Il grande giorno di Mikaela

0
912

Ad Aare prima vittoria per la diciassettenne Shiffrin. Dodicesima Curtoni

All’arrivo di Frida Handstotter ci ha messo un po’ per realizzare che aveva vinto proprio lei. Poi davanti ai microfoni faceva fatica a parlare, non sapeva cosa dire, La serata pazzesca di Mikaela Shiffrin, diciassette anni, statunitense, si è chiusa proprio così, con una seconda manche capolavoro e la prima vittoria in slalom. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, ha dimostrato di essere un gradissimo talento. Seconda la termine della prima manche, si è letteralmente mangiata la pista, aggressiva e precisa allo stesso tempo. E così ha rifilato 29 centesimi alla svedese Frida Handstotter, prima a metà gara e 52 a una Tina Maze che ha disegnato un’ottima seconda manche. Le posizioni dalla quarta alla decima: Maria Pietilae Holmner, Erin Myelzinski, Nathalie Eklund, Veronika Velez Zuzulova, Tanja Poutiainen, Michaela Kirchgasser, Wendy Holdener. Dodicesima Irene Curtoni, diciannovesima Chiara Costazza. In chiave Coppa Tina Maze torna a casa con due terzi posti da Aare… mica male come regalo di Natale. 

Articolo precedenteTheolier: 'Fiero dei miei ragazzi'
Articolo successivoKostelic, ginocchio ok ma si ferma
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...