Il ritorno di Giulio Bosca

0
1590

Il milanese dell'Esercito vince il circuito Grand Prix e rientra in squadra

Obiettivo raggiunto. Giulio Bosca, milanese classe 1990 in forza al gruppo sportivo dell’Esercito, vince con due gare di anticipo la classifica assoluta del Grand Prix e ritorna in squadra nazionale. Giulio, che nella stagione 2009/2010 era in squadra C, ha trascorso due anni in forza al gruppo sportivo. Ha vinto ieri il superG e oggi la discesa Grand Prix a Roccaraso, oggi addirittura quarto assoluto nella libera che valeva per i Campionati Italiani. Così Bosca entra di diritto in squadra nazionale nel gruppo Coppa Europa. Dopo la discesa il milanese ‘di Courmayeur’ ha 684 punti, secondo il poliziotto Andrea Ballerin con 380 punti, terzo il fratello Guglielmo dell’Asiva con 346. Quarto il poliziotto Michelangelo Tentori con 338, quinto ancora Fiamme Oro con Kurt Pittschieler con 316. Sesto il forestale della ‘Leva nazionale ’94’ Emanuele Buzzi 314, poi Michael Sinn dell’Alto Adige a 305, Giordano Ronci dello Sci Cub Eur a 300, il forestale Jacopo Di Ronco fermo a 290 lunghezze ed il forestale Silvano Varettoni con 276 punti. «Una dedica per questa vittoria? A me stesso. L’anno scorso ero già in gruppo sportivo ma ero reduce dall’infortunio alla spalla e non mi sono espresso al meglio. Quest’anno invece è stato tutto regolare e già dalle prime gare ho capito che potevo giocarmi il rientro in squadra. Ho tenuto duro, non ho mollato, adesso eccomi qua. E’ stata dura, ma sono riuscito a conquistare questo grande obiettivo. Ringrazio il gruppo sportivo dell’Esercito e lo Sci Club Crammont Mont Blanc», ha fatto sapere Giulio.