Hirscher: 'Ligety oggi era di un'altra categoria'

45
3365

Soelden Live – L'austriaco commosso per l'amico Sieber

E’ un Marcel Hirscher commosso, irriconoscibile quello che si è presentato in sala stampa. Un Hirscher visibilmente commosso per la scomparso del compagno e amico Bjoern Sieber in un incidente automobilistico ieri. «In giorni questi devi comunque dare il massimo, ma essere in salute è la cosa più importante» ha detto Marcel che ha anche fatto i complimenti a Ligety. «Grazie a Ted, con performance come quella di oggi è un grande spot per il nostro sport. Hirscher ha anche detto di avere faticato molto nella prima manche mentre Ligety è stato «semplicemente perfetto su ogni porta, ha attaccato sempre».«Sono indietro, dovrò lavorare tanto e cercare di capire dove come colmare il gap» ha concluso il campione di Annaberg.

LIGETY DA RECORD – Il distacco che Ligety ha rifilato oggi (+ 2.75) è il settimo più importante nel gigante e il più vicino (2.87) è del 1975-76, di Hemmi su Gros. «Oggi abbiamo sciato tra le cunette, nella nebbia e nella neve, ho dato il massimo, ho cercato di disegnare linee più tonde, ma nella seconda manche è stata dura, perché Hirscher e Moelgg mi hanno messo pressione» ha detto lo statunitense. 

Articolo precedenteMoelgg: 'Un podio fantastico, in gigante e' un sogno'
Articolo successivoSoelden, un balletto contro la nebbia
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

45 COMMENTI

  1. Davide(redazione) mica per forza bisogna andare in televisione per creare un palinsesto,creare una webTV con tutto il materiale di cui si potrebbe disporre è forse la strada più veloce ed alternativa.
    Storare ore di trasmissione richiede dei server mica da ridere,la risposta è google!!!!
    WebTV fruibile da tutto il mondo!!!!
    se hai bisogno di informazioni ben volentieri,collaboro con loro.

  2. Complimenti ancora una volta a Davide Labate che avevo avuto modo già di leggerlo in altre occasioni su un altro Forum, dove si disquisiva appunto sul livello delle telecronache della RAI. Mi piace che sia anche intervenuto il buon "vecio" De Chiesa, anche se forse un po' troppo infervorato dalle critiche a suo modo mossegli da Zano. Sono opinioni e per quanto critiche andrebbero sì confutate, ma senza dare troppo peso alle polemiche virtuali. Piuttosto devo dire che all'inizio della sua carriera di spalla tecnica delle cronache di sci De Chiesa era molto meno interessante di quanto lo sia oggi. La parlantina sciolta l'ha sempre avuta, ma francamente oggi riesce ad essere coinvolgente senza richiamare sempre gli stessi aggettivi, da lui un tempo molto abusati (vi ricordate "…azione al fulmicotone" 😉 ). Sono d'accordo con chi giustamente ricordava che Gattai a suo tempo ha il suo lavoro indissolubilmente legato alla golden age di Alberto Tomba. Lì bastava tifare mentre scendeva e già facevi sognare milioni di appassionati. Ciò non toglie che fosse davvero bravo.

  3. Ciao Paolo, ciao Davide. Innanzitutto grazie per essere intervenuti a chiarire le vostre posizioni. Sono da sempre dell'idea che dal confronto si possa ottenere qualcosa di positivo. Come ho detto ad andreini, non siamo intervenuti in alcun modo perché nessun commento richiedeva 'tagli' di moderazione e non ci sembrava corretto 'orientare' la discussione. Tuttavia sono d'accordo sul fatto che qualche intervento tra quelli che ho letto sia quantomeno opinabile. Credo che manifestare il proprio apprezzamento o dissenso nei confronti di un professionista può anche essere costruttivo se si danno suggerimenti e non ci si limita a lanciare illazioni. È vero che in Italia l'abitudine al confronto è naufragata negli ultimi vent'anni, sostituita da aggressività verbale nei confronti di tutto ciò che non piace (per qualunque motivo, orientamento, fede o filosofia). Invito dunque i lettori che avessero suggerimenti o critiche per le telecronache a sfruttare l'opportunità offerta da Davide Labate. Ma anche a riflettere prima di postare un commento. Dall'altra parte del monitor potrebbe esserci qualcuno che ce la mette tutta nel fare il proprio lavoro (allenatori, atleti, tecnici, giornalisti, telecronisti, opinionisti, etc…), anche se magari, per qualsivoglia motivo, non vi va a genio…

  4. Carissimi,
    il tiro al telecronista è sport molto in voga. Ne sono rimasti vittima alcuni grandissimi. Ricordo da piccolo Martellini, Poltronieri (che lavorava in condizioni difficilissime, senza immagini adeguate e con i tempi che arrivavano con giri di ritardo), Bruno Pizzul (secondo molti – addirittura – se l'Italia non ha vinto il mondiale è colpa sua che portava sfiga: che vergogna!). E' sempre successo e avviene ancora non solo sui siti, ma anche sui quotidiani, dove forse sarebbe lecito lecito attendersi qualche verifica in più da parte dei colleghi per una questione di deontologia.
    Non credo quindi di potermi sottrarre. E, per coerenza, non mi arrabbio neanche.

    Detto questo, mi sembra giusto osservare, per evitare fraintendimenti a chi guarda le gare:
    1) le telecronache sono realizzate da un giornalista (in tutte le televisioni del mondo); accanto c'è un esperto (commento tecnico). Anche in formula 1, dove la Rai schiera in cabina di commento Mazzoni (giornalista) e Capelli (ex pilota). Nessuno dei due è la spalla dell'altro. Sono due cose diverse. Ovviamente se nel calcio un telecronista parla di 4-4-2, nello sci discuterà di sciancrature o di tecnica, con l'obiettivo di stimolare l'esperto, che, non essendo giornalista potrebbe, ad esempio, non individuare la corretta gerarchia delle notizie date. Logico quindi che un commento tecnico della Ceccarelli possa apparire più preciso di quello di Gobbo; così come quello mio sarà meno preciso rispetto a quello di De Chiesa. Li paghiamo per questo!
    2) In qualche caso, con un esperto particolarmente bravo (così come è considerato dalla stragrande maggioranza degli addetti ai lavori Paolo De Chiesa) si può avere una sovrapposizione di ruoli, visto che il gesto tecnico nello sci deve comunque essere analizzato in tempi brevissimi.
    3) definire un giornalista "innominabile" o "non pervenuto" è un'offesa. Sembra quasi che io venga accusato di portare jella (come accennavo sarei in buona compagnia con un grande del passato). Non me la prendo, come promesso. Ma sicuramente non è elegante. Piuttosto, le accuse mi sembrano molto generiche (non capisce niente, dice solo cazzate ecc.). Non mi sottraggo certo al confronto. Ormai il web lo impone. Non intendo quini arroccarmi nel silenzio come il componente di una casta. Tuttavia, se volete migliorare il servizio, siete pregati di muvere osservazioni precise. Sono a disposizione, nei limiti del mio tempo (considerate che siete circa mezzo milione a gara, un risultato eccezionale: grazie a tutti!). Scrivete a d.labate@rai.it
    4) Francamente dire che la rai si è sbarazzata di Gobbo non è bello. E' semplicemente andato in pensione. Ben diverso. Toccherà a tutti.

    Entrando nel merito, zano (credo sia l'unico ad andare, un po' a modo suo, nello specifico), non mi sembra di aver detto slovacco (e Paolo ha verificato). Fosse anche questo l'unico errore in una situazione estrema come quella di soelden (visibilità nulla, condizioni del meteo e della pista che cambiavano di minuto in minuto ecc.), ci metterei la firma. Ma credo che non sia andata così. Non importa: capita spesso di fraintendere. E' capitato di fraintendermi anche a tanti amici.
    Per quanto riguarda il vantaggio di Ligety: almeno in due occasioni (in fase di commento della prima manche e a inizio seconda) credo di aver ho sottolineato che era l'unico che, partito tra i primi, si trovava al vertice. L'analisi che si può fare, è questa. Sui secondi che avrebbe potuto avere di vantaggio, per esperienza, meglio non sbilanciarsi. Credimi!

    Infine sul gruppo di lavoro Rai: credo che in questi anni, i risultati ci diano ragione. L'anno scorso abbiamo registrato risultati strepitosi. L'altro dato di fatto, incontrovertibile, è che negli ultimi anni la quantità di sci sui nostri canali è aumentata esponenzialmente. Spero che almeno di questo siate unanimamente grati. ANche quelli che abbassano il volume.

    Un saluto a tutti

    ps
    perdonatemi se non dovessi intervenire spesso: credo che comunque il forum rimanga un posto per non addetti ai lavori (anche se poi qualcuno ogni tanto scrive sotto falso nome). la mia presenza rischierebbe di intimidire un po' i partecipanti (quelli genuini, intendo). non mi sembra giusto.

  5. @ Davide. Se non considerassi la tua testata e redazione non professionale, non investirei nemmeno un secondo sul vostro sito e/o rivista. Il telecomando/mouse lo uso volentieri, ma in (tante) altre occasioni.
    Vi ho tirato in ballo per capire quel che hai spiegato, cioè che intervenite solo in caso di violazioni. Che ha senso secondo me. Continuate così! (magari con qualche notizia in più sulle ladies, ma state già facendo molto anche in questa direzione…)

  6. Davide scusa, cosidera questo commento la continuazione dell'ultimo per gargarizzarti il commento del tuo lettore :" Finalmente ho recuperato e rivisto il filmato originale. Mentre il collega di DeChiesa parlava di Zampa, Paolo ha detto "la Slovenia si aggrappa a lui … in campo femminile c'è la Maze ". TESTUALE, è ciò che ha scritto il tuo supertecnico dello sci! Ma allora, oltre alla malafede c'è un altro problema, perchè se nemmeno riscoltando la telecronaca ( l'ho fatto questa sera appositamente per LUI… ) capisce che parlavo di Jazbech collegandolo alla Maze prima che Labate tornasse doverosamente su Zampa a fine discesa di Jazbech, in quanto Zampa era nel leader corner, ovvero in testa alla classifca provvisoria ( a quel punto era lampante che Zampa non c'entrasse più niente con la Maze!!!!!!! ) , beh, non so che dire… Scusa la pignoleria, ma almeno sono certo di come sono andate le cose e di aver ragione al 1000 per cento. Se hai voglia di andarti a sentire la telecronaca vedrai che non c'è ombra di dubbio. Grazie, ci vediamo sulle piste…

  7. ciao davide, mi rivolgo a te e non a quel tale, stia tranquillo, solo per spiegarti perchè sono intervenuto sul tuo bellissimo sito che seguo sempre con attenzione e piacere. Non l'avevo mai fatto da nessuna parte, neppure su race perchè non è nel mio stile offfendermi e non accettare le critiche, nelle quali, peraltro e per fortuna, cerco sempre di cogliere spunti propositivi, facendone tesoro. Uno può dirmi che sono negato, incompetente, non so parlare italiano etc. etc. , perfetto, ma non sopporto quando mi si mette in bocca qualcosa che non ho detto! Quante volte in telecronaca, ovvio, solo se mi accorgo in diretta, chiedo scusa dicendo di aver detto una stronzata? In questo caso, di fronte a falsità del genere mi difendo e difendo Labate( per confutare il bugiardo mi sono dovuto sciroppare tutta la mia telecronaca, prima e seconda manche, cosa che non sopporto, e quando è sceso Zampa col numero 40 Labate parlava dei tempi di qualificazione della seconda, visto che c'erano ancora azurri in partenza, vedi Nani puntualmente qualificatosi. Io ho preso la parola con Zampa, udite udite, a due porte dall'arrivo. Ti assicuro che non ho detto niente di lui, non per mancanza di rispetto ma per mancanza di tempo, nemmeno che era slovacco. Oltretutto solo per il tuo lettore super tecnico era uno dei favoriti, visto che non si era mai qualifcato per la seconda manche in coppa del mondo…. Nella seconda ho detto alle ultime porte che era slovacco e, testuale, che eravamo tutti contenti per lui. Ho parlato invece della Slovenia quando è sceso Jazbech e lì abbiamo parlato della Maze, dicendo che se in campo femminile c'è lei, nel settore maschile ci si aggrappa a Jazbech, sempre che si scriva così, e non a Zampa ) . Scusa, ma solo per il fatto di non essere gradito a tizio io dovrei leggere delle str….e simili, facilmente confutabili risentendo la telecronaca? Manco per sogno, e non mi dica, parlo sempre del tuo lettore, che l'ho offeso: non ho offeso nessuno, ho solo detto che è un emerito bugiardo, vatti a sentire la telecronaca così ne sei testimone. Poi, se gli altri tuoi lettori hanno voglia di contiuare a discutere con uno che inventa di sana pianta le cose solo per denigrare chi gli sta antipatico, sono affari loro.
    Ti ringrazio per l'ospitalità e la democratica opportunità di smascherare un conta balle!
    PS: sta tranquillo Davide, continuerò a leggerti con entusiasmo senza più intervenire, nemmeno di fronte alle critiche meno piacevoli, come ho sempre fatto. Ma ti garantisco che lo rifarò di sicuro, se qualcuno mi rifilerà in bocca qualcosa che non mi sono mai sognato di dire!!!!

  8. Ciao Andreini,
    i moderatori di Race non dicono nulla, perché intervengono solo se violate le norme che tutelano questo spazio di commento e che vengono accettate dai visitatori nel momento in cui effettuano la registrazione. E in questo caso non sono state violate. Se qualcuno scrive inesattezze o cose scorrette, eventualmente ne pagherà le conseguenze in prima persona. Il regolamento, ti ripeto, parla chiaro. Non è nostro dovere intervenire sui contenuti di ciò che scrivono gli utenti. Noi possiamo essere d'accordo o non d'accordo, ma non ci spetta intervenire. In ogni caso, se consideri poco professionale la condotta di questa redazione, per citare l'ottimo De Chiesa, che gode della mia personale stima (questa è una valutazione al di fuori del ruolo di direttore della rivista) esiste la soluzione del telecomando. Usa il mouse e clicca altri siti. Ti saluto.

  9. Finalmente ho recuperato e rivisto il filmato originale. Mentre il collega di DeChiesa parlava di Zampa, Paolo ha detto "la Slovenia si aggrappa a lui … in campo femminile c'è la Maze " … ora ho visto che stava scendendo uno sloveno … evidentemente DeChiesa non stava inserendosi nel discorso di Labate ma stava commentando la discesa di chi era inquadrato. Scoperto il qui pro quo… qui pro quo che deve aver tratto in inganno me, alcuni miei amici ed anche la Vaccari che, a fine telecronaca, si è sentita in dovere di dire Zampa era Slovacco.

  10. Andreini la vera lezione di oggi è che NON si possono fare critiche senza poi ricevere degli insulti. Io ho scritto che giudico De Chiesa un bravo commentatore tecnico ma che dovrebbe essere supportato meglio da chi gli sta a fianco. Su Zampa ho scritto quello che ho visto e sentito ( malafede ? … giuro che non sono parente di Zampa ) Nessuno per esempio ha detto che Ligety aveva fatto il miglior tempo assoluto nella seconda manche pur partendo per ultimo … ma sicuramente verrà contestata anche questa mia affermazione … o forse ho avuto le allucinazioni …. ma sono sicuramente in buona compagnia.

  11. Paolo evidentemente, visto la tua veemente reazione, ho toccano un nervo scoperto. Saputello, Malafede, … fare il cronista e l'opinionista significa anche esporsi a delle critiche e sta nella persona intelligente prenderne atto ed eventualmente controbatterle in maniera educata … l'offesa NON fa parte dei comportamenti nè educati nè INTELLIGENTI.
    PS: perchè allora la VACCARI terminata telecronaca ha sentito il dovere di dire che Zampa era SLOVACCO? perchè in molti che hanno visto la telecronaca hanno notato questo errore ? … probabilmente siamo tutti dei saputelli in malafede. E' chiaro che d'ora in poi non esporrò più le mie opinioni che possano riguardarti … potresti offenderti e iniziare a sparare insulti.

  12. WOW… Lezione di oggi: se abbiamo critiche da fare, meglio essere certi di quel che si dice. Come detto, De Chiesa non parla a vanvera, e secondo me ha fatto molto bene a rispondere ad una critica tanto feroce quanto ingiustificata. Una cosa è dire "mi piace" o "non mi piace", questo si accetta, altra sparare fango per uno strafalcione inesistente ed accusare professionisti di essere incompetenti. Cosa dicono i moderatori di RACE??

  13. Ciao Zano, incuriosito dalle tue inaudite critiche, sono andato a risentirmi la telecronaca sul sito RAI e ho consatato la tua malafede… Avevi scritto: " Il loro unico dovere ( cioè mio e di Labate, ndr. ) è sapere e informarsi su chi partecica alle Gare che loro commentano. E' stato comico sentirli dire che Zampa è Sloveno e a dissertare sulla squadra Slovena e la Maze … ZAMPA è Slovacco !!!" Invece, guarda un po', saputello, abbiamo detto esattamente SLOVACCO e non abbiamo parlato assolutamente della Maze legandola a Zampa. Si sente benissimo, scandito a chiare lettere da Labate, SLOVACCO ( ma sei sordo? ) , oltretutto ho commentato la sua sua discesa con una serie di complimenti…. cmq non ti preoccupare, scoperto che tipo sei, non parlerò mai più con te, stanne certo!!!! Paolo De Chiesa

  14. AH zano, un'altra cosa… vorrei imparare da te a fare le proiezioni sulle discese, sarebbe fantastico. Invece io, che capisco poco di sci, mi fermo sempre a quello che vedo, non al " se mia nonna avesse le ruote" !!!! Ma come fai a dire che se Ligety fosse partito col sole nella prima avrebbe dato 5 secondi al secondo? Nello sci, io non so quante gare di Coppa del Mondo abbia fatto tu, conta sempre e solo quello che fai, cronometro alla mano, anche se non so leggere i tempi sul monitor, non quello che probabilmente avresti fatto se… fidati, forse ho fatto qualche gara in più di te, i se e i ma, per non parlare della certeze assiomatiche ( tipo Ligety se fosse partito col sole ) lasciali a quelli che di sci capiscono un tubo! Cmq avrai presto la conferma a Beaver Creek, quando Ligety, appunto, darà 5 secondi al secondo, anzi stando alle tue profetiche proiezioni, qualcosa in più, vsto che la parte finale della Birds of pray dedicata al gigante è più lunga della Rettenbach!!!!

  15. ciao zano,
    ognuno ha i suoi gusti ed è liberissimo di criticare un telecronista, come io sono libero di criticare uno che scia, anche se mi dispiace sempre doverlo fare… il punto è un altro: in telecronaca ho detto che Zampa è slovacco, e sottolineo slovacco, forse hai capito male, non sloveno e confessato candidamente, pur conoscendolo di nome, di non sapere come scia ( quest'estate ha vinto tante gare, mi pare 8, nell'emisfero sud, ma io non c'ero e non l'ho potuto vedere all'opera… come saprai seguo la Coppa del Mondo per la RAI da 21 anni, senza avere assolutamente tempo di vedere sciare in Coppa Europa o nelle gare FIS ( mi dispiace perchè i bacini d'utenza del grande sci andrebbero seguiti )….gli ho fatto i complimenti, punto! A parte che ho sempre fatto il tifo per gli sciatori dei paesi dell'est, squadre sparute, spesso con pochi mezzi, Zampa è stato sì o no una sorpresa? Se per te non lo è stata e sapevi già che sarebbe arrivato a Solden nei 10, beato te, evidentemente sei bravissimo e ne sai una più del diavolo. Ripeto, per me Zampa è stato una piacevolissima nota e gli auguro di fare sfracelli nel proseguio di Coppa, riservandomi di conoscerlo meglio dal punto di vista tecnico… e poi ricorda che se un telecronista ti è antipatico, come penso di risultare a te, c'è sempre il sacrosanto telecomando… io lo faccio, fallo anche tu!

  16. Tema interessante, vi dico la mia: De Chiesa sa davvero quello che dice ed è super documentato, Labate molto appassionato. Gli altri Rai (tutti/tutte eccetto Ceccarelli) inqualificabili, Eurosport poco meglio, ma non in grado di fare telecronache. Gattai faceva il tifo a Tomba, facile…

  17. non so se avete in mente che vita si sono fatti gli atleti sin da giovani. chi ha fatto coppa del mondo ha vissuto di sci e tecnica all'esasperazione. sono indiscutibilmente competenti ma questo non significa che sappiano parlare ad un microfono (vedi Tomba che non riesce a finire una frase che abbia un senso…. scandaloso…..). la differenza sta nell'impegno che ci mettono coloro che iniziano la carriera del commentatore, dopo aver vissuto di sci, nel rimanere aggiornati in tutti i campi di questo sport, a rimanere nel "giro", a sapere come trasmettere ciò che sanno con umiltà e competenza. altrimenti continueremo a togliere l'audio a vari Gobbo o cercare altri canali magari esteri per seguire questo sport tanto televisivo quanto trascurato

  18. Gattai era bravissimo … gli altri sono banali, ripetitivi, spesso errati. La Vaccari non è una stupida e mi stupisce il bassissimo livello della gente di cui si è circondata. La Ceccarelli è molto brava, De Chiesa bravo … ma potrebbe fare di più… il resto devastante.

  19. Bruno Gattai è di un altro pianeta, solo lui è riuscito veramente a commentare lo sci in diretta e a trasmettere tanta passione!!!!
    Peccato per i più giovani che seguono lo sci e non lo hanno potuto sentire …
    Ma dov'è finito? Ma perchè sky non lo piazza in regia?!?!?!
    Con quel che costa lo "sport" su sky, ne dovrebbero pagare a camionate di Gattai 😉

    Attualmente il meno peggio è sicuramente De Chiesa.
    Nemmeno da paragonare a Gattai, s'intende!
    Poi con a fianco certi elementi …

  20. Pianeta Neve lo conduceva Gattai su TMC, mentre Cotelli conduceva Obiettivo Sci su Capodistria/Tele 2. Gattai era semplicemente un mito, "dai Alberto, forza campione" Anche Cotelli era molto bravo sia come giornalista che come tecnico, anche se mi sembrava un partito preso contro tutti gli allenatori e DT della nostra nazionale a parte Tino Pietrogiovanna. Oggi a mio parere la coppia Labate-De Chiesa commenta bene, mentre mi delude quella di Eurosport, soprattutto Tradati. Nelle donne invece il contrario: la coppia Rai Novelli-Zanier non riesco ad ascoltarla, mentre quella di Eurosport la trovo molto competente.

  21. ….si si hai ragione cloud Cotelli era di parte ma era dissacrante e non le mandava a dire agli altri.
    Facevo riferimento proprio a Pianeta Neve,una trasmissione così potrebbe essere un punto di partenza per Race per occupare un palinsesto,attirare sponsor e creare un nuovo movimento che in Italia non c'è più.
    Forza Enrico,se hai bisogno di supporto se ne può parlare…….
    Giù a manetta sempre………..!!!!!

  22. Gian mi ricordo di Cotelli il programma era Pianeta Neve. Bellissimo programma ma anche lui diceva le sue belle cag…. Per esempio non ricordi quando aveva criticato i risultati negativi di Tomba quando per primo utilizzò il casco in gigante? Per lui poi esistevano solo i materiali (ma quelli di cui lui era testimonial come per esempio Sal…….) o gli atleti della Valtellina….. In più aveva il dente avvelenato con tutti i federazione e indovina il motivo……. Gatai molto competente da ex discesista ma non lo ricordo su Sportitalia…. Forse Tele Montecarlo? La rai è veramente penosa se pensi che il gigante donne che era in ritardo causa mal tempo (prevedibile in inverno no…?) non si è visto per dar spazio ad una partita di calcio tra scapoli e ammogliati ……….

  23. Di telecronisti competenti nello sci se se ne sono sempre visti e sentiti pochi,le uniche trasmissioni interessanti tempo fà erano di un certo Mario Cotelli(dice niente?)non ricordo più in che emittente.
    Anche Gattai fece su Sportitalia delle telecronache condite di asserzioni tecniche e agonistiche da persona addetta ai lavori,dopo di allora il buio.
    Manca inoltre a mio avviso una sezione dedicata alle analisi gara/materiali in linea con quello che è GrandPrix per il motomondiale,potrebbe appassionare anche chi con lo sci è alle prime armi.
    Quanto alla RAI è coperta di ragnatele come il più lurido dei sottoscala,e con essa i suoi commentatori tutti.

  24. Che poi in Austria e in Germania ci siano telecronisti altrettanto preparati, quello è verissimo…ma stiamo parlando dello sport nazionale!!! ore e ore di diretta, approfondimenti, interviste e tanto altro…provate voi a fare tutto cio in 45 minuti (il tempo che hanno a dispozione loro!). Un confronto impari direi….E pensare che la Rai avrebbe tutto questo tempo…eppure non se ne parla proprio….

  25. Figurati cloud. Non me la prendo mica. Siamo qui per confrontarci, mica per offendere nessuno. Direi che di coppa del mondo e di sci in generale me ne intendo….più che abbastanza…ma questo non è importante, perchè una telecronaca a mio avviso dev'essere per tutti, non per un'elite di persone… Ripeto: Tradati sa perfettamente come si comportano i materiali e cosa succede sotto il piede dell'atleta…come fai ad essere un allenatore e non sapere certe cose che poi devi correggere e spiegare ai tuoi atleti se no??? Sarebbe un controsenso. E poi parlare di "mancanze" direi che non è corretto, perchè se provo a sentire una telecronaca Rai…beh….mi raccapricciano le budella (nel vero senso della parola…). Quindi io non parlerei di mancanze…ma piuttosto di cose che si possono sempre migliorare…perchè credo che ci sia assoluta disponibilità a farlo! Quello ve lo garantisco!

  26. Però prima di spezzare una lancia in favore della Ceccarelli opinionista, sarebbe giusto valutarla in telecronaca diretta e non a corredo dell'analisi tecnica post gara. I tempi sono diversi e forse la Ceccarelli non sarebbe in grado di esprimere i suoi concetti durante la discesa dell'atleta, come invece è in grado di fare con tutta calma dopo analizzando la discesa almeno un paio di volte. Quelli da studio appaiono sempre dei geni rispetto a quelli che stanno sul campo. Insomma prima di incensarla

  27. scusa leo, con tutto il rispetto, ma probabilmente non te ne intendi molto di sci agonistico. probabilmente tu difendi i telecronisti in quanto uomini, magari amici, ma se non cogli le mancanze nelle loro telecronache è ovvio che non puoi capire le lamentele mie e degli altri di cui sopra. Che ci mettano tutto l'impegno è innegabile ma il risultato ne conferma ancor di più i loro limiti, soprattutto tecnici. prova almeno a percepire la differenza tra un'analisi di una Ceccarelli o di una Morandini con una di Gobbo. Loro riescono a capire anche da un piccolo movimento del piede che cosa sta combinando un atleta mentre scende e nel giro di pochi secondi! noi paghiamo un canone a Sky e pretendiamo il massimo e non il minimo …. Tennis, calcio, golf, ecc. ecc. dovrebbero insegnare. Prova a seguire una telecronaca austriaca (ovviamente se conosci la lingua). Senza alcun rancore

  28. Ok. Perfetto. Vedrai che non ne rimarrai deluso! Credimi quando ti dico che Alfredo e Carlo fanno un lavoro enorme…e non hanno tutto lo spazio che altre emittenti hanno a disposizione (nel pre e post gara intendo); e nonostante questo riescono sempre ad essere originali e dirci cose che non si sentono proprio in giro (come la novità della macchina misura raggio al parterre, le interviste dirette con Ravetto e gli altri dello staff tecnico…gli atleti stessi…tutte cose che non si sentono in giro…e tanto altro). Appuntamento a Levi allora Fra 😉

  29. leo, cercherò di ascoltare la prossima telecronaca con questa chiave di lettura… Devo dirti che guardo sporadicamente Eurosport e lo faccio per 'HD e la mia impressione sul commento tecnico è sempre stata piuttosto negativa. Ti saprò dire dopo Levi. ciao

  30. Scusa se te lo chiedo Fra, ma è il primo anno che segui lo sci su Eurosport? (te lo chiedo per curiosità, non per attaccarti) Perchè anche negli anni scorsi Alfredo ha saputo spiegare sempre davvero molto bene sia i comportamenti dei materiali (se non sapesse bene di quelle cose, primo non sarebbe stato allenatore delle squadre nazionali, secondo non sarebbe il responsabile di molte riviste specializzate), che i comportamenti degli atleti in ogni situazione gara…E poi c'è un altro aspetto da considerare. Le telecronache di sci si fanno tutte d'un fiato…non è come nel calcio dove ci sono molto "spazi morti" e c'è la possibilità di spaziare con le parole…quindi bisogna essere bravi e concisi a far capire anche a chi di sci tecnico (inteso come materiali) ci capisce poco. Quindi con parole semplici e senza troppi giri di parole…se no si rischia di perdersi le discese degli atleti e la gara in generale. E credimi che Carlo e Alfredo hanno portato novità e argomenti che prima non si sarebbero mai affrontati…come le interviste alle varie case produttrici…spesso con l'intervento in diretta anche degli atleti stessi. Io apprezzo tantissimo questo grande lavoro!

  31. ciao leo, non sono affatto d'accordo sulla tua opinione (parlo da abbonato pagante a pacchetto Sky che vorrebbe persone qualificate a commentare gli eventi sportivi). Però rispetto tutti i punti di vista, è anche il bello di questo spazio che ci concede la rivista Race per dialogare di sci. Secondo me Tradati non ha le competenze, è un conoscitore medio. E poi a me, come telespettatore interessa anche avere le opinioni di qualcuno autorevole, non di un mister nessuno, per quanto possa avere conoscenze. se no vado a commentare io, che sono una allenatore e un ex-atleta ma di cosa ho da dire al popolo degli sciatori non ne può fregare di meno (o poco…). In quei casi ci vogliono persone che hanno vissuto quelle sensazioni in prima persona. Impariamo di tanto in tanto dal calcio che usa ex-giocatori come opinionisti. sù per favore… anche io so cosa fa un atleta in tutte le fasi della discesa ma cosa vuol dire? Con tutto il rispetto personale per il Tradati uomo, si intende. Sto solo parlando del telecronista.

  32. Ragazzi!!! Che cappero state dicendo????? Il livello tecnico e qualitativo di Eurosport non è paragonale nè a quello Rai, nè alla maggior parte delle altre emittenti televisive che in Italia si occuoano di sci! Alfredo ha un curriculum di tutto rispetto e potrei stare ore senza guardare il video ma saprei esattamente quello che succede in pista! Vi racconto un semplice episodio per capirci: ho avuto la possibilità di seguire il gigante in Alta Badia lo scorso anno all'interno della cabina di telecronaca….e credetemi che i monitor sono minuscoli e servono ai commentatori per seguire la gara…anche perchè della Gran Risa si vede bene solo la parte finale dalle postazioni. Credetemi che mi ricordo perfettamente quella gara, molto meglio di tutte quelle che ho visto in diretta dalla tv..solo sentendo i commenti di Carlo e Alfredo!!! In ogni momento sapevo esattamente cosa succedeva in pista, per ogni atelta, secondo per secondo Quindi, per favore…evitate di raccontare falsità gratuite! E godetevi tutti gli spunti tecnici e non che ci offrono questi professionisti!

  33. ciao cloud, sono d'accordo anche io su Eurosport. Comunque Gobbo è appassionato e sono affezionato alla sua voce. Ma non capisco perché ci sia questo Tradati come commentatore tecnico che nessuno sa chi sia e che dice solo banalità. ma con tutti gli allenatori e i tecnici preparati che ci sono in giro non riescono a trovare di meglio? Su Rai a me non dispiace De Chiesa, lascerei perdere la sua 'spalla', infatti il povero Paolo cerca sempre di rimediare alle caz…e che dice!

  34. Dovrebbero fare come in F1 … i commentatori sono tecnici o piloti e il livello è altissimo. Nello sci il progredire della tecnica è day by day per cui serve un allenatore o un ex atleta fresco di gare. Suggerimento: Visto che c'è un accordo con fra la Rai e la FISI … perchè la FISI non impresta un suo allenatore, per fare il commento in cabina con Paolo De Chiesa ?

  35. seguire le gare maschili su eurosport è impossibile! ma chi è quel cervellone che ha ripescato Gobbo dopo che la Rai se ne era liberata……? mai un commento tecnico competente sulla gara o sul gesto tecnico degli atleti, solo notizie superficiali, ecc. ecc….. Sempre lo stesso tipo di telecronaca: fino alle prime 5 o 6 porte Gobbo dice una fila delle sue notizie inutili, condito di "oggi può fare grandi cose" "oggi può puntare a grandi traguardi" ecc. ecc. (da toccarsi…) poi attacca quell'altro a discesa quasi finita. Il segreto è togliere l'audio o girare su il meno peggio ossia De Chiesa che almeno gli sci li ha messi e l'ambiente lo conosce (ma non è sufficiente….). Per il femminile brava invece la Claudia Morandini su Eurosport (complimentato di persona) e negativi gli innominabili della Rai. Un consiglio da telespettatore non proprio incompetente ai ns telecronisti: umiltà e aggiornatevi quotidianamente!

  36. Sicuramente la Ceccarelli è stato un ottimo acquisto. De Chiesa è bravo ma sicuramente poco aggiornato … dovrebbe per questo aiutarlo quell'altro … purtroppo "non pervenuto". Nel femminile il tecnico è Zanier … percarità di dio !!! … è rimasto ai tempi della Claudia Giordani

  37. anche a me non piacciono. più che altro mi sembra che ci sia poca cultura del settore. ma Eurosport non ha un commentatore tecnico che c'entri qualcosa con lo sci agonistico? ma chi sarebbe questo Tardati? Con tutti gli atleti o tecnici che ci sono… almeno sentiamo qualcosa di un po' sensato. Gobbo è folcloristico, De Chiesa sono d'accordo che è il migliore

  38. zano, secondo me la tv italiana è davvero di serie B su telecronache. si vede che questo sport non conta nulla per i palinsesti. Vogliamo parlare di Gobbo e Tradati??? Ma Tradati si traveste da competente e fa solo gaffe e non riesce nemmeno a star dietro al cronometro. per vedere in HD su Eurosport bisogna sorbirsi quella lagna… ma un ricambio ogni tanto no? eppure alla Rai paghiamo un canone (a me comunque Dechiesa piace, l'altro ha una voce sgradevolissima e non capisce niente) e per vedere Eurosport l'abbonamento a Sky. booooooohhhhh

  39. SOLDEN WC Slalom Gigante : come è possibile che 2 telecronisti come Paolo Chiesa e quall'altro "…" non conoscano ZAMPA … arrivato 9°. Il loro unico dovere è sapere e informarsi su chi partecica alle Gare che loro commentano. E' stato comico sentirli dire che Zampa è Sloveno e a dissertare sulla squadra Slovena e la Maze … ZAMPA è Slovacco !!! …e con la Maze NON ha nulla a che fare. Inoltre gli bastava leggere le classifiche delle gare fatte in NUova Zelanda quest'estate per sapere che Zampa avendo fatto sfracelli ( le ha vinte quasi tutte) era in grandissima forma.
    A fine telecronava la Vaccari ci ha messo una pezza ma la figura di Incompetenti e Cioccolatari l'avevo già fatta.
    Inoltre mi sembra scandaloso che nessuno dei due abbia sottolineato che LIGETY abbia fatto il Miglior tempo nella Seconda Manche PARTENDO PER ULTIMO e Zampa il secondo. Significa che se Ligety nella prima manche non fosse partito per primo sotto la bufera e la nebbia, a differenza degli altri, probabilmente avrebbe vinto la gara dando 5 secondi al secondo.
    Cosa ci fanno lì 2 cronisti se non si documentano sugli atleti che sono la base del loro mestire e se addirittura non sanno nemmeno leggere i tempi sul video ?