Il bilancio (in rosso) di Claudio Ravetto

7
194

"In gigante siamo oggettivamente indietro, in slalom i pi

7 COMMENTI

  1. Guardiamo alle altre federazioni e impariamo come si fa. Loro non prediligono certi tracciati e certe condizioni. Loro vanno e basta! Dappertutto! E in tutte le specialità! E la coppa del mondo se la giocano tra loro divertendosi e facendo divertire il pubblico (… e le nuove leve, alle quali viene dato molto spazio, spingono, si mettono in mostra e danno spesso la paga ai loro capitani).
    Sfortunati ma decisamente in palla solo gli slalomisti, che sono migliorati in tutte le condizioni e che hanno un grande allenatore!

  2. Sui 5 gigantisti che abbiamo nei primi 30 quattro sono del '79. E ho detto tutto. E poi è l'ora di finirla con i gigantisti monospecialità. In slalom può avere un senso in gigante no!! Tra l'altro se la Fisi ha problemi a far quadrare i bilanci non penso che si possa permettere di continuare a mantenere atleti che in un anno fanno teoricamente si e no 8 gare, di cui una viene annullata per nebbia, un'altra non si qualificano, una escono la I manche, un'altra la seconda e nelle gare in cui arrivano ottengono due piazzamenti oltre i 10 e magari un podio per il rotto della cuffia. E' chiaro che c'è tanto da cambiare. Comincerei però dai tecnici, soprattutto da chi ha un po' di mentalità diversa, nuova, orientata verso la polivalenza per far crescere i giovani.

  3. Vorrei solo commentare alcune frasi di Ravetto:
    "In slalom siamo i più forti"…in base a cosa?
    Due quarti ed un quinto posto?
    Con questi risultati di chi saremmo più forti?
    Ma Ravetto ha il coraggio di dire una cosa del genere davanti ai tecnici austriaci, svizzeri, francesi, senza provocare uno scoppio di ilarità?
    "Razzoli e Moellg sono gli unici che hanno sciato come Kostelic"…serve a qualcosa se poi si esce? Allora meglio sciare "male" come Hirscher ed arrivare secondi !!!
    Lo stesso Razzoli, ottimo ragazzo ed ottimo slalomista, ha un problema tecnico se esce regolarmente a tutte le gare, ed è una cosa che purtroppo lo affliggeva anche nella stagione scorsa.
    Nessun dubbio sull'impegno di tutti ma certamente, se si parte dal presupposto di essere la squadra più forte,mi sembra difficile lavorare per migliorare questi pessimi risultati di team…

  4. Il Problema grosso cmq è alla base ,a Milano ,i nostri atleti ,allenatori e skiman stanno facendo miracoli con questa situazione alle spalle… bisogna dare la possibilità di lavorare sereni ,serenità che purtroppo adesso non esiste nella fisi.

  5. sono un po' perplesso delle dichiarazioni di Ravetto: è sfortuna quella di entrare dritti a manetta sul ripido, uscendo da una figura, e poi esplodere per aria come ha fatto Moelgg? Allora Kostelic che ha interpretato il tracciato è stato fortunato? Oppure intelligente? Oppure ben guidato dai suoi tecnici… Interrogativi, a cui mi piacerebbe che qualcuno desse risposta. I gigantisti secondo me sono in parabola discendente costante. Hanno cxarattere, si battono, ma stanno inesorabilmente chiudendo la loro epoca sportiva. come tutti, del resto…

  6. Cosa vuol dire "E' l'ultimo anno per dimostrare il nostro valore" ???? Se non arrivano i grandi risultati quest'anno, si cambiano gli atleti che ci sono al momento con altri ?? E chi sarebbero in questo momento i prossimi ? C'è il vuoto e nient'altro ……. Lasciamoli lavorare in pace che è meglio !