Il nuovo 'vecchio' Blardone

0
735

C'è tanta 'cattiveria agonistica' nel ventitreesimo podio dell'ossolano

Il gigante di Bansko era un banco di prova troppo importante per il gigantista ossolano. Dopo la fantastica vittoria di dicembre in Alta Badia e il podio di gennaio ad Adelboden, aspettavamo dall’azzurro una conferma. Il secondo posto in Blugaria ci ha detto che ‘Blardo’ è tornato davvero competitivo e soprattutto continuo, regolare ad alti livelli. Oggi ha colto il ventitreesimo podio e lo ha fatto, oltre che per un pizzico di fortuna come anche lui ha ammesso per l’uscita di scena nella seconda di avversari importanti, con la ‘cattiveria’ agonistica di un tempo. ‘Era necessario aggredire nella seconda sessione perchè la pista si era rovinata . Sono riuscito a risalire fino al podio, che ho cercato, voluto. Grazie al lavoro di Walter Ronconi, il mio skiman, che ha preparato con cura i miei sci. Una dedica? Al mio Fan Club, che non molla mai ed è venuto fino qui in Bulgaria. Adesso ancora tre giganti, intanto però mi godo questo ventitreesimo podio…’, ha affermato Massimiliano nel dopo gara.