Il gigante Nani

0

E' Robi a sviluppare lo sci Volkl da gigante

Roberto Nani è rientrato a Livigno. Dopo il periodo in Tierra del Fuego con la compagine degli slalomgigantisti azzurri si è catapultato a Riccione per qualche giornata di mare a ricaricare le batterie dopo le tre settimane d’inverno argentino. Intanto ieri Nani ha fatto visita a Bergamo ad un amico nutrizionista.

BENE IL CRONOMETRO A USHUAIA – Ecco Robi: «A Ushuaia ho fatto un buon allenamento. Il cronometro? Non male, spesso ero appena dietro a Manfred Moelgg, che in Argentina mi è sembrato il più brillante. Anche in slalom sono stato competitivo. Tuttavia ho fatto un po’ fatica con i test degli sci. Ho portato 13 paia da gigante e 8 da slalom, ma le condizioni non erano ottimali per questa tipologia di lavoro».

TEST ALLO STELVIO
–  Continua Nani, in gigante e slalom nei 30 al mondo. «Le piste a volte si segnavano troppo, con Giuseppe Bianchini e Paolo Ferrari di Volkl e il tecnico per le piastre Marker, a questo punto abbiamo deciso di salire allo Stelvio settimana prossima per continuare i test. Del resto sono il primo Volkl al mondo in gigante, faccio io lo sviluppo del materiale per quanto riguarda questa disciplina».