Gut: ‘Solo CdM? Ogni gara contera’ ancora di piu”

Lara da Expo si racconta a corriere.it in una video intervista

0

Sorridente. Elegante. Curiosa. Lara Gut sbarca a ExpoMilano 2015 e guarda caso si imbatte subito in una… cascata di cioccolata, tanto per ricordarle di cosa si occupi il suo main sponsor…

Poi, dopo essere stata ovviamente ospite di lusso al padiglione di casa, svizzero, e averne visitati altri, la ticinese si racconta a corriere.it e al collega Flavio Vanetti: «Giornata interessantissima – dice -. Expo è così vicino, io abito a Lugano. Avrò visto penso… un decimo dell’esposizione, spero di trovare il tempo per tornarci. Credo che il tema sia davvero attuale: sensibilizza la gente, tutti i paesi possono dare il loro punto di vista. Il mondo è sempre più affollato ed è il momento di capire come sfruttare tutto meglio e con più cervello».

STAGIONE 2014-2015 – «La prossima stagione sarà solo con la Coppa del Mondo – conclude poi la campionessa svizzera parlando del suo futuro sugli sci -. Può sembrare vuota, da un lato, perché non ci sono aspettative diverse, non si deve parlare a ogni gara della qualificazione ai Mondiali e non c’è la rassegna iridata che può ‘salvare’ l’annata o cambiarti la stagione. Ma in realtà è pienissima, perché ogni gara conta e conta tanto: cento punti. Quindi sarà ancora più intensa e bisognerà sfruttare al cento per cento ogni possibilità. Anno sabbatico per Tina Maze? Di solito per una campionessa in meno poi ce ne sono… almeno due nuove che saltano fuori! I posti sul podio rimangono sempre tre e per quei tre la concorrenza sarà sempre molto agguerrita».

Articolo precedenteLa Thuile, alla scoperta della Coppa del Mondo
Articolo successivoDiscesa libera a Saalbach, ma in mountain bike
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine