Hasta Luego, Carolina. La Ruiz Castillo si ritira

0

La 33enne spagnola lascia con una vittoria in Coppa del Mondo, a Meribel

Simpatica, vincente, polivalente: l’ultima grande campionessa dello sci alpino espressa dalla Spagn, Carolina Ruiz Castillo, ha deciso di appendere gli sci al chiodo, a 33 anni, dopo oltre 15 stagioni nel circuito maggiore. Con una vittoria in Coppa del Mondo, una in Coppa Europa e due medaglie ai Mondiali jr. entrambe in gigante, un argento e un bronzo. 

CARRIERA – Nata nella città d’origine della madre, nel sud del Cile, a Osorno, si è trasferita a sole tre settimane con la famiglia a Sierra Nevada, in Andalusia, Spagna del sud, e ha iniziato a sciare all’età di quattro anni. Attiva in gare FIS dal dicembre del 1996, la Ruiz ha esordito in Coppa Europa il 7 dicembre 1997 a Piancavallo (42ª in slalom speciale) e in Coppa del Mondo, diciassettenne, il 24 ottobre 1998 nello slalom gigante di Sölden, senza però qualificarsi per la seconda manche. Ha disputato nove edizioni dei Mondiali, da Vail 1999 a Vail 2015 (miglior risultato un nono posto a Skt. Moritz 2003 in superG) e quattro consecutive delle Olimpiadi da Salt Lake City 2002 (dove fu 15esima in superG, best assoluto a Cinque Cerchi). 

PUNTI, PODI, VITTORIE – La stagione 1999-2000 è stata ricca di soddisfazioni per l’atleta spagnola. Il 19 novembre ha conquistato infatti i primi punti in Coppa del Mondo con il 18º posto nello slalom gigante di Copper Mountain, il 14 febbraio ha colto il primo podio in Coppa Europa, nello slalom gigante della Sierra Nevada (3ª), e il 25 febbraio 2000 ha vinto la medaglia d’argento ai Mondiali juniores del Québec, sempre in slalom gigante, dietro alla futura campionessa Anja Pärson. Infine l’11 marzo 2000 ha conquistato il suo primo podio in Coppa del Mondo, con il secondo posto nello slalom gigante di Sestriere a sette centesimi dalla vincitrice Sonja Nef. Dodici e tredici anni dopo, i risultati più importanti, con la trasformazione in velocista (molto scorrevole): il 22 gennaio 2012 ha vinto la sua prima gara in Coppa Europa, la discesa libera di Sankt Moritz; il 23 febbraio 2013 ha conquistato la sua prima vittoria in Coppa del Mondo nella libera di Méribel. Ha vinto anche 15 titoli Nazionali e 6 gare in South American Cup. 
 

 

Articolo precedenteFIS, Timon quinta a Les Menuires; gara a Bailet
Articolo successivoDa domenica gli Aspiranti a Pozza di Fassa
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine