Il bilancio azzurro delle prime gare di velocità

0
118

Parla il coach Gianluca Rulfi

Con Gianluca Rulfi, facciamo il punto di questa prima due giorni dedicata alle discipline veloci. «In discesa è arrivato il risultato di Werner Heel: ci siamo fatti sentire. Per gli altri è mancata un po’ di continuità, ma le condizioni non erano facili. In superG invece contava molto il numero di partenza. Peccato per Staudacher, stava andando bene, ma ha ‘preso’ una pietra sul tracciato che ha poi condizionato la discesa, Innerhofer mi ha detto di aver patito l’interruzione, anche perché la visibilità non era il massimo, mentre Heel ha attaccato, ma ha sbagliato nel ripido, pagando in termini di velocità. E peccato anche anche per Manfred Moelgg: aveva ottimi intermedi all’inizio, sui 70 centesimi, in linea con il podio, ha fatto benissimo il muro, poi ha pagato troppo nel finale».
Stasera per gli azzurri trasferimento a Calgary, poi volo verso Denver, da martedì primi allenamenti in Colorado, in vista delle gare di Beaver Creek.