I punti programmatici salienti di Lamberto Gancia

0
678

Elezioni Fisi – Anche Noris a Verona, l'ex vice presidente lascia Morzenti?

A Verona Lamberto Gancia ha presentato la sua candidatura. In platea fra gli altri, due presidenti di Comitato, ossia Claudia Giordani delle Alpi Centrali e Giulio Campani dell’Appennino Emiliano, e soprattutto Antonio Noris, ‘fedelissimo’ di Giovanni Morzenti ed ora pronto a scommettere su una nuova avventura. Lamberto Gancia ha tracciato alcuni dei punti salienti del suo programma per la presidenza Fisi: «Innanzitutto serve una nuova immagine all’esterno, un cambiamento radicale nel marketing e nella comunicazione. Realtà come rugby e golf inspiegabilmente ci sono passate avanti, noi tuttavia abbiamo più praticanti e dobbiamo contare di più. Il tesseramento è senza dubbio da incrementare, è necessario investire su questa iniziativa, magari studiando forme di tesseramento differenti. Per il discorso comunicazione, promozione e tesseramento, credo che un compito importante lo debbano avere i Comitati provinciali. Circa il Consiglio federale, ricordando che saranno sette i Consiglieri Fisi per volere del Coni, proporrò una squadra divisa per territorialità e competenza nelle rispettive discipline. Conterò molto su di loro, delegherò diverse competenze e responsabilità. Importante sarà una figura nuova, ossia il direttore sportivo che andrà a coordinare i direttori agonistici, che comunque saranno scelti non solo per competenze tecniche ma anche per capacità manageriali. Significativo sarà il discorso delle gare, ossia è importante allargare la base dell’agonismo, cercando di investire su circuiti minori che allargano la partecipazione all’agonismo dal basso».