Guadagnini: "Occhio, siamo da podio"

0
133

"Competitivi e determinati, speriamo che non si segni troppo.."

Domani c’è il gigante maschile. Matteo Guadagnini, allenatore responsabile, fa il punto della situazione alla vigilia: “I ragazzi stanno tutti bene, non posso dire che uno eccelle in maniera particolare. Certo, i quattro del primo gruppo sono tutti in grado di fare podio, sto parlando di Davide Simoncelli, Max Blardone, Manfred Moelgg e Alexander Ploner. Speriamo solo che la pista non si segni eccessivamente come oggi, ma ora c’è il sereno, speriamo tiri. Forse sarebbe stato meglio fare la sciata in pista insieme alle donne, cosi più passaggi avrebbero mosso la pista e sarebbe stato più facile lisciarla”. Intanto con i ‘quattro moschettieri’ in pista anche Michael Gufler, Alberto Schieppati, Florian Eisath, Christof Innerhofer e Giovanni Borsotti. Guadagnini ritorna sul discorso di Claudio Ravetto, quello che il dt ha fatto ieri in conferenza stampa quando ha parlato di “stagione dove è necessario dimostrare davvero il nostro valore”. Ecco l’analisi del finanziere della Val di Fiemme: “Condivisibile, il discorso infatti non è tanto sull’età media del team azzurro, che è 28 come tutto il primo gruppo di merito, ma sul fatto che quest’anno abbiamo tutte le carte in regola per toglierci le più belle soddisfazioni. Mondiali in primis”.

Articolo precedenteChe Rettenbach sar
Articolo successivoIn testa c'
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...