Il grande giorno della Gran Risa

0

Badia Live – Si parte alle 9.30: nove azzurri in cerca di gloria

Ecco il grande giorno dell’Alta Badia. Arrivando dalla Val Gardena non c’era il solito scenario. Poca neve al Passo Gardena, praticamente assente da Corvara fino a La Villa, anzi come la chiamano i ladini La Ila. Arrivando nel solito Media Center, sulla sinistra la Gran Risa. Leggendaria. Bianca, immacolata. Non la vedi tutta dalla strada, ma ne percepisci quanto sia ripida. Esce fuori dal bosco in diagonale come un budello, una rampa verticale di neve lavorata con l’acqua per renderla più dura e perfida. Poi scorgi la parte finale con il dossone conclusivo che sembra più accentuato per la poca neve.

HIRSCHER CONTRO TUTTI? – Sarà spettacolo, come sempre. Sarà Marcel Hirscher contro il resto del mondo ancora? Vedremo. Ted Ligety non starà di certo a guardare e attaccherà il pendio altoatesino, partirà con il 4, dietro a Marcel Hirscher, che ha pescato l’1 e ai francesi Thomas Fanara (2) e Alexis Pinturault (3). Con il 5 e il 6 scatteranno i tedeschi Felix Neurether e Fritz Dopfer, da tenere in considerazione per il podio. Pettorale numero 7 per Benjamin Raich.

NANI E BORSOTTI DATI IN GRANDE FORMA
– Intanto per i gigantisti italiani non sarà la solita Badia, ma un appuntamento ancora più importante. Due gare da dimenticare e ora ecco il palcoscenico badiota per tornare a primeggiare. «Nell’ultimo allenamento di rifinitura in Passiria Roberto Nani e Giovanni Borsotti sono stati i più veloci. Ma tutti hanno una grande voglia di dimostrare il proprio valore», fa sapere alla vigilia il tecnico responsabile Raimund Plancker. Con ‘Gio’ e ‘Robi’ al via anche Florian Eisath, Davide Simoncelli, Massimiliano Blardone, Matteo Marsaglia, Mattia Casse, Adam Peraudo, e Simon Maurberger. Ci aspettiamo tanto da Borsotti e Nani è vero, ma non dimentichiamoci che la compagine azzurra schiera due leoni con ancora voglia di ruggire. Stiamo parlando di ‘Simo’ e ‘Blardo’, che sulla Gran Risa hanno costruito a furia di podi e vittorie la loro carriera brillante. Massimiliano ha trionfato nel 2011, e per la cronaca due anni fa Ligety e lo scorso dicembre Hirscher.

TUTTI IN PIAZZA PER IL PUBLIC DRAW – Calore e applausi nella piazza centrale di La Villa per l’estrazione dei pettorali. Roberto Nani, unico azzurro nel primo gruppo di merito, ha pescato il numero 15. Autografi a non finire per l’americano Ted Ligety, il tedesco Felix Neureuther e l’austriaco Marcel Hirscher. Poi spazio alle foto e al ‘lancio’ di gadget degli azzurri in gara domani sulla Gran Risa. Al ‘public draw’ non si è presentato Alexis Pinturault in quanto malato. Ha ritirato il pettorale il suo tecnico. Assente Stefan Luitz infortunato.

ORARI – Domani ricognizione 7.50, prima manche 9.30, seconda 12.30. Tracciatori il francese Quittet e l’italiano in forza alla Norvegia Gamper. La gara sarà trasmessa in diretta da Rai Sport ed Eurosport.

GUARDA LA FOTOGALLERY DI CHIERICATO