Heel, il lavoro sul materiale continua

0
182

Ad Aare e Trysil ha testato sci e scarponi con Head

Dopo la prima prova a Kvitfjell Werner Heel ha ritrovato il sorriso dopo un Mondiale non all’altezza. Il velocista della Val Passiria ha concluso decimo a 1.29 dal capofila, Didier Cuche. Domani la discesa recupero di Beaver Creek, poi un’altra libera ed il superG. Quindi subito a Lenzerheide per le Finali di Coppa del Mondo, ancora una libera, ancora un superG. Cinque gare a disposizione, non poco. "Sto ritrovando smalto e brillantezza. Dopo i Mondiali mi sono riposato un po’ a casa, realx e sci alpinismo. Quindi ho iniziato il lavoro per il finale di stagione. Prima in Val di Fassa ho lavorato con le gigantiste, quindi con Head abbiamo testato materiale in Svezia ad Aare e in Norvegia a Trysil. Sto cercando di studiare un altro sci, non duro come quelli iniziali ma meno morbido di quelli fatti su misura per me a fine dicembre. Sto trovando il giusto compromesso, sono fiducioso. Quindi ho provato una scarpa con una plastica diversa, quella che usa Aksel Lund Svindal. Le sensazioni sono positive, adesso sono pronto per queste ultime gare. Qui in Norvegia ho già vinto e fatto podio…".

Articolo precedenteMadesimo, ecco la Ski Race Cup
Articolo successivoEcco Noris, il pontiere
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...