpretazione di martintino che quoto completamente,di come dovrebbe essere disposta una "seria"selezione master istruttori fà parte dell'italia che non c'è.
    Questo paese è ammorbato di clientele,false lauree,politicanti allo sbaraglio in cerca di fama e denaro,in un sistema canceroso che si moltiplica all'infinito…..
    I notai sono una casta,i farmacisti hanno la loro,anche lo sci alpino non vuole farsi mancare niente.

  87. @martintino – sarebbe auspicabile che avvenisse quanto dici, ma se dovessi esprimere "un giudizio numerico da 0 a 10" (come da Regolamento STF art. 7.4 – criteri valutazione alla selezione) sulla fattibilità del tutto direi zero. Se invece dovessi esprime un "singolo giudizio numerico da 1 a 10 utilizzando ANCHE il valore 0,25 di punto" (come da Regolamento STF art. 10 – conferma triennale Istruttori)direi tranquillamente 9,75 a buon intenditor ……

  88. Ho letto tutti i commenti e mi permetto di sorridere perché penso di capire chi siano le varie persone coinvolte. Non sono direttamente coinvolto però mi permetto di lasciare alcuni spunti, se mai qualcuno vorrà migliorare il sistema.

    Primo punto: almeno 3 anni di insegnamento (o almeno iscrizione al Collegio di appartenenza) perché se dovrò essere il Professore dello sci è giusto fare un "minimo" di esperienza didattica, non si diventa professori universitari senza prima aver fatto il ricercatore, pubblicato miriadi di articoli etc, o non si diventa primari in ospedale senza una specializzazione, senza la gavetta di medico, senza l'esperienza che si può maturare con anni di lavoro. Ovviamente tutto questo con le debite proporzioni.
    Secondo punto: per diventare istruttore prima fare almeno il corso allenatore di II livello, allenare per un anno ( di qui i 3 aa del punto sopra, come sappiamo almeno per il corso allenatori viene richiesto 2 aa di iscrizione al collegio). In una parola fare esperienza!
    terzo punto: età minima 25 aa (non sempre la barba bianca è indice di saggezza, ma qualche primavera in più diciamo che certamente non può più di tanto nuocere)
    quarto punto: diploma di scuola superiore (che dovrebbe per me essere obbligatorio anche per il "semplice corso maestri")
    quinto punto: come già sottolineato da molti altri utenti, il voto palese, o quantomeno esporre una graduatoria chiara e dettagliata, in tempi che non rasentino il ridicolo. Suvvia ormai con il pc si può far tutto, basta una tabella excel (raccogli i voti degli istruttori, media e print, non è difficile)
    sesto punto: renderei obbligatorio avere anche una specializzazione ( sia essa freeride, telemark, insegnamento ai disabili o ai bambini) quindi collegandomi al punto uno e due ESPERIENZA e CONOSCENZA.

  89. Ulipio .. Questo signore a nome di chi parla? Chi tenta di difendere se stesso o la categoria? “…procedure interne..”? Ci racconti come sono queste procedure! Chi le detta queste procedure vista la difficoltà a rispettare almeno i regolamenti scritti!! Perché non cominciano a rendere pubblica la graduatoria di merito degli Istruttori, è un documento secretato? Possiamo vedere come si sono valutati in occasione dell’ultimo aggiornamento soprattutto negli esercizi pratici? Farei fatica a pensare ad un esperto Istruttore che possa interpretare certi archi meglio di quanto non lo facciano molti giovani che si approcciano alle selezioni. Tra l’altro da quello che emerge ad ogni selezione si ha la sensazione di avere a che fare con dei modesti interpreti valutati con voti che a mala pena superano la sufficienza in un momento che si vorrebbe per molti essere l’apice dell’interpretazione tecnica. Parlando di deontologia lo stesso intende anche quella profusa quando sono chiamati a valutare gli aspiranti maestri e gli aspiranti allenatori? Negli ultimi anni si sta assistendo ad un abbassamento qualitativo dei ruoli, maestri che in taluni casi definire inguardabili sarebbe un eufemismo, un incredibile numero di allenatori (oltre 1700) con un’AMSI che assurdamente permette tale svilimento. Questo signore ha idea dei possibili danni che può creare un allenatore non all’altezza su dei ragazzi che si approcciano all’agonismo? Quali danni rischiamo con degli Istruttori mediamente incapaci? Capisco che il tutto rappresenti un ottimo business per i tanti Ulipio del caso e per la Federazione, ma chi sono i “notai” di queste selezioni FARSA? Con il suo post il mitico Ulipio non si rende conto che è lui stesso a screditare la Commissione con delle argomentazioni risibili, non rispondendo a certe logiche domande. Tutto deve essere fatto alla luce del sole e non nelle buie stanze della Federazione; non possono pensare che nessuno se ne accorga e che tutti tacciano per paura di ritorsioni. Spero vivamente che questa nuova leva di ammessi, non cerchi di salire sul carrozzone che Ulipio vuol illogicamente difendere . Grazie Federazione…, grazie Coscuma…, grazie AMSI…

  90. Ormai e' tutto un business!!! Come dice skier un Simoncelli che ha finito da una settimana il corso maestri cosa puo' insegnare, trasmettere ad un aspirante maestro nell'ambito dell'insegnamento??? Niente!!! Allora perche' questi atleti ancora nel circuito di coppa del mondo hanno fretta di diventare istruttori?? Mi sa che hanno mangiato la foglia e non vedono l'ora di organizzare i fantastici corsi propedeutici(tangenti legalizzate) per preparare le selezioni da maestri di sci dove i poveri ragazzi pagano 300/350 al giorno a testa in gruppi da 8/10 persone e se non prendi parte a questi corsi difficilmente passerai mentre se ti fai due settimane con gli Emeriti istruttori ti trasformano da somaro in cavallo di razza e passi facilmente.
    Per Davide, un consiglio, non bannare o censurare questo argomento, se ci sono tante persone che si nascondono dietro a nomignoli ma che sostanzialmente dicono la stessa cosa ci sono due motivi:
    qualcosa di vero e poco trasparente per l'ennesima volta e' accaduta,
    la lobby degli istruttori e' molto potente e purtroppo le persone come me e magari HK hanno a che fare per lavoro con certe persone e dovendo portare a casa la pagnotta magari non ci possiamo esporre piu' di tanto ma tu invece di arrabbiarti con noi magari potresti provare a seguire qualche imput uscito nei commenti per fare una inchiesta giornalista…
    Scusami se mi permetto di darti consigli ma sono un vostro abbonato da quando eravate Piemonte sci!!!!

  91. Ma che vergogna se tutte queste denunce sono vere…. comunque credo che la fisi Cuscuma abbia il dovere di dare una risposta a questi ragazzi… spero vivamente che lo faccia perchè così non va!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  92. Quoto the_skier e markuss per i loro calibrati e ragionati interventi che condivido.
    e questa è l'occasione per ringraziare anche RACE che grazie alla sua presenza tiene vivo questo meraviglioso sport.Forza ragazzi,fatevi garanti anche di una migliore gestione del baraccone.

  93. mi intrometto in questa discussione da osservatore esterno non interessato. Credo che la commissione degli Istruttori sia fatta di persone serie e capaci. Magari qualcuno di più, qualcuno di meno, come in tutti gli ambiti lavorativi. Magari qualcosa non ha funzionato al meglio, anche questo rientra nella normalità, così come lo sfogo e l'incavatura di chi non è passato ed è convinto di essere vittima di un complotto ben ordito da chissà quali poteri forti. La cosa positiva è il dialogo: a volte un po' sopra le righe, ma una volta di più Race è punto di riferimento del settore. Magari FISI e COSCUMA possono trarre spunto da queste lamentele per migliorarsi in futuro, no? In bocca al lupo a tutti!!!!

  94. ciao a tutti! a mio parere, i nuovi istruttori sono veramente ad altissimo livello e a nessuno di questi "big" gli si può dire di non essere in grado di sciare, però la cosa che non capisco è che questi nuovi istruttori dovranno insegnare ad insegnare a dei maestri di sci. Ma come fa uno che ha sempre fatto gare (e che continua farle come nel caso di Blardone e Simoncelli) insegnare a "me" aspirante maestro ad insegnare cosa dire e cosa fare con un cliente che va a spazzaneve?!? Che esperienza hanno di insegnamento per insegnarmi a reagire e a trasmettere qualcosa al cliente? Quante ore effettive di insegnamento hanno per svolgere il compito di insegnante ai maestri di sci? Non sarebbe forse meglio che diventi istruttore un ragazzo che magari non ha avuto una carriera agonistica così prestigiosa alle spalle ma che sia in grado di trasferire la sua esperienza e passione a dei nuovi maestri, così che a sua volta loro appassionino i clienti? D'altronde gli istruttori devono formare nuovi "professionisti dello sci" ed essi per formare buoni maestri devono mettere a disposizione tutta la loro esperienza acquistata in anni di insegnamento, ma non avendola cosa mettono a disposizione? L'ultima cosa che mi fa rimanere perplesso è che ora si hanno istruttori che, in alcuni casi corrono ancora in coppa, e che sicuramente prenderanno il parametro eurotest; i poveri ragazzi che dovranno affrontare la selezione da maestri con loro come parametratori come faranno?!? Già ora il gigante è uno scoglio che screma molto, se in più si mette un Blardone o un Simoncelli che sono nei top 30 di GS chi passerà il gigante? Non sarebbe meglio che chi fa l'atleta faccia l'atleta e finita la sua carriera agonistica (dopo molte ore di insegnamento) vada a fare il master? Ora si sta arrivando al punto che la professione da maestro è aperta solo a ragazzi che hanno una buona carriera agonistica alle spalle. Per quanto riguarda le valutazioni, purtroppo gli archi sono e saranno sempre così, una cosa valutazione personale, quindi possiamo mettere tutti gli ipad che vogliamo, possiamo prendere tutte le precauzioni "anti-corruzione" che vogliamo, ma non saranno mai una scienza esatta, tutti possono avere ragione e tutti torto, non si può fare nulla, con una giuria è così. Ovviamente la FISI dovrebbe prendere provvedimenti, ma sappiamo tutti che ciò non accadrà mai. Grazie per l'attenzione.

  95. Se facessero una tale regola, il numero degli istruttori nazionali salirebbe vertiginosamente, visto il ricambio esistente oggi nelle squadre, soprattutto a livello giovanile. Difficile quindi scrivere una regola chiara e precisa per disciplinare questo premio agli ex nazionali.

  96. Premesso che non sono parte in causa (non sono un istruttore nazionale e tanto meno ho partecipato alle selezioni), avevo già fatto presente ad alcuni ragazzi che quest'anno sarebbe stato ancora più problematico passare per la massiccia presenza di ex-nazionali che di fatto "prenotavano" almeno 8-9 posti, cosa che si è puntualmente verificata. Mi sembra giusto che chi ha passato una diecina d'anni sulle piste di tutto il mondo abbia il sacrosanto diritto di proseguire, se gli interessa, la carriera ad un certo livello, ma perché mischiarli con gli altri? Fate una regola per cui chi ha un passato agononistico di un certo livello possa diventare istruttore nazionale magari dopo un corso di un paio di settimane dove gli viene spiegato come di fa la virata elemenatare e altri esercizi di questo tipo, cosa in cui non penso un gigantista di coppa del mondo si sia esercitato molto. Il problema è che, all'italiana, mancano le regole e la trasparenza.

  97. Sono convinto che i Nazionali o ex Nazionali sappiano sciare per cui, anche come premio di una lunga carriera di sacrifici e rinunce ( scolastiche e lavorative), sia un premio quasi dovuto e meritato. Non sarebbe pertanto il caso di creare 2 gruppi giudicati in maniera distinta : Atleti Nazionali e Non Atleti ?

  98. @ULIPIO, visto che newlife ha parlato delle donne, vorrei metterla al corrente (dato che in qualche modo si fa “garante” della categoria ISTRUTTORI NAZIONALI) sull’aspetto più negativo di queste selezioni, ovvero il fatto che ci siano istruttori coinvolti nelle commissioni,,,, che "frequentano" le candidate nelle settimane e nei giorni prima delle selezioni. Queste chiaramente vengono promosse a discapito di altre ragazze, più riservate, che sciano meglio ma rimangono bocciate. Complimenti. W la serietà!! Giancarlo Seghezzi

  99. Voto Palese, non vedo altra uscita da tutti i vostri discorsi…. senza scandalizzarsi se tra commissari ci possa essere anche un voto di differenza…. scartando il più alto e il più basso la media della media dovrebbe dare una discreta garanzia!
    Valutare però più seriamente se un soggetto è in grado di fare il "formatore"… che mi frega se metto uno zulù, magari in grado di fare belle curve, in qualità di plsmatore di futuri professionisti della neve?!?

  100. Egr. Ulipio speravo di aver terminato le mie esternazioni, ma il contenuto del suo post non me lo permette. Lei conclude dicendo che non ha offeso nessuno. Invece ha offeso il mio buon senso e l'intelligenza di quelli che hanno letto bene quanto da me scritto il 12. Ho fatto tante domande, alcune anche banali per chi come me non e' un addetto ai lavori, alle quali forse da scafato politico ha inteso glissare. Le statistiche purtroppo non mentono, la farsa era riferita al fatto che qualcuno potesse giudicare i Simoncelli, le Karbon e i Blardone che meritano, a mio dire, ben piu' ampi riconoscimenti, nessuno ha contestato le meritocrazie emerse dalla selezione, legga bene! Non si offenda se le chiedo la cortesia di rileggere anche il regolamento facendo particolare attenzione agli art. 7.4 e 10 cosi' potra' illustrarli a noi ignoranti. Nessuno dubita delle capacita' di valutazione e della professionalita' degli Istruttori, ma se tanti altri istruttori che hanno gestito circa 120 maestri nei corsi propedeutici, non hanno ritenuto opportuno disincentivarne almeno un certo numero cosa c'e' che non quadra? Perche' lei puo' di contro nutrire dubbi sulla professionalita' di chi vorrebbe capire? Suvvia Sig. Ulipio si levi di dosso la tipica spocchia di chi si ritiene ingiudicabile e super partes e si abbassi a dare qualche semplice chiarimento che possa convincere tanti maestri della loro incapacita', Professionisti (forse sottovalutati in tutti i sensi) verso i quali la Commissione ha gravemente mancato di rispetto non comunicando loro sia i voti avuti sul campo sia quelli finali, non meritano di essere presi ancora in giro! And last but not least a molti oltre che l'amaro in bocca resta anche un buco nel portafoglio!! Grazie

  101. @ULIPIO, sono d’accordo che guardando i nomi sia tutto ok. Ma se facciamo un confronto video (come dice giustamente @luccio) fra alcuni dei candidati ammessi (mi riferisco in particolare alle donne) e altri che sono stati esclusi ci accorgiamo che di colpo cambiano le cose. I conti non tornano. Non pensare che chi scrive non abbia l’esperienza, le competenze o la qualifica per poter fare queste osservazioni. Ci saranno sicuramente istruttori nazionali che svolgono il lavoro in maniera professionale e altri invece meno.

  102. Ciao a tutti,leggo con interesse questa comica all'italiana,mi meraviglio che ancora qualcuno si sorprenda x questi risultati e mi poi mi fanno ridere coloro i quali tentano di giustificare gli stessi. Ragazzi siamo in italia . Se veramente si volesse cambiare ,basterebbe visionare i filmati( che ci sono) e rendere trasparenti i risultati dei quiz(e fare in modo che nessuno li conosca prima………….!!!!) e chiedere spiegazioni , nel caso non ci siano vere giustificazioni , revocare ogni incarico e grado a questi 6 presunti esaminatori………e naturalmente chiedere conto a loro x le spese sostenute dai presunti fregati. Pero' siamo in Italia e nulla succedera' e soprattutto si continuera' con questo andazzo o si tentera' di continuare cosi,ma i tempi sono cambiati , ci sono mezzi che permettono riprese e soprattutto di divulgare informazioni . E la federazione continuera' a fare queste belle figure. Se si vogliono gratificare i meriti sportivi di Atleti che negli anni hanno portato gloria alla Nazionale,cosa auspicabile,vengano nominati d'ufficio istruttori,ma si evitino spettacoli cosi' desolanti,mi preme di precisare che alcuni atleti hanno fatto prove all'altezza delle loro fama e quindi sono pienamente meritevoli,ma altri …………..grazie x lo spazio che mi e' stato concesso.

  103. @beck1992,credo tu abbia le idee confuse sul ruolo di un istruttore nazionale.
    Il suo ruolo non sarà mai più quello di andare forte tra i pali come faceva in CdM,ma quello di dimostrare l'esattezza e l'armonia del gesto durante l'arco a tutti i preposti alla formazione,quindi avremo degli ex atleti che erano molto forti tra i pali ma di bassa capacità dimostrativa.
    La dietrologia non porta nessun valore aggiunto in questo ambito.

  104. Buona sera a tutti.
    Leggere i commenti lasciati su questo blog a proposito delle selezioni Master Istruttori di Sci Alpino, a me onestamente, da un pochino di fastidio e lascia l'amaro in bocca.
    Al di là dell’intervento fatto da Davide Marta che ritengo opportuno e condivisibile, mi sembra che vengano “sputate” sentenze a casaccio, senza conoscere a fondo(o forse neanche minimamente..) le verità e le procedure interne di una commissione d’esame, senza avere il minimo rispetto del lavoro altrui, molto probabilmente fatte da persone ferite perché hanno partecipato all’esame che purtroppo non hanno superato; Maestri di Sci che a mio avviso dovrebbero essere un tantino più professionali nel giudicare i propri colleghi e nell’esternare i propri pensieri ed opinioni, giuste o sbagliate che siano; Altro che impartire “lezioni” di deontologia professionale..
    Molti considerano la commissione incapace di valutare, peggio ancora la definiscono corrotta e piegata a pressioni superiori per motivazioni geopolitiche e di contingenza, composta da soli maschi(percentualmente sono di più e quindi su 6 ciò può accadere..), capace di determinare l’interrogazione una farsa, esame già deciso a tavolino.. Vengono inoltre fatte statistiche su numeri, considerazioni tecniche.., ecc.ecc. Ok, screditiamo pure la commissione ma chi sono coloro per giudicare?!..
    Mi sembra che si evinca da tutto ciò anche una certa mancanza di rispetto per chi invece ha superato l’esame, che visionando l’elenco, dal primo all’ultimo elemento, mi sembra non ci sia nulla da eccepire!..
    Vorrei inoltre far notare che la commissione è composta da Istruttori Nazionali, categoria di appartenenza F.I.S.I., in questa occasione c’erano loro, la prossima come nelle passate ce ne saranno altri ma pur sempre di Istruttori Nazionali si tratta; Se questa è la considerazione che alcuni hanno della categoria perché tanto desiderio di diventarlo?..
    Ringrazio per l’attenzione. Non mi firmo perché non ho offeso nessuno..
    Cordiali saluti.

  105. Ultimo atto e magari da domani parleremo solo delle squadre…. : a chi ne ha fatto richiesta Coscuma sta inviando il dettaglio dei voti, impossibile ovviamente qualsiasi tipo di contestazione, salvo il fatto che mi domando come possa l'orale essere valutato 23,00/40,00. I casi sono 2 o c'e' discrepanza di valutazione all'interno della stessa stazione tra i 2 commissari (!!!!!) oppure e' stato utilizzato il decimale 0,25. Cio' da regolamento federale sembrerebbe possibile solo (perche' chiaramente specificato nell'Art.10) quando si tratta delle valutazioni inerenti la conferma tecnica triennale degli istruttori. Come cantava Cocciante nel 1975: "era gia' tutto previsto" – grazie nuovamente per lo spazio e w lo sport

  106. @HK:lungi da me voler tradurre ufficialmente,direi che possa starci un'interpretazione del tipo"Essendo presenti gigantisti di livello mondiale,il livello massimo raggiunto in questo caso è stato verosimilmente superiore ad altre edizioni. Sulla base di ciò,è plausibile pensare che si possa aumentare il range di distacco dai migliori per essere considerati sufficienti in GS,e in conseguenza del fatto che si danno per scontate le promozioni dei big,le vlutazioni degli altri vanno riviste al rialzo facendo passare qualcuno in più". Detto questo,concordo con Newlife e con te sul fatto che gli esercizi vadano eseguiti secondo regola e da parte di tutti.Così come non è detto che un grande ex atleta sia automaticamente un grande allenatore,ancor più non è detto che sia automaticamente istruttore. Se così si vuole,allora STF-Coscuma emani una legge sui criteri di passaggio diretto ad istruttore e/o allenatore. Non la riterrei una cosa corretta,comunque,perchè c'è tutta una parte teorica che credo sia giusto venga studiata ed applicata,non disattesa solo sulla base di grandi risultati sportivi. Come sempre chiarezza e correttezza sono alla base di tutto ma sempre più rare

  107. @beck1982, prendiamo l’esempio dell’appoggio del bastone nel corto raggio. Un aspetto fondamentale nella dimostrazione di questo esercizio. Se l’appoggio non viene fatto non si può prendere la sufficienza. E’ giusto che la sufficienza venga regalata a chi non rispetta i criteri di esecuzione dell’esercizio solo perché ha un nome importante?
    @Davide, purtroppo i commenti anonimi rispecchiano la vera realtà di questo esame. I ragazzi non firmano i loro commenti perché hanno paura di essere “ricordati” e bocciati quando riproveranno questo esame in futuro. Hanno paura di compromettere la loro carriera e la loro vita di tutti i giorni in questo piccolo ambiente dello sci alpino. Ci rendiamo conto di cosa significa? A che punto di degrado è arrivata questa selezione? La FISI non dovrebbe promuovere lo sport? I valori di rispetto, onestà, uguaglianza dove sono finiti?

  108. Buongiorno Agata, l'invito a leggere e commentare altrove è esteso a tutti coloro che vogliono fare un uso distorto di questo servizio, non si riferisce nello specifico al contenuto dell'articolo. Vale in generale. Come ho scritto, sicuramente ci occuperemo della questione, anche se finora non rientrava nelle tematiche abitualmente trattate dal sito. Era stata proprio la ricca presenza di nomi di spicco ad attirare l'attenzione. In quanto all'elenco degli ammessi, è il nostro lavoro trovare notizie. Non c'è nulla di ufficiale, quello spetta agli organi preposti. La nostra è soltanto una supposizione giornalistica che può essere anche smentita dall'evoluzione dei fatti. Saluti e grazie dell'intervento.

  109. Gentile Davide Marta,
    nonostante condivida l'opinione di molti, se non di tutti, in parte capisco anche il suo intervento. Nonostante creda non sia corretto, nascondendosi dietro un nickname, fare nome e cognome di terzi, credo allo stesso tempo, vista la numerosità degli interventi che non sia sufficiente liquidare la questione invitando gli utenti a discuterne altrove. La domanda che però mi sorge spontanea è la seguente: non essendo ancora uscita una pubblicazione ufficiale degli ammessi e non ammessi al master, da dove ha attinto lei per effettuare l'articolo? Dal foglietto A4 appeso all'esterno dell'albergo in cui alloggiava la commissione a Livigno peraltro privo di data ed autenticazione? Le sembra seria la pubblicazione da parte di un giornale di questo spessore di risultati dei quali i candidati diretti interessati non sono ancora a conoscenza?
    La ringrazio per l'attenzione.
    Agata Libralato

  110. Informativa dal 2° Consiglio Federale:
    A seguito di alcune segnalazioni relative al numero dei partecipanti ammessi al master ,si chiarisce che l’innalzamento del livello è dovuto ad un elevato numero di ex atleti/atleti appartenenti alle squadre nazionali e ci si dimostra disponibili ad una revisione tecnica dei parametri previsti nella votazione e ad un contingentamento della numerica. Qualcuno può tradurlo?

  111. Gentile Davide Marta, nonostante condivida l'opinione di molti, se non di tutti, in parte, capisco anche il suo intervento. Non credo infatti sia del tutto corretto nascondersi dietro un nickname facendo invece nomi e cognomi di terzi, però non credo nemmeno sia corretto liquidare la questione invitando a commentare e discuterne altrove. Essendoci forse così tanti commenti si potrebbe invece approfondire con la serietà del caso l'argomento. La domanda che però mi sorge spontanea è la seguente. Non essendo ancora uscita una pubblicazione ufficiale degli ammessi e non ammessi al master, da dove ha attinto lei per la pubblicazione dell'articolo? Dal foglietto A4 appeso fuori dall'albergo in cui alloggiava la commissione a Livigno peraltro privo di data ed autenticazione? Le sembra seria la pubblicazione di notizie ufficiose da parte di un giornale di questo spessore quando ancora i candidati non sono a conoscenza dei loro risultati? La ringrazio per l'attenzione, cordialmente Agata Libralato.

  112. Purtroppo di trasparente questo esame ha veramente poco. Sono d’accordo che sia un esame d’élite, e quindi non tutti debbano passarlo, ma che i risultati vengano fatti a tavolino è scandaloso. Una rovina per il mondo dello sci, per la categoria e per i ragazzi che dedicano tempo , denaro e passione per il superamento di questa selezione. Purtroppo è risaputo che non sempre siano i migliori a passare questa selezione. Troppe volte viene data priorità al discorso della distribuzione dei futuri istruttori nelle regioni e alle raccomandazioni. Per evitare questi problemi bisognerebbe utilizzare il sistema di voto palese durante la prova in campo libero (con tablet wirelless) come viene fatto nella selezione maestri di sci in Piemonte. Questo eviterebbe le votazioni fatte a tavolino. Inoltre a mio avviso bisognerebbe sostituire il colloquio orale (troppo soggettivo) con un test scritto (serio) riguardante “il sapere” del maestro di sci. In questo modo aumenterebbe la serietà della selezione. Spero che con l’unione STF- COSCUMA le modalità d’esame e i responsabili cambino, in modo da rendere tutto l’esame trasparente e oggettivo. Altrimenti l’immagine e la credibilità della FISI e degli istruttori nazionali verrebbe veramente compromessa. Giancarlo Seghezzi

  113. Il post di HK? Non contesta il risultato, sottolinea l'assurdita' di far partecipare i big, contesta il metodo citando anche il regolamento e pone quesiti. I nomi presumo siano quelli di alcuni Commissari forse da lui/lei piu' stimati. Ciccio parla di tristezza scusatemi ma mi associo!

  114. …per me è giusto che atleti di un certo livello diventano istruttori… Non gliela farei neanche fare la selezione!!! Perché una cosa è certa…questa gente sa sciare…e anche bene, visto che in coppa del mondo non ci arrivi per caso…e non preoccupatevi che l'appoggio del bastoncino lo imparano subito, invece sciare come lo sanno fare loro lo imparano in pochissimi!!!

  115. Ricordo un vecchio editoriale di Race sull'eventuale progetto formativo maestri, allenatori e istruttori, mutuato dal Golf. Era talmente bello, trasparente e facie da organizzare che bastava poco per poterlo attuare anche in FISI. Invece nessuno fra chi di dovere ha colto il suggerimento. Ci sono troppi interessi a mantenere la formazione sotto il controllo di pochi. Magari questa volta tutto è andato in modo davvero trasparente e pulito, ma in ogni caso gli strumenti adottati sono troppo infarciti di variabili opinabili e poco oggettivi. Ed è un peccato! Perché tutti i qualificati sono nomi davvero importanti (come anche di quelli che non si sono qualificati) e non trovo giusto, che su di loro si possano abbattere ombre del sospetto, a causa di un sistema macchinoso e poco trasparente.

  116. Signori, così non ci siamo. Questo servizio è stato attivato per commentare il contenuto degli articoli e, se possibile, integrarlo con altre informazioni. Qui si sta sfruttando l'enorme visibilità del sito di Race (oltre 20.000 aperture di pagina quotidiane) per lanciare dei veri e propri j'accuse. Vengono fatti nomi e cognomi, additate responsabilità, colpe o presunte tali. Tutto rimanendo nell'anonimato dei nickname. Non entro nel merito della questione: non sono a conoscenza dei fatti e l'unica cosa che posso dire è che in futuro presteremo più attenzione – in chiave giornalistica – all'aspetto della formazione maestri, istruttori e allenatori, che evidentemente crea discussioni e malumori.
    In fin dei conti rappresenta l'apice della carriera agonistica della maggior parte dei giovani atleti degli sci club.
    Ma non posso accettare oltre che si usi lo strumento della lettera anonima per fare attacchi diretti a persone e istituzioni. Può starci il sarcasmo, lo sberleffo, tutto ciò che rientra in un 'normale' uso del web. Ma questo modo così diretto di attaccare senza volersi esporre non verrà più ospitato su queste pagine. Per crescere e migliorare, tutti insieme, bisogna avere il coraggio delle proprie azioni: si pensa di avere subito un'ingiustizia? La si denuncia, mettendoci la faccia. Non si fa ricadere su altri (noi in questo caso) l'onere di portare un messaggio anonimo. Si fanno valere le proprie ragioni dando alla controparte la possibilità di replicare. HK, Ciccio, Pizzetta…. Tanti bei nomignoli per nascondere persone che non hanno il coraggio di dire le cose in faccia. Io sono spesso critico nei confronti della FISI, ad esempio. Ma firmo tutti i miei articoli, mi prendo tutte le mie responsabilità. E le prendo anche per tutti i giornalisti della mia redazione. Per cui vi invito a sospendere questa ridda di accuse anonime perché oltre ad essere eticamente poco corrette, perdono anche l'eventuale fondo di verità e protesta che fa sì che qualcuno le possa prendere in considerazione. Metteteci la firma e sviluppiamo un dibattito. Diversamente andate pure a leggere e commentare altrove. Spero di non dover tornare sull'argomento. DAVIDE MARTA – DIRETTORE RESPONSABILE

  117. E' solo un grande business!
    La lobby degli istruttori ha fatto il suo gioco: serviva un istruttore in Friuli…fatto, uno in Abruzzo… fatto, uno in Campania … fatto, ecc.
    Uno sempre sorridente, rilassato e sicuro di sè nei giorni che precedevano gli esami – chissà perchè ?- ha improvvisamente perso le sue certezze e cambiato umore dopo le prove tecniche disastrose, la mancanza del credito nel test scritto e la pessima prova nell'orale. Morale della favola: promosso.
    Si sono visti maestri stilisticamente con una marcia in più di atleti blasonati: qualcuno di questi ha superato gli atleti di CDM e delle squadre nella prova di GS, il loro pane.
    Se sono stati superati nel loro campo è pensabile che possano aver fatto meglio in prove tecniche ( archi ) nelle quali non si sono mai, o poco, allenati a differenza di maestri che si sono preparati per una intera stagione?
    Vogliamo considerare che la prova di GS viene valutata con un cronometro, che non mente, mentre quelle sugli archi da valutazioni fatte a tavolino magari la sera o il giorno seguente?
    Come mai chi ha fatto richiesta dei punteggi ottenuti non sa ancora nulla?
    Stanno facendo ancora i conti per far star sotto il 24,00 i non ammessi?
    Sicuramente sanno che quelli più bravi che son rimasti fuori per poco sono appassionati che sanno quanto valgono… e che ci riproveranno e porteranno, fra qualche anno, altri soldi in cassa.
    Un bel business!!

  118. FISI: se cio' che ha detto HK fosse solo parzialmente vero userei un solo un termine: tristezza!!! Speriamo almeno che domani qualcuno porti quanto scritto da HK in Consiglio Federale sperando che dallo stesso arrivino delle ufficiali e convincenti risposte.

  119. Brutta pagina!!!!
    Premesso che qui di seguito non contesto e non metto in discussione la qualità degli ammessi al Master Istruttori, mi permetto solo con delle semplici domande di far in modo che a me e a tanti altri vengano chiariti alcuni aspetti molto oscuri delle avvenute selezioni.
    Tutto ciò sarebbe inutile, se le REGOLE prevedessero (come in tutti i concorsi) che dalla selezione uscisse un numero prestabilito di più meritevoli, ma le REGOLE vigenti dicono che per essere ammessi al Master bisogna raggiungere una sorta di punteggio minimo frutto di valutazioni "attente" dei preposti commissari. Altrettanto chiaro deve essere che alcuni degli aspetti che andrò a citare non rappresentano di per loro delle irregolarità di gestione, ma rappresentano il forte degrado morale dell'istituzione Fisi.
    Come mai viene permesso a maestri di fresca nomina (5/6 giorni di esperienza….) di partecipare alla selezione?
    Come mai agli stessi e' stato "consigliato" di iscriversi al Collegio Emilia?
    Come mai non vengono esentati dal partecipare a questa farsa, atleti con un background di alto livello (Blardone – Simoncelli – Karbon – Alfieri – Gianesini etc…senza dimenticare Deflorian e Longhini) ?
    Come mai visto l'obbligo di partecipazione di questi big, mai e' successo che uno di loro non venisse ammesso? Tutti hanno sempre perfettamente rispettato i canoni tecnici stabiliti?
    Come mai la prima prova selettiva e' una gara di GS?
    Con quale logica la quota di partecipazione a questo GS di selezione e' fissata in 150 € (oltre 150 gli iscritti)?
    Come mai poi le qualità agonistiche sembrerebbero diventare delle qualità discriminanti negative ? (fuori Bosca – Brean – Dejori – Landini – Marguerettaz – Nogara – Orsini – Poletti tutti atleti ATTIVI sotto i 30 punti Fis in almeno una disciplina tecnica) o altri che hanno appena smesso quali (Crepaz – Cumani – Borgis etc…)
    Come mai proprio pochi giorni prima delle selezioni sono state in parte modificate alcune essenziali linee guida sulle quali molti si erano preparati e ciò a totale discapito degli agonisti?
    Come mai non si ha notizia che a nessuno dei circa 120 maestri che hanno fatto i corsi propedeutici (da 300,00 €), pochi giorni prima delle selezioni, sia stato consigliato di non partecipare alle selezioni?
    Come mai si e' deciso di allargare, rispetto al passato, il numero di quelli che si sarebbero qualificati per la seconda fase da 350,00 € ?(ndr: 64 nel 2014 – 48 nel 2012)
    Come e' mai possibile che in sfregio ad una qualsiasi elementare logica statistica gli ammessi siano poi risultati come in passato 19, così come perfetta e' risultata la suddivisione a livello geopolitico? (3 Piemonte – 3 Lombardia – 3 Alto Adige – 2 Valle d'Aosta – 2 Veneto – 2 Trentino – 1 Liguria -1 Campania – 1 Abruzzo – 1 Friuli) e soprattutto come e' mai possibile che questa perfetta suddivisione geopolitica sia risultata perfetta anche a livello regionale? (Es. Piemonte: 1 Prato Nevoso – 1 Sansicario – 1 Domodossola)
    Questa precisa suddivisione rispecchia imposizioni Federali, specifiche ed inderogabili richieste dei vari collegi o e' semplice casualità?
    Come mai sono passate ben 8 ragazze su 14 e solo 11 maestri su 50? Si e' voluto porre rimedio a certi errori del passato?
    Come mai comunque nella commissione giudicante non c' era traccia di istruttrici?
    Come mai la FISI fa da sempre cassa sui maestri di sci che vogliono e desiderano diventare allenatori o ambiscono al ruolo più politico di istruttori? Definirla una assurda tangente (della quale l'esattore e' la FISI) sulla professione e' sbagliato? L’operazione ha portato nelle casse Fisi oltre 80.000 € al lordo dei costi di gestione.
    Come il Sig. Marchisio sceglie i 6 giudici (tutti uomini) da inserire in commissione ed anche in questo caso cosa si cela dietro una perfetta suddivisione geopolitica della provenienza dei suddetti?
    Come mai non viene utilizzato il voto palese alla fine di ogni discesa, chi e perché impedisce tale onesta (ONESTA) procedura? E' complicato? O siamo semplicemente in Italia?
    Come mai nemmeno in occasione della prova orale viene comunicato il punteggio raggiunto nelle dimostrazioni in pista? posso dire che e' una procedura poco limpida per non dire irregolare?
    Cosa impedisce alla fine di esporre un tabellone con le valutazioni raggiunte da tutti, ma ci si limita a indicare il solo nome degli ammessi? Anche questo e' così complicato o serve per agevolare e permettere altre procedure? (v. Regolamento Tecnici Federali punto 7.4)
    Come mai poi passa qualche giorno prima che il documento venga reso pubblico? Chiedo ai Sigg. Pescolderugg e Presazzi, da uomini con un passato ed un presente di sport superiore ai loro colleghi, come facciano a condividere ed avvallare tale metodologia operativa.
    Come pensano questi signori di far credere che tutto si sia svolto nella massima regolarità quando ad esempio nel 2012 leggendo i risultati si nota come il quarto miglior ammesso abbia riportato la valutazione di 24,08/40 mentre l'ultimo degli ammessi come da regolamento 24,00/40. Fin qui nulla di anormale (anche se 16 ammessi erano raggruppati in 8 centesimi di punto su base 40 punti…). La cosa abbastanza "strana” fu la valutazione dei primi esclusi (7 a pari merito!!!!) indicata in solo 23,29 e dove in circa 50 centesimi di punto erano raggruppati ben 15 candidati. Troppo poco credibile era sembrato il distacco ed il solco (71 cent di punto) che i giudici avevano voluto creare tra gli ammessi ed i non ammessi in un contesto dove le differenza era risibili!!
    Cosa dire del fatto che alcuni Istruttori hanno asserito che in queste selezioni, a differenza delle passate, il livello qualitativo si era molto alzato?
    Concludo che e' ovvio che quanto esposto lo dico perché direttamente coinvolto ed a tal proposito vorrei che le istituzioni la smettessero di giocare con il portafoglio e le illusioni di tanti giovani ed e' per questo che pretendo da queste istituzioni delle risposte convincenti avvalendomi, almeno per ora, di questo spazio di discussione e chiedo che sia seriamente presa in considerazione la possibilità di allargare, a tutti i veri meritevoli, la possibilità di partecipazione al Master (chi e' causa del suo mal pianga se stesso… la prossima selezione sarà fatta tra 3/4 anni….) ed in subordine che venga restituita a tutti i trombati della seconda fase almeno la quota di iscrizione. Grazie per l’attenzione.