Il primo giorno di scuola delle azzurre

0

Les 2 Alpes Live – Splendide condizioni sul ghiacciaio dell'Isere

La giornata è splendida. C’è il sole, la neve tiene eccome, non fa freddo. Avete presente una pubblicità per il nostro sport? Ecco, oggi a Les Deux Alpes, località dell’Isere francese che si divide fra i territori comunali di Mont De Lans e Venosc. Abbiamo assistito questa mattina in ghiacciaio al training delle azzurre. Secondo giorno degli undici in programma per i gruppi Coppa del Mondo. Alle 8 è già tempo di riscaldamento sulle nevi perenni transalpine e poi via a girare in campo libero e sui mini tracciati con i ciuffetti. Lavori essenzialmente di addestramento, per riprendere confidenza con la neve, per levare insomma la ruggine dopo un periodo significativo senza sci ai piedi.

SLALOMGIGANTISTE – Ci sono le slalomgigantiste al completo, eccezion fatta per Marta Bassino che è alle prese con gli esami di maturità. Ecco muoversi fra i ciuffetti allora Manuela Moelgg, che sorridente e disponibile si ferma spesso davanti ai nostri obiettivi. C’è Irene Curtoni, che scia sulle nevi di casa, lei che con papà Luciano si allena da sempre a Les Deux Alpes. C’è Federica Brignone, che pare aver acquistato quella maturità che dovrebbe portarla al più presto a primeggiare sul gradino più alto del podio. Le ragazze lavorano con meticolosità e precisione, ma sembra sempre il primo giorno di scuola e l’entusiasmo è davvero alle stelle. C’è Sofia Goggia, che dopo due anni di inferno cerca di ripartire per davvero. E c’è Nicole Agnelli, che cerca la stagione della consacrazione fra le big e Chiara Costazza, che da’ lezione di rapidità nell’esercizio fra i ciuffetti messi davvero appiccicati. E poi c’è Nadia Fanchini, una della vecchia guardia, sempre posata ma con una di quelle che ha il fuoco dentro per aver la consapevolezza di poter dare ancora tanto. E poi è la prima volta di Gianluca Rulfi, il nuovo responsabile del team che dopo nove anni di ‘dream team’ della velocità maschile lo ritroviamo nel Circo rosa.

VELOCISTE – Ma non ci sono solo le ragazze di Rulfi, affiancato da Ruggero Muzzarelli, Luca Liore ed Angelo Weiss, ma in ghiacciaio ci sono anche le jet di Alberto Ghezze, Giovanni Feltrin, Mattia Lavelli, Marco Viale e Damiano Scolari. Anche per le azzurre della velocità addestramento base. Presente l’espertissima Daniela Merighetti, una Elena Fanchini fortificata dal ritorno alla vittoria in Coppa del Mondo, una Elena Curtoni che sembra aver voglia di spaccare il mondo. E poi Verena Stuffer e Johanna Schnarf, che iniziano un anno che sarà quello del ‘dentro o fuori’ ed essendone consapevoli sono determinate più che mai, e quindi Francesca Marsaglia, in rampa di lancio per lasciare il segno con regolarità nei quartieri alti delle classifiche. Manca solo Karoline Pichler, ancora ferma ai box per infortunio. Il lavoro prosegue fino a mezzogiorno, poi è il tempo di smontare i tracciati, raccogliere zaini e sci e volare verso lo Jandri Express. E’ finito il secondo giorno di allenamento, ma che tutte e tutti, visto le condizioni eccellenti, vogliono considerare il primo. Il primo di tanti.

IL BELLO DELLA DIRETTA – Esserci è sempre importante. Osservare le ragazze mentre sciano, si allenano, si confrontano fra di loro e con i coach. Questa mattina si respirava un’aria diversa fra le ragazze in ghiacciaio. Più umili forse, tuttavia più agguerrite, soprattutto più motivate e serene. Forti di quello che hanno fatto, ma anche consapevoli che bisogna ancora dimostrare tanto. E attenzione, senza far polemica di quello che è stato, ma concentrate sul futuro. Forza ragazze allora!

Articolo precedenteAddestramento per le azzurre di Salvadori
Articolo successivoFanta finanza?
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...