I sedici azzurri convocati per i Mondiali Juniores

La rassegna iridata dal 7 al 13 marzo a Hafjell

12

Saranno sedici gli atleti italiani che parteciperanno ai prossimi Campionati Mondiali Juniores, in programma dal 7 al 13 marzo in Norvegia, a Hafjell. Per il settore femminile correranno Marta Bassino, Valentina Cillara Rossi, Nicole Delago, Jole Galli, Verena Gasslitter, Martina Perruchon, Federica Sosio e Asja Zenere. Gli otto maschi sono invece Emanuele Buzzi, Henri Battilani, Davide Da Villa, Simon Maurberger, Federico Paini, Tommaso Sala, Daniele Sorio e Hannes Zingerle.

12 COMMENTI

  1. @Cevedale: io sono un semplice appassionato,genitore di atleti discreti ma non certo con problemi di convocazione per i mondiali. Il mio non era un discorso "ad personam",ma assolutamente un concetto generale. La Nazionale non deve essere un punto di arrivo ma di partenza,e non deve essere un punto fermo e sicuro ma,dopo aver meritato l'ingresso,bisogna meritare la permanenza.Dato che convocazioni e uscite vengono comunicate a fine stagione,mi sembra logico che,durante la stagione,se qualcuno non in squadra si mette in luce venga premiato. Mi rendo conto che l'exploit singolo può anche non essere preso in considerazione,ed è per quello che nel post precedente dicevo che bisognerebbe valutare quello che l'atleta ha fatto almeno nell'ultimo mese, per valutare correttamente lo stato di forma ed il livello raggiunto. Detto questo ribadisco che in quest'ottica resto anche io molto perplesso per la comunicazione dei nomi prima della chiusura degli Italiani,che potevano essere utili per conferme o smentite

  2. Tutto e bene ciò che finisce bene. Anche le ultime gara hanno confermato i convocati tra cui dei non Nazionali . GPA hai ragione le nazionali dovrebbero essere aperte ma se non fossero state infortunate Fiorano e Pichler quante non nazionali avresti portato ai mondiali j da valente tecnico quale mi pare che tu sia?

  3. Non concordo totalmente. Chi è in squadra deve poter crescere,ma deve anche sapere che se non cresce è possibile che venga escluso per inserire chi ha eventualmente fatto meglio. Non si possono fossilizzare le posizioni e adagiarsi. In questa ottica è ovviamente giusto che le squadre nazionali esistano,ma non devono essere "blindate" nè,tantomeno,devono essere esclusi per le convocazioni mondiali i fuori squadra che abbiano dimostrato inequivocabilmente di meritare più dei nazionali

  4. Pero' se esistono le squadre Nazionali e diciamo che chi e' in squadra deve avere la tranquillità per crescere e non guardare solo il risultato, mi sembra logico che hai Mondiali ci vadano atleti scelti tra loro. Altrimenti eliminiamo le squadre e tutti contro tutti.

  5. CEVEDALE il tuo ottimismo purtroppo non e' contagioso. Spero di sbagliarmi ma le possibilita' di medaglia (specie a livello maschile) le vedo ristrette a 3-4 atleti. Fare nomi non sarebbe corretto, perche' ritengo che tutti gli atleti meritino pari rispetto e medesima ammirazione. Comunque il diramare le convocazioni prima della fine dei Campionati Italiani lo ritengo un gesto veramente scorretto, privo di senso e che evidenzia oltre che scarsa intelligenza gestionale anche la totale assenza di rispetto verso tutti gli esclusi che a torto o a ragione ancora speravano nella chiamata. Ma forse voleva essere un nuovo, chiaro ed inequivocabile messaggio a chi soprattutto non e' in squadra: "tranquilli non vi consideriamo" Dall'altra parte e' cosi' fin dalla prima convocazione di CE … e pretendere certe cose da certe persone e' come voler cavar sangue da una rapa.

  6. L'osservazione di Ciccio è molto sottile:in effetti è quanto meno strano che i nomi per i Mondiali jr vengano comunicati mentre si corrono gli Italiani,che peraltro,a loro volta,si corrono molto presto rispetto al solito e,altra nota strana,prima di quelli Aspiranti. Non entro nel merito dei nomi e del valore degli atleti che giustamente deve essere valutato da chi li segue in pista come tecnico,ma indubbiamente credo che in caso di vittoria di atleta "non previsto",dato lo svolgimento di queste gare prima dei mondiali,una valutazione più attenta della stagione in corso da parte del Carneade di turno andrebbe fatta,insieme ad un confronto diretto con l'eventuale "azzurro" di cui dovrebbe prendere il posto.

  7. Convocazioni specchio dell'Italia ! La meritocrazia non ha valore assoluto e purtroppo intervengono giochi "politici" che fanno male al nostro caro sci ed allo sport in generale ! Complimenti ai convocati e in bocca al lupo per i prossimi mondiali !!!

  8. Ciccio sono in 8 i convocati e direi che tutti hanno buone possibilità di medaglia in almeno due specialità su tre i maschietti ben equilibrati le femminucce un pò sbilanciate sul veloce, ma sappiamo i nostri problemi in sl.

  9. CEVEDALE sicuramente hai ragione, ma allora qual è il motivo di anticipare di 2 giorni le convocazioni? La prova di oggi non potrebbe dare segnali diversi, soprattutto in ottica titolo combinata (o è un titolo che non interessa)? Infine secondo te o secondo chi ci legge se Asja Zenere non avesse fatto podio a Pila, nonostante le già sue evidenziate capacità, l’avrebbero portata lo stesso?

  10. Per non correre il rischio che le Gare ancora in programma a Pila vadano a laureare campioni di Italia altri atleti fuori squadra, Nicco e Co. hanno preferito anticipare le loro scelte, prevenendo tali disdicevoli possibili evenienze. Zenere docet….