I candidati sono quattro: ecco Antonio Noris

20
2333

Depositata anche la candidatura di Flavio Roda

Giorno di consegna delle candidature ufficiali in via Piranesi. Il nome di Flavio Roda era nell’aria, e infatti si è ufficialmente candidato. La sorpresa, però, è l’entrata in campo dell’ex vice-presidente vicario Antonio Noris. I candidati alla presidenza, dunque, sono quattro: Conci, Ghilardi, Roda e Noris. Seguiranno aggiornamenti.

Ecco i nomi definitivi per l’assemblea di Modena del prossimo 31 marzo.

PRESIDENTE
Lorenzo Conci, Carmelo Ghilardi, Antonio Noris, Flavio Roda

CONSIGLIERE
Pierangelo Albertini, Dario Bazzoni, Dante Berthod, Giacomo Bisconti, Pietro Brivio, Enzo Calore, Guido Carli, Pierluigi Checchi, Anastasia Cigolla, Francesco Condorelli, Alfred Jud, Marco Mapelli, Luciano Magnani, Tiziano Palazzi, Massimo Pellegrino, Alberto Piccin, Heinzpeter Platter, Rainer Senoner, Reinhard Schmalzl, Fulvio Sluga, Claudio Veltro, Gianfranco Zecchini.

CONSIGLIERE ATLETA
Ermes De Crignis, Lara Magoni, Gianfranco Martin, Gabriella Paruzzi, Karen Putzer

CONSIGLIERE TECNICO
Enzo Sima, Alfons Thoma, Walter Wedam

PRESIDENTE COLLEGIO REVISORE DEI CONTI
Oliviero Colleoni, Giorgio De Franciscis, Elio Grigoletto, Federico Loda, Enrico Negretti, Enrico Vigo

20 COMMENTI

  1. Carlo1956, allora sono anch'io un ingenuo perché penso esattamente le stesse cose che pensi tu, il nodo da sciogliere però è questo, anche i 3 candidati che io conosco (non conosco personalmente Conci) sono animati dallo stesso spirito nostro??? Io non ci credo…penso più a giochi di potere in nome dello sport…vedremo dopo il 31 marzo cosa succederà.Speriamo vinca quello che crede di più nello sport….o non in altre cose…!!!!

  2. Ah, se la situazione è veramente questa, … non ho parole!
    Mi auguro però ci sia ancora qualcosa di buono e di più nobile che anima i candidati, anche perché mi risulta che in Federazione non ci siano tutti questi quattrini e quindi non capisco il "potere" a cosa miri veramente e quali siano i vantaggi che si possono trarre dal gestire questa Federazione, che ha il bilancio di una squadretta di calcio di <serie C>, pochi sponsor, pochissima visibilità su televisioni e giornali (anche sportivi) e tesserati in continuo e costante calo.
    Mah, forse sono solo un ingenuo che pensa esista ancora lo sport "puro" e che le candidature vengano presentate solo dagli appassionati a questo sport.

  3. Carlo 1956 nessuno vuole offendere nessuno, non sono critiche da bar, ma semplicemente rispecchiano gli stati d'animo di che crede ancora che al mondo ci possano essere persone corrette e oneste.Ora secondo me la candidatura di certe persone, non fa altro che alimentare i dubbi che ciò non avvenga per il bene dello Sci, ma solo per precise strategie di potere, cioé io non posso più candidarmi, ma faccio in modo che qualcuno lo faccia per me, così porto avanti lo stesso la mia battaglia da dietro le quinte.Ora mi dica Lei con che criterio noi poveri mortali possiamo rivolgere le nostre richieste o dare dei suggerimenti quando tutto è già deciso…????

  4. Mi chiedo che senso abbia un blog come questo.
    Penso nessuna, se non quella di agitare gli animi e le fazioni, visto che qui si può tranquillamente e liberamente offendere le persone dietro lo schermo dell'anonimato. Tanti di voi hanno la Verità in bocca, ma sanno solo criticare, dare giudizi estremamente negativi, fare delle ironie spesso gratuite e/o fuori luogo.
    Mi sembrano tutte (o quasi) critiche da bar (e cioè quelle che vengono fatte dopo un bel po' di aperitivi!!!) e purtroppo non leggo nulla di costruttivo e/o propositivo per il futuro della Federazione.
    Chi scrive qui non penso ami lo sci e l'istituzione Federale o, se lo ama, non lo dimostra di certo e, comunque, non fa di certo il bene della Federazione.
    Perchè anzichè solo criticare ed offendere non si portano avanti delle richieste precise ai candidati alla presidenza federale?

  5. Tidiesse un ultima considerazione non faccia paragoni tra le cariche federali e il sacramento della Comunione…non hanno nulla in comune….anzi si qualcosa ce l'hanno e sono i sacramenti che tireremo giù noi antimorzentiani qualora non riuscissimo a cambiare le cose in federazione….

  6. Tidiesse Lei farebbe società con un condannato in 1° grado per concussione…??? Ai suoi tempi personaggi del genere venivano messi da parte se non allontanati dalla comunità…non comprendo il perché di questi elogi verso l'EX presidente….forse deve cambiare l'auto…???

  7. Tidiesse ma non aveva decido di non rispondere più dal sito di Race..??? Allora non ha stracciato la tessera…??? Per favore lasci stare Nostro Signore per i suoi sermoni, di solito Lui ha sicuramente di meglio da fare che pensare alla FISI, anche se desse uno sguardo a quello che sta succedendo, alle manovre sottobanco, alla regia occulta del Gran Visir credo che fulmini e saette arriverebbero in Via Piranesi o a casa di qualche EX EX EX Presidente.Mi permetto solo di darLe un consiglio spassionato non continui ad evocare i suoi anni spesi per lo sci…sono cambiati i tempi, ora non si va più con la diligenza ma esistono le auto…si converta a questa cambiamento, non si vive solo di ricordi….grazie

  8. C'è poco da commentare ! La Federazione, complice il CONI ben sorretto dall'ex Ministro, è allo sbando, senza timone e senza soldi, e non poteva essere che così, basta guardare in faccia il Commissario voluto da Petrucci, per rendersi conto che
    le Casse della Federazione, non stanno bene ! Ad essere generosi, un commissario "floscio". Chi prima ha detto peste e corna di Morzentim ed ora lo vede come manovratore occulto, non conosce il personaggio, ha più pregi di quanto si possa immaginare. Ce ne renderemo conto quando sarà eletto il nuovo vertice della Federazione. Del programma di Conci ho già scritto, uno specchio per le allodole, quello degli altri tre non lo conosco ancora, perciò non posso esprimere pareri.
    Quattro candidati a Presidente, certamente meglio che uno soltanto, ci sarebbe stato il rischio che i Presidenti di Club, quelli che decideranno di andare, si fossero venuti a trovare nella condizione di aver fatto, ancora una volta, un viaggio a vuoto (e non sono tempi di buttare gli euro). Qualcuno, tanti, parlano di attaccamento alla poltrona, ma vivaddio, sanno questi che cosa vanno a ricevere
    coloro che si sono candidati, qualcuno si, molti no !70 anni fa, quando mi preparavo alla prima Comunione, ricordo che il parroco mi diceva – bisogna sapere e pensare ciò che si va a ricevere, credo che la regola potrebbe accostarsi anche
    ai candidati alle cariche federali. Vedo molti nomi nuovi anche per il Consiglio,
    aprescindere da Checchi ed Albertini, che ne hanno fatto una professione.
    Con la riduzione del numero dei membri del Consiglio, sarà dura entrarci questa volta. A Torino furono 4 i miei conterranei a centrare l'obiettivo, questa volta sarebbe già un successo farne aleggere uno.
    Tornando ai candidati alla Preisdenza, credo che tutto sommato, il meno peggio, il
    meno legato ai grandi eventi (Conci), sia proprio Ghilardi, che fra l'altro vanta una lunga militanza in C.F., ed anche la presidenza Morzenti credo possa avergli insegnato qualcosa. Dio abbia un occhio di riguardo per la Fedfersci e faccia si che coloro che sono chiamati a decidere della sua sorte, possano essere illuminati
    dallo spirito Divino.
    Questo è ciò che pensa un ottantenne che allo sci ha dedicato buona parte della sua esistenza ! Tita da Monai

  9. markussss il condannato ha poteri sopranaturali ricordalo….riesce a moltiplicare le Audi e i pesci….scusate volevo dire i pani e i pesci…!!!! Chiedetelo a Marocco. Bortoluzzi e Checchi quanto è potente…????

  10. certo che avete tutti una bella 'strizza' di Morzenti… date a quest'uomo un valore e un potere sovrannaturale… non stiamo parlando del Berlusca, eh… non credo che tutto dipenda dal suo volere. certo qualcuno sarà anche stato allineato a lui per comodo, ma non so se ora dipendano in questo modo dalle sue labbra…

  11. Nevermind probabilmente Noris quando si trova davanti al Gran Visir lascia casa la sua intelligenza oppure non è così come lo descrivi, altra ipotesi è che la poltrona fa gola anche a Lui, come si spiegano tutte quelle belle lettere sulla buona fede del condannato che ha inviato in questa stagione ai suoi proseliti…???

  12. Dopo il 31 marzo la FISI cambierà nome…in FMSI….Federazione Morzentiana Sport Invernali con sede a Casa del Condannato….Chi si vorrà iscrivere dovrà dimostrare sudditanza verso il Gran Visir e i suoi compagni di merende….altrimenti fuori…Che meraviglia…!!!!

  13. come volevasi dimostrare! e' roba da matti! Adesso Morzenti metterà in competizione i tre (Roda,Ghilardi e Noris) per vedere chi gli offrirà di più. veramente furbo e scaltro, chissà se gli sci club capiranno la manovra.
    Il Checchi anche questa volta ci riprova, avrà dalla sua parte di certo morzenti, quel manipolo di Istruttori che malgrado non abbiano superato la verifica tecnica, ora ricoprono incarichi in STF, e quel gruppo di new entry allenatori creati per far cassa alla federazione. Pensate che quel bel tomo (sempre Checchi)in un modo o nell'altro è sempre riuscito ad entrare in Consiglio, con i suoi modi da buon dittatore in perfetto stile morzentiano, da quel dì di S.Benedetto del Tronto… ancora in giro a premere gli sci club. che vergogna!

  14. Se Morzenti fosse davvero un genio, avrebbe già vinto le elezioni nel 1998. Non sopravvalutatelo. Dalle notizie ormai acquisite sembra proprio che Roda goda del sostegno della macchina elettoralistica dei fedelissimi di Morzenti (soprattutto degli attuali presidenti regionali di Veneto, Alto Adige e Lazio).

  15. Il senso della candidatura di Noris, penso abbia un unico senso: quello della vittma sacrificale. Il candidato dei morzentiani é solo uno: Roda, ma poiché hanno apit che questo accostamento nn gioa, allora hanno messo lí Noris per far intendere che il loro personaggio é i bergamasco. Morzenti é avvero Un genio. Quello che nn si capisce é come delle persone intelligenti con Antonio, si prestino a giochi del genere. Se Roda non avesse avuto la quasi certezza matematica di questo non si sarebbe candidato.