Il pagellone di Race

0

Dopo Garmisch e Bansko

DISCESA Garmish
Silvano Varettoni, voto 9: Silvano c’è ancora. Avevamo avuto paura di averlo perso, ma quando meno te lo aspetti arriva puntuale con brillantezza. Quarto a quattro centesimi dal podio.
Dominik Paris, voto 7,5: E’ tornato davanti, un bel quinto posto. Ora sono quattro quasi tutti attaccati che si giocano la Coppa del Mondo di discesa e mancano due gare.
Siegmar Klotz, voto 7: Un’altra buona prova. Dopo Kitz tutto d’un colpo sembra rinato
Mattia Casse, voto 7: Ha talento da vendere. Questo bel quindicesimo posto può essere solo l’inizio. Lo speriamo.
Peter Fill, voto 6,5: E’ in forma, ma ci aspettiamo sempre di più da Pietro.
Matteo Marsaglia, voto 4,5: Un passo indietro rispetto a Saalbach in libera
Werner Heel, voto 4, 5: Il periodo difficile continua

GIGANTE Garmisch
Andrea Ballerin, voto 8: Grand Prix, Coppa Europa, Coppa del Mondo. Gira e deve programmarsi su tre circuiti (e non è semplice). A Garmisch è ventunesimo, per la prima volta a punti nel massimo circuito, secondo italiano.
Roberto Nani, voto 7: Manca ancora qualcosina per essere lì con i primissimi (Hirscher escluso). È comunque costante e tra i migliori della disciplina.
Florian Eisath, voto 5,5: Poco incisivo nella prima e anche nella seconda, ma a tratti ha sciato bene
Davide Simoncelli, voto 5: Il trentino, che ha ancora valori sballati, ha fatto fatica, soprattutto nella prima discesa.
Massimiliano Blardone, voto 5: Si è qualificato al pelo nei trenta e anche nella seconda manche non ha graffiato.
Mattia Casse, voto 5: Non è riuscito a qualificarsi in un gigante comunque tutt’altro che semplice
Riccardo Tonetti, voto 5: Stesso discorso fatto per Casse
Manfred Moelgg, voto 4,5: Gigante lungo e faticoso. E’ vero. Manfred Moelgg ha ancora poco allenamento. Per il ladino però una brutta discesa e una qualifica lontana.
Giovanni Borsotti, voto 4,5: Ancora una volta fuori. Una ‘scarponata’ fa parte del gioco, però Giovanni deve cercare continuità e traguardi.

COMBINATA ALPINA Bansko
Francesca Marsaglia, voto 6,5: un decimo posto che dà fiducia, si poteva fare anche meglio. Ma in slalom la romana scia davvero bene…
Elena Curtoni, voto 5: un diciottesimo posto che non può regalarle la sufficienza, visto che anche lei, come ‘Frenci’, se la cava egregiamente tra i ‘rapid gates’. Ma doveva essere più avanti dopo il superG.
Elena Fanchini, voto 5: scende solo in superG, con pista rovinata e neve pessima.
Federica Brignone, voto 5: brava in superG, era velocissima anche in slalom. Al 90% sarebbe entrata tra le prime cinque della classifica finale. Ma, purtroppo, bisogna concluderle, le gare…
Johanna Schnarf, voto 5,5: probabilmente non si è allenata molto in slalom in stagione. Ma è stata la nostra miglior combinatista per anni, lecito aspettarsi di più.

SUPERG Bansko
Elena Curtoni, voto 7,5: ritrovata, da un mese abbondante stava sciando bene in superG. Adesso bisogna andare a caccia del podio in questa disciplina e migliorare in tutte le altre…
Federica Brignone, voto 7: miglior risultato della carriera in superG, con pettorale 50. Lanciamo il solito appello, un disco rotto da 5 anni: fatela gareggiare (previa allenamento) nella disciplina…
Nadia Fanchini, voto 6,5: bene, ma manca sempre qualcosa per il grande risultato. Difficile capire cosa, bisogna insistere. Arriverà.
Francesca Marsaglia, voto 6: sempre a ridosso delle prime dieci, o nelle prime dieci. Va bene, ma adesso urge fare un passo verso l’alto. Perché lo può fare.
Marta Bassino, voto 6,5: primo superG di Coppa, a 19 anni, con pettorale 51, subito a punti. La strada è quella giusta, avanti tutta.
Verena Stuffer, voto 5: ben lontana dalla Stuffer vista nella passata stagione.
Johanna Schnarf, voto 5: non riesce a ritrovarsi in questa specialità.
Elena Fanchini, voto 5: un errore strano, esce quasi subito…
Daniela Merighetti, voto 5: è sempre grintosa, volitiva, coraggiosa, veloce. Ma sbaglia anche tanto. Purtroppo.