Inner sfreccia in prova sulla Streif: secondo

0

Miglior tempo a Kitz ancora di Jansrud. Paris ottavo

E pensare che ieri sera aveva ancora mal di testa e al collo per la ‘cartella’ nella prima prova. Invece questa mattina Christof Innerhofer ha fatto segnare il secondo tempo nella seconda prova cronometrata in vista della discesa sulla Streif di sabato. Ha stretto i denti ed ha attaccato per dimostrare, soprattutto a se stesso, che è ancora in grado di stare davanti a lottare con i primi della classe. Ed eccolo allora primeggiare dopo la seconda prova sulle nevi tirolesi di Kitzbuehel, e così solo il norvegese Kjetil Jansrud è davanti per due decimi. Terzo a 47 centesimi l’austriaco Matthias Mayer che chiude con lo stesso tempo dello svizzero Dider Defago.

OTTIMO SESTO MILLER – A 53 il francese Guillermo Fayed e sorprende Bode Miller. Il fuoriclasse del New Hampshire non finisce mai di stipure e sembra già ‘in palla’ concludendo sesto a 67 centesimi dal capofila vikingo. Settimo il vincitore di Wengen, l’austriaco Hannes Reichelt. Buona prova anche per Domink Paris, ottavo 1.07. Insomma, tutti davanti i grandi nomi. Tredicesimo l’elvetico Beat Feuz.

SEGNALE KLOTZ – E gli altri azzurri? Diciannovesimo Werner Heel a 1.77 appena dietro allo svizzero Carlo Janka. Venticinquesimo Siegmar Klotz a 2.04 che da’ un bel segnale in vista delle gare. Più indietro Matteo Marsaglia a 3.29, Mattia Casse a 3.90 e Silvano Varettoni a 4.12. Domani è in programma la combinata alpina.