In testa Hirscher. Deville terzo, poi Moelgg e Razzoli

0
545

Campiglio Live – Gross irriconoscibile non si qualifica. Trentesimo Nani

L’austriaco Marcel Hirscher è in testa a Madonna di Campiglio dopo la prima manche, anche se fino all’ultimo intermedio Manfred Moelgg era davanti. Hirscher è riuscito a fare velocità anche quando il ‘budello’ di ghiaccio della 3Tre spianava, staccando alla fine di 68 centesimi il ladino di Mareo. Secondo a 6 centesimi il tedesco Felix Neureuther, un’altro che ‘va a nozze’ quando il tracciato gira ed è pieno di trabocchetti e soprattutto quando le pendenze sono significative.

DEVILLE, MOELGG E RAZZOLI DA PODIO – Davvero ottimo terzo Crisian Deville, a 56 centesimi da Hirscer: Il fassano di Moena, sceso con il numero 2, ha fatto un’ottima manche, anche se ha ancora margine. Nella seconda può far ancora meglio. Fantastico quarto posto provvisorio, ex-equo con ‘Manni’, per Giuliano Razzoli, all’esordio con Fischer. Proprio una bella sorpresa.

GROSS NON QUALIFICATO – Chi invece si è perso fra le porte disegnate da Ante Kostelic è Stefano Gross: partito per primo, era uno fra i favoriti a Campiglio, ma non è mai riuscito a prendere il ritmo e addirittura finisce trentatreesimo e non si qualifica. Peccato. Sesto a 1.06 il ‘maestro’ del gigante Ted Ligety. Settimo lo svizzero alla ‘corte’ di Matteo Joris Markus Vogel, ottavo il norvegese Leif Kristian Haugen. Solo undicesimo lo svedese Andrae Myhrer, ancora più attardato il croato Ivica Kostelic. Trentesimo Roberto Nani. Out Patrick Thaler e Riccardo Tonetti.
 

Articolo precedenteVamos Gross!
Articolo successivoIl 'Razzo' che non t'aspetti
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...