'Ho messo la testa a posto'

0

Jacopo Di Ronco: 'Anno decisivo, sono pronto'

Sarà un fine settimana fondamentale per la carriera di Jacopo Di Ronco, che giovedì e venerdì sulle nevi perenni del Presena si giocherà la qualificazione per le gare di Coppa Europa a Trysil e Vemdalen. Classe ’90, forestale di Paluzza, può essere considerato il classico talento inespresso. «E già, mi mangio le mani a vedere i Borsotti, i Casse, i De Aliprandini che sono in Coppa del Mondo. A livello giovanile ero sempre con loro, poi vuoi per la mia schiena vuoi per la mia testa, non sono riuscito a salire sul treno giusto. Tuttavia sono pronto per salirci di nuovo su quel treno, quest’estate sono migliorato ancora tecnicamente e mi sono allenato con costanza, serietà, precisione, sopratutto sacrificio. Sarà un anno fondamentale, voglio prendermi il posto in Coppa Europa ed iniziare subito ad andare forte». Dopo due anni in squadra nazionale, dopo l’esordio in Coppa del Mondo in slalom a Kranjska Gora e la medaglia d’argento dietro a un certo Marcel Hirscher ai Mondiali Junior, il ‘guerriero verde’ sa che adesso non si può piu’ aspettare. «Serve non solo andar forte, ma addirittura bisogna essere costanti. In Coppa Europa voglio essere regolare nei dieci. La mia specialità? Tutte e due le discipline tecniche, non faccio distinzioni» chiosa il friulano al terzo anno con il gruppo sportivo forestale. 

Articolo precedenteVincere un casco coi baffi a Levi..
Articolo successivoLe squadre francesi per Levi
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...