Il rammarico di Elena Fanchini

1
70

Una spigolata fatale per Elena Fanchini, che dopo il secondo intermedio deve abbandonare il "campo di battaglia" di Creekside. E’ delusa al  traguardo la camuna: "La pista mi piaceva, sbatteva certo, ma quando scendi non pensi se è più o meno difficile, io oggi ho pensato solo ad attaccare  e basta, credetemi niente grilli per la testa questa mattina. Poi quella maledetta spigolata e non sono più riuscita a rientrare in carreggiata". Incontra i suoi tifosi venuti da Montecampione per sostenerla: "Ragazzi, è andata così, la rabbia e la delusione è tanta perchè ci tenevo a far bene". Prende il telefono e chiama Nadia, poi torna  a parlare con noi, questa volta con il sorriso: "Se penso alla legnata di mia sorella mi tiro subito su". Elena, argento ai Mondiali di Santa Caterina nel 2005 ed una vittoria in Coppa del Mondo tra l’altro in Canada, sognava ancora un altro grande giorno: "Ci speri sempre, poi nelle ultime settimane mi sentivo più sicura e senza pressioni. Non so se sarebbe arrivata una medaglia, direi una bugia. Ma ero sicura di poter fare una bella gara, almeno nelle dieci potevo rimanere comodamente. Invece…"
 

1 COMMENTO