Il pagellone di Race

0

Gardena, Badia e Val d'Isere

Ed ecco il pagellone di raceskimagazine.it dopo le tappe di Coppa del Mondo di Gardena, Alta Badia e Val d’Isere.

Discesa Gardena
Dominik Paris, voto 9: Primo podio in Gardena per questo forestale della Val d’Ultimo davvero di una classe cristallina.
Peter Fill, voto 6,5: Ci aspettiamo più di un dodicesimo posto, ma non è poi così lontano dal podio.
Emanuele Buzzi, voto 6: Sufficienza di diritto per l’esordio in Coppa del Mondo.
Werner Heel, voto 5,5: Un passo indietro rispetto alle gare in Canada e USA.
Christof Innerhofer, voto 5,5: Ha pochi chilometri di discesa nella gambe e poi su questo pendio non riesce ad esprimersi.
Silvano Varettoni, voto 5,5: Ci aspettiamo di più da ‘Varetta’, anche perchè proprio in Gardena era ‘risorto’…
Siegmar Klotz, voto 5,5: Un passo in avanti con il trentunesimo tempo, ma la strada è ancora lunga.
Paolo Pangrazzi, voto 5: Troppo poco quello che ha fatto vedere, chiudendo oltre la cinquantesima piazza.

SuperG Gardena
Dominik Paris, voto 9,5: É mancata solo la vittoria, ma un giorno anche Jansrud sarà dietro.
Christof Innerhofer, voto 7,5: Per pochi centesimi ha perso il podio. Un quinto posto che vale tanto davvero.
Matteo Marsaglia, voto 7,5: Un altro ‘top ten’ in superG, un bel settimo posto nonostante un erroraccio. Beaver, Matte sta arrivando.
Mattia Casse, voto 6: Un segnale importante dopo gare incolori.
Werner Heel, voto 5: Gardena da dimenticare.
Silvano Varettoni, voto 5: Sta facendo troppa fatica, ma lo aspettiamo a gennaio perchè questo non è il suo valore.
Siegmar Klotz, voto 5: Meglio in discesa.
Henri Battilani, voto 5: Voto sulla prestazione, ma Batti è il futuro è deve fare esperienza.
Peter Fill, voto 5: E’ deragliato sulla Saslong.

Gigante Badia
Roberto Nani, voto 7,5: Fare sesto in Badia con questo livello in gigante vale un podio.
Mattia Casse, voto 5,5: Peccato, per un pelo sfiora la qualifica.
Simon Maurberger: Classe ’95, in Badia un passo avanti anche se piccolo.
Giovanni Borsotti, voto 5: E’ in forma smagliante e va forte. Non si può permettere di uscire.
Adam Peraudo, voto 5: Che dire? Non si qualifica, ma forse bisogna dare quella fiducia e programmare una serie di gare
Matteo Marsaglia, voto 5: Non si qualifica ancora, ma fa bene a continuare con il gigante. Intanto in superG è sereno e va forte.
Florian Eisath, voto 5: Dopo prove sicuramente positive, cicca Badia. Ci può stare.
Davide Simoncelli, senza voto: Forse con quelle analisi ematiche così sballate era meglio non partire. Si rischia…
Massimiliano Blardone, voto 4: Appena aumenta la velocità non rischia più e si perde. Quattro gare, solo un ventiquattresimo posto.

Discesa Val d’Isere
Daniela Merighetti, voto 6,5: nona e va bene. Ma come lei stessa ha ammesso, sciando con margine. Per questo, mezzo voto in meno
Verena Stuffer, voto 6: diciannovesima discesa consecutiva a punti, come il 19° posto ottenuto in Val d’Isere. Ma non è mai entrata nelle diedi in questa striscia. E’ giunto il momento di farlo.
Johanna Schnarf, voto 6: ventiduesima, con pettorale 39. Bene, ma non benissimo. Non è ancora tornata tra le prime 30 della start list, a meno di assenze per infortuni
Elena Fanchini, voto 5: sta bene e lo si è visto in superG, dove ha fatto decisamente meglio con pettorale molto alto. Probabilmente ha pesato la caduta di un anno fa.
Nadia Fanchini, voto 6: un punticino di fiducia, ha ammesso di aver paura in questa disciplina.
Francesca Marsaglia, voto 5: un errore nel finale le ha tolto la zona punti. Per ora, non ci siamo in discesa.
Sofia Goggia, voto 5: ha rischiato di uscire a ogni curva. Che spavento. Spigolate perenni. Però, diamole tempo. Ha mostrato di poter essere  molto veloce, in superG.

SuperG Val d’Isere
Nadia Fanchini, voto 7,5: a tre decimi dalla vittoria, 3 decimi persi in alto. In fondo, è stata la migliore in assoluto. Pronta per il gradino più alto.
Daniela Merighetti, voto 7: meglio in superG che in discesa, e chi l’avrebbe detto? Segno che se ci crede un po’, in questa disciplina…
Verena Stuffer, voto 6,5: quinto risultato consecutivo tra le prime 15 in superG. L’anno scorso, però, è entrata tre volte nelle dieci, dove l’aspettiamo presto.
Elena Curtoni, voto 6: un 16esimo posto che dà un po’ morale, con la schiena dolorante. Detto questo, a Bad Kleinkirchheim l’aspettiamo molto più avanti…
Elena Fanchini, voto 6: diciottesima con pettorale 53. Se non altro, ritrovata nella disciplina.
Francesca Marsaglia, voto 6: 19esima, primi punti in superG. Ma vale quanto detto per Elena Curtoni.
Sofia Goggia: vedi commento per la discesa.
Johanna Schnarf, voto 5: uscita subito, peccato. C’era la possibilità di entrare tra le prime 15, con tutte quelle uscite…