Infermeria svizzera

0
559

Fuori Gisin, Kueng e Viletta. Freshner 'mentore' delle velociste

Galeotto fu il ginocchio sinistro. Dopo la sorella Dominique, infortunatasi a gennaio, anche Marc Gisin si è infortunato al legamento crociato del ginocchio sinistro nel corso del secondo superG di Crans Montana. Per lo svizzero stagione finita. Guai anche per Patrick Kueng, che si è fatto male nel primo superG di Crans e ha un problema al legamento collaterale del ginocchio sinistro che lo terrà lontano dalle gare per un periodo indeterminato. Sandro Viletta, invece, si è procurato una contusione e un taglio nel viso dopo la caduta nel primo superG e ha anche qualche problema al polso. Per lui pausa di qualche giorno.
Intanto dopo il licenziamento del coach delle velociste elvetiche, Stefan Abplanalp, per divergenze con il DT Mauro Pini e comportamenti non conformi al codice stabilito dalla federazione svizzera, il ruolo avrebbe dovuto essere coperto ad interim dallo stesso Pini fino al termine della stagione. Secondo quanto riportato da alcuni media svizzeri, invece, le atlete non avrebbero gradito la soluzione. Ecco allora che a Bansko è volato il veterano (72 anni) austriaco Karl Frehsner, che affiancherà i due aiuti di Abplanalp, Daniele Petrini e Dominique Pittet, nel ruolo di ‘mentore’.

Articolo precedenteLe dichiarazioni di Merighetti e Plancker
Articolo successivoIl ritorno di JB
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.