Jacques Theolier ancora con gli azzurri dello slalom

0
573

Il coach transalpino: "Ho avuto altre richieste, ma ho rinunciato"

“Se Ravetto mi tiene sarei ben contento di guidare ancora gli slalomisti”. Ci scherza su Jacques Theolier, ma sembra proprio che il tecnico transalpino che ha allenato lo scorso anno il gruppo dello slalom sia confermato nel suo ruolo. “Ho avuto offerte dall’estero, in particolare dalla Francia. Per quel che mi riguarda rimarrò con l’Italia altri due anni”. In questi giorni nessuno parla, tanto meno il direttore tecnico Claudio Ravetto. Il 12 c’è il consiglio di presidenza della Fisi, a quel punto tutto sarà più chiaro. Adesso si va avanti con i se e con i ma. Intanto sembra proprio che Claudio Ravetto diventi direttore tecnico anche del settore femminile, e che a livello maschile i responsabili di Coppa del Mondo siano confermati. Theolier guiderà ancora lo slalom. “Mi è piaciuta la sua gestione del gruppo l’anno scorso ed in particolare il periodo olimpico. E’ un uomo che sa tenere il gruppo”, aveva detto Ravetto il giorno dell’oro olimpico di Giuliano Razzoli a proposito di Jacques. Intanto in squadra con Razzoli, Manfred Moelgg, Cristian Deville e Stefano Gross, c’è l’incognita Patrick Thaler. L’altoatesino non è più nei primi 30 della standing dello slalom, ma è anche vero che dietro in slalom c’è poco. Insomma, mancherebbero valide alternative, ma la decisione dipenderebbe dal budget. Nelle scorse settimane si era parlato anche di un ritorno di Max Carca con gli slalomisti se Theolier avesse rinunciato. Ora che il coach di Modane ha esplicitamente detto di voler rimanere con gli azzuri, quale sarà il ruolo di Carca? Il giovane tecnico tortonese non sarebbe più il responsabile del gruppo polivalente, ma seguirebbe tutte le gare in Coppa del Mondo e lavorerebbe più a stretto contatto con i velocisti di Gianluca Rulfi. D’altronde Ravetto si dividerebbe con le donne, quindi Carca sarebbe un punto di riferimento per tutte le discipline.