Innerhofer demolisce la concorrenza sulla Birds of Prey

0
1179

Fantastica vittoria a Beaver Creek, poi quinto Paris e ottavo Fill

Ci sono giorni che non si dimenticheranno mai e oggi per Christof Innerhofer è sicuramente uno di quelli. Dopo un’estate difficile, afflitto dal mal di schiena, l’altoatesino ha centrato una vittoria mitica in discesa su una delle piste più difficili del circuito, quella Birds of Prey di Beaver Creek che ogni anno regala emozioni a non finire. Perfetta la sua discesa, che vale doppio proprio perché su una pista tecnica e faticosa, senza una sbavatura. Da manuale. Ottima la prova di squadra degli uomini-jet azzurri con Dominik Paris quinto (per lungo tempo quarto) e Peter Fill ottavo. Peccato per Paris che senza un errore avrebbe potuto anche aspirare al podio. Ventiduesimo Siegmar Klotz, trentottesimo Werner Heel, quarantaquattresimo Matteo Marsaglia. Innerhofer ha totalizzato 23 centesimi su Svindal e 50 sull’altro norvegese Jansrud. Quarto l’austriaco Florian Scheiber (+ 0.60), sceso con il 42, poi Paris (+ 0.85), Georg Streitberger (+ 0.87), Johan Clarey (+ 0.89), Peter Fill (+ 0.93), Klaus Kroell (+ 1.01), Didier Defago (+ 1.05). Al ventesimo posto Ivica Kostelic.