Guglielmo Bosca si fa spazio

0

Il milanese dell’Esercito è entrato nei 100 al mondo in superG

Guglielmo Bosca non molla e lotta. Il milanese tesserato per l’Esercito, già azzurro C&B, ha chiuso la stagione brillantemente. ‘Gugu’ è un altro degli esclusi dal giro azzurro che però subito si è dato da fare e sta cercando di riemergere. Prova a dare stabilità alla sua carriera questo ’93 che ha raggiunto il traguardo azzurro grazie agli anni nel team regionale valdostano, e questo inverno si è messo in mostra in modo particolare in superG.

PROVE PIU’ CHE DISCRETE IN SUPERG IN COPPA EUROPA – Bosca intanto è entrato nei 100 al mondo della disciplina e con la revisione delle liste sarà presumibilmente intorno alla novantesima piazza. Ai tricolori assoluti di Tarvisio è stato protagonista mettendosi al collo la medaglia d’ argento (19 centesimi dalla vittoria). Nel circuito continentale è entrato per la prima volta nei trenta: ventitreesimo a Sella Nevea e ventinovesimo a Soldeu. Agli Assoluti di Tarvisio ha centrato una medaglia anche nella combinata alpina: bronzo. Nel circuito del Gran Premio Italia, dove Guglielmo concorreva da Senior essendo al primo anno di questa categoria, ha chiuso al terzo posto generale. Due le vittorie GPI, ossia in combinata alpina a Sarentino e in superG a Sella Nevea. Una buona stagione in superG e combinata sicuramente, anche se è mancato il gigante, pare per problemi con i materiali. Per quanto riguarda le porte larghe tuttavia è riuscito a lasciare il segno a Zinal con un podio ed un quinto posto in due gare FIS che hanno visto al via atleti di valore.