Jacques Theolier, prima uscita ufficiale

2
325

Il nuovo coach al raduno di Novara

C’era anche il nuovo coach francese degli slalomisti azzurri, Jacques Theolier a Novarello. Sereno, ha incontrato nel primo raduno ufficiale della stagione 2009/2010 i ‘suoi’ ragazzi. Theolier è pronto per il confronto sulla neve: “Da martedì al Passo dello Stelvio faremo quattro giorni sugli sci. I ragazzi sono fermi da almeno un mese e mezzo, ed è  necessario trovare il giusto feeling con la neve. I primi due giorni saranno dedicati allo sci in campo libero, essenzialmente con gli sci da gigante. Poi negli altri due faremo qualche giro di gigante, senza cronometro però, ma solo come addestramento. Certo, poi dipenderà tutto dalle condizioni della neve”. Theolier ha una gran voglia di incominciare. “Non ho ancora parlato a fondo con i ragazzi, ma è normale. Ovviamente ho le mie idee, anche se il comune denominatore  della fase d’allenamento estivo non sarà certo stravolgere quello che di buono è stato fatto fin qui. Il gruppo dello slalom è davvero competitivo. L’anno scorso ho osservato e spiato gli azzurri: e poi il mio filo diretto con Max Carca è costante, così come con il dt Claudio Ravetto”. Il coach transalpino è motivato: “Sì, e felice di affrontare questa avventura. Ho sempre ammirato l’Italia per la dedizione e soprattutto la passione per come affronta le competizioni sportive, non solo nello sci. E’ un vostro tratto caratteriale che ammiro molto”.

Articolo precedenteCalendari, nessuna sorpresa
Articolo successivoGli obiettivi di Manfred Moelgg
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

2 COMMENTI

  1. ps io punto sulle motivazioni di Deville che se recupera bene dall'infortunio avrà una voglia matta di spaccare il mondo. Se non sbaglio avevo letto che nella scorsa estate, prima del problema al ginocchio, faceva i tempi migliori in Argentina durante gli allenamenti. Forza Devil!!!!!

  2. Sarà dura ripetere i risultati della scorsa stagione, con una vittoria e tutti gli azzurri almeno una volta sul podio. Però i francesi hanno fatto ancora meglio, con due vittorie a testa e il primo e terzo posto nella coppa di specialità. Insomma, 'in bocca al lupo' a Theolier!!!!:)