Il trionfo di Hirscher sulla Collina di Sljeme

0
692

Ancora grande Italia: Deville quarto, ottavo Moelgg e decimo Gross

L’austriaco Marcel Hirscher si conferma a Zagabria dopo la prima manche e conquista la terza vittoria stagionale, il secondo slalom dopo quello dell’Alta Badia. Una pista ‘segnata’ subito dopo i primi passaggi nella prima frazione, a causa del caldo delle ultime 24 ore. Gli organizzatori si sono dannati l’anima per avere una Crveni Spust in ottimo stato, ma purtroppo non è bastato. Una gara se non falsata, almeno condizionata dal manto, anche se la vittoria di Hirscher è fuori discussione. Sul podio con il fuoriclasse austriaco ci sono il tedesco Felix Neureuther e l’eroe di casa, il croato Ivica Kostelic, osannato da oltre 20.000 sostenitori. Ottimo quarto Cristian Deville: il fassano recupera dalla quinta posizione e si conferma il leader di una formazione davvero superlativa. Due podi, un sesto e adesso un quarto posto: davvero da applausi il finanziere trentino che brilla per regolarità. Se continua così, la vittoria arriverà. Quinto lo svedese Andre Myhrer che ha preceduto il francese Steve Missilier ed il compagno di squadra Matthias Hargin. Ma l’Italia non è solo Deville: ottavo Manfred Moelgg, ottimo decimo Stefano Gross e tredicesimo Patrick Thaler. Più attardato in ventireeesima piazza Giuliano Razzoli, che perde posizioni anche nella seconda manche. Roberto Nani era deragliato dalla Collina di Sljeme nella prima frazione.

Articolo precedenteHirscher prenota la 'corona'
Articolo successivoZagabria, il commento tecnico
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...