Il Veneto verso Roda

14
1146

Ieri i presidenti provinciali e le società hanno dato appoggio a Roda

Ieri Flavio Roda ha incontrato il Comitato Veneto, i presidenti provinciali e le società in un’iniziativa. Si è parlato di programmi, di alto livello e di ‘base’. Il Veneto sembra schierato in larga maggioranza con il tecnico bolognese. Intanto la campagna elettorale entra nel vivo, e se da una parte Roda ha l’appoggio del Veneto, il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Luis Durnwalder si è schierato apertamente con Lorenzo Conci. Alto Adige spaccato? Conci o Roda? Nei giorni precedenti il vertice del Comitato sudtirolese Fisi si era espresso invece per l’ex direttore tecnico. La partita sembra aperta, anzi apertissima, e ristretta probabilmente al trentino e all’emiliano. Una cosa pare certa…se votassero i tecnici presidente sarebbe probabilmente Roda. Almeno così sembrano le voci del campo. Intanto settimana scorsa a Roccaraso, Roda ha incontrato i tecnici di squadre, comitati e club presenti agli Assoluti. Fra i coach ‘bocche cucite’, ma l’ex tecnico di Alberto Tomba sempra avere molto appeal fra gli allenatori. Aspettiamo tuttavia il responso delle urne…

Articolo precedenteCapolavoro di Mattia Trulla in superG
Articolo successivoTheolier se ne va?
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

14 COMMENTI

  1. Sembra ormai abbastanza chiaro che i proclami dei presidenti di Comitato, siano spesso a titolo personale (cosa peraltro lecita) ma che nella realtà non corrispondano alle reali scelte dei club che del comitato fanno parte.
    Non vi sono dubbi che questo sia già accaduto in Alto Adige, e la sensazione che anche qui in Veneto le cose non siano molto diverse. Bortoluzzi ha indubbiamente la capacità di convincere molti club, ma altra cosa è dichiarare che tutti sono con lui (se non altro non lo sono quelli che non lo hanno votato in campo regionale)
    Forse molti più club stanno pensando con la loro testa…

  2. Ciao ragazzi, ci sono in gioco le sedie del potere a Milano pertanto chi ofre di più va sù. I due comitati Alto Adige e Veneto e altri che non sto qui nominare devono mettere le loro pedine,Alpino, Fondo, Snow, Sci alp.

  3. Leggo ora appena rientrato e non posso che associarmi a maxcsc e NEVErmind dalla presentazione in Veneto di Roda non si puo certo affermare che il Veneto sta tutto con Lui solo perche l'ha detto Bortoluzzi, ed è vero che si è trovato in difficoltà e a dirla tutta ci sono stati solo due!!! interventi dal pubblico in tutta la serata, non ha parlato di tesseramento non ha parlato di Club, ma solo da tecnico, comunque prima di affermare che il Veneto si è schierato si dovrebbero ascoltare i Club, avete percaso chiesto con chi sta Cortina e gran parte di BL, avete chiesto con chi sta VR e TV a PD Conci ci va domani richiesto dai Club e sapete l'ultima il Pres. Buratto (si quello delle deleghe) Lui non ci sarà, poi si pensi anche VE e VI dove Club primari di certo non sono con Roda….informarsi il Veneto e stufo

  4. Ecco, così va decisamente meglio. Credo che scrivere i Presidenti Provinciali e le società hanno dato appoggio a Flavio Roda, non è la stessa cosa che scrivere 'Il Comitato regionale veneto, i suoi presidenti provinciali e le società hanno apprezzato l'intervento di Roda, condividendo il suo programma. Apprezzare il programma di un candidato non significa appoggiare il candidato, come dire… voteranno lui. Ho avvertito lo stesso "vizio" quando avete scritto riguardo alle dichiarazioni del Cae. Ma non è un problema, l'importante è riuscire a interpretare il senso di ciò che si scrive.

  5. NEVEmind, in risposta al tuo intervento aggiungo una dichiarazione di Bortoluzzi, presidente del Comitato regionale Veneto. 'Il Comitato regionale veneto, i suoi presidenti provinciali e le società hanno apprezzato l'intervento di Roda, condividendo il suo programma'. Se qualcuno si dissocia, aspettiamo un intervento dai veneti che non sono con Roda e pubblicheremo come sempre ogni punto di vista. Noi facciamo parlare tutti i candidati, Conci tra l'altro è quello che su questo sito è intervenuto di più. Siamo stati i primi, o meglio gli unici, a mettere a confronto i 4 candidati. Gabriele Pezzaglia

  6. Bega: io posso essere parzialissimo, o sbaglio? Anche se non è certo il mio uomo, ma spero lo sarà. Ma non perché abbia odio o chissà cosa contro gli altri, tutte apprezzabilissime persone. Piuttosto mi sono informato sui programmi, sui progetti e le volontà. Decidere di fare il presidente 20 giorni prima delle elezioni mi sembra davvero una sorta di sgarbo nei confronti di quella gente che citi nel tuo intervento. Ed io sono uno di quelli

  7. @Nevermin
    penso che di parziale sei proprio tu sparando a destra e sinistra del tuo uomo Conci. Che alla fine conosce i propri interessi e non come gli altri che lo sci e gli sport invernali gli masticano da una vita in diverse funzioni. Gente che ama lo sci, si dà al volontariato per l'amore per gli sport invernali e non per salvare la sua gara rimasta dimenticata o magari i suoi alberghi rimasti nel dimenticatoio perché mal gestiti. E poi sabato si saprà se Roda, Conci, Noris e Ghilardi avranno il supporto scritto in questi articoli.

  8. @ NEVErmind – una nota: noi non stiamo assolutamente con nessuno e siamo totalmente imparziali. Ci limitiamo a riportare le informazioni che ci vengono dalla base. respingo dunque fermamente la sua illazione. Davide Marta

  9. Per voi se Roda entra in una pasticceria per comprare un cannoncino, tutti i pasticceri Italia stanno con Roda! Ormai il vostro appoggio è talmente palese quanto lecito dichiararlo apertamente. Spero che quantomeno nel confronto di stasera riuscirete a stare minimamente imparziali. Ho parlato con diversi amici di sci club dal Veneto alla Valle d'Aosta, dalla Lombardia al Piemonte e il nome di Conci è più sù evidentemente di quanto possiate immaginare. Inoltre, proprio presso gli allenatori Flavio di appeil ne ha pochissimo, soprattutto quando si porta a fianco Schmalzl e Thoma. Vi lancio un'idea per un prossimo articolo. Stasera Roda sarà a Tarvisio per il dibattito. Gli abitanti danno appoggio al tecnico emiliano

  10. Mi dispiace, ma non è assolutamente vero che tutto il Veneto si è scherato con Roda , è stato ascoltato, ha dimostrato anche qualche incertezza a delle domande non proprio tecniche, a dimostrazione che non è vero che un bravo Tecnico possa essere anche un bravo Presidente. Attenzione non è tutto oro ciò che luccica….