Il Sai ha chiesto al Coni la nomina di un ispettore

5
1301

In allegato ecco la 'delega artefatta'

Il 17 novembre è iniziata la verifica della documentazione autorizzata dalla Commissione di Giustizia e Disciplina di II° Grado della FIS in seno al procedimento di annullamento dell’assemblea del 24 Aprile che ha eletto presidente Giovanni Morzenti. A che punto siamo? Il SAI Roma intanto ha già ottenuto le copie di tutte le schede di voto e di tutte le deleghe: ora questa documentazione è al vaglio dei legali.  Durante queste operazioni è stata rinvenuta la copia della ‘delega artefatta’, presentata dal Pietro Zaccaria per il Gruppo Sciatori di Subiaco, che ha dato origine al procedimento di annullamento dell’assemblea. Intanto il sodalizio romano ha chiesto al Coni la nomina di un ispettore per verificare i fatti e per garantire in tempi brevi una soluzione.

 

Scarica il documento originale con le deleghe regolari e artefatte

Articolo precedenteSchieppati si ferma tutta la stagione
Articolo successivoColombi vince a Livigno
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

5 COMMENTI