‘Guerrieri verdi’ verso il tramonto?

Forestale: quasi sicuro il riassorbimento con i Carabinieri

2

Sono settemila, sono verdi, non sono corpo militarizzato, e questa è una granitica differenza fra chi militare lo è. Sono difesa dell’ambiente, specializzazione, eccellenza, storia. Sono ‘Verdi’, e fra di loro ci sono i ‘Guerrieri Verdi’, come chiamiamo noi quelli del gruppo sportivo che ha sede ad Auronzo di Cadore. Guerrieri perchè non hanno mollato e non mollano per impegno, dedizione, risultati. In tanti sport, e anche nei nostri sport, quelli invernali. Sono 7000, una piccola fetta degli oltre 300.000 fra gli altri corpi, escluso l’Esercito. Ma quei 7000, a differenza ad esempio della polizia francese che vuole costituire un gruppo sull’esempio dei Forestali nostrani, non ci sarà più. E’ infatti legge che la Forestale debba sciogliersi nei Carabinieri, corpo differente per natura in quanto militarizzato.

RISCHI – E’ una scelta del Governo, ma che non farebbe comunque risparmiare nulla perchè si parla di inglobare non tagliare ad esempio. Anzi, visti i costi delle riverniciature dei mezzi e delle nuove divise. E poi, soprattutto, non sarebbe un peccato la dispersione delle professionalità specifiche e dei valori della Forestale? Con lo scioglimento della Forestale si cancellerà una identita e una professionalità precisa? E il riassorbimento in una realtà molto più grande (e anche organizzata in maniera diversa)  annacquerà questo patrimonio?

 

2 COMMENTI

  1. è d'obbigo ricordare che la Forestale è stato il primo gruppo sportivo a tesserare le donne dando così anche a loro la possibilità di usufruire di mezzi e strutture per la pratica sportiva professionistica…la Guarda Forestata senza dubbio più famosa è stata una certa DEBORAH COMPAGNONI…!!!