Italiani non pervenuti nel superG dei Mondiali Juniores vinto da Bailet

Fra discesa e superG l'Italia ha raccolto poco. Il migliore in superG è Schieder ventitreesimo

0
Matthieu Bailet @Agence Zoom

Dopo una discesa incolore, oggi anche nel superG, rinviato a questa mattina per la pioggia di ieri, gli italiani non sono riusciti in alcun modo a lasciare il segno sulle nevi russe dei Campionati del Mondo Juniores di Sochi 2016. Se si guarda la classifica, per vedere il primo italiano bisogna aspettare la ventitreesima piazza dove c’è il carabiniere altoatesino Florian Schieder a 1.78 dalla vetta. Un po’ poco. Il titolo iridato giovanile è andato al francese Matthieu Bailet, che ha superato di 37 centesimi il canadese James Crawford e di 53 lo svizzero Marco Odermatt. Poi lo sloveno Miha Hrobat, il russo Ivan Kuznetsov e l’austriaco Stefan Babinsky. Delude Federico Paini, velocista del gruppo Coppa Europa, che termina ventottesimo a 1.95. Poi l’azzurrino Federico Liberatore, che comunque velocista non è, è quarantatreesimo a 3.16 e l’altro carabiniere altoatesino Alexander Prast deraglia da Rosa Khutor.

DOMANI COMBINATA ALPINA – Domani è in programma la combinata alpina. E poi sarà tempo delle discipline tecniche dove la compagine di Alexander Prosch avrà possibilità oggettive di fare medaglia.