Il bilancio di Ravetto della prima parte di stagione

0
69

"Sicuramente positivo, peccato gli infortuni"

Claudio Ravetto, il direttore tecnico del settore maschile, passerà il Natale con la famiglia nella sua Strona. Il coach biellese traccia il bilancio di questa prima parte di stagione dopo il rientro dall’Alta Badia: “Alcuni infortuni ci hanno condizionato, soprattutto in discesa, ma la prima parte della stagione è positiva. Werner Heel si è infortunato in un periodo che stava andando fortissimo, ma a Bormio verrà già il 26 ad allenarsi con la squadra, come farà anche Peter Fill. Se Heel sarà pronto e competitivo a gennaio, con Fill decideremo, sempre a gennaio se verrà a Vancouver. Intanto abbiamo ritrovato Patrick Staudacher, e anche Christof Innerhofer tornerà competitivo. L’anno scorso Inner fino a Bormio aveva gli stessi risultati, ora è un po’ in ritardo di preparazione perché non ha smaltito il lavoro estivo ed autunnale”. ‘Ravez’ parla poi delle discipline tecniche: “Max Blardone, Davide Simoncelli, Alexander Ploner e un Manfred Moelgg bravo in tre discipline fanno scuola in gigante. Lo slalom? Manca il podio è vero, ma è gennaio il mese delle porte strette”. Intanto il dt raggiungerà Bormio il 26 in serata: 27 e 28 prove cronometrate e il 29 libera sulla Stelvio, dove l’anno scorso trionfò Christof Innerhofer..

Articolo precedenteLa strana domenica di Sandro Viletta
Articolo successivoBormio, si parte
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...