Guadagnini: "In Badia riscatteremo i velocisti"

0
388

A Carezza si infortuna Longhi. Sulla Gran Risa ecco Peraudo

Siamo arrivati a La Villa attraverso un passo Gardena innevato. Di corsa alla riunione di giuria presieduta dal delegato Fis Guenther Hujara: prima manche sulle leggendaria Gran Risa domani ore 9.45, seconda 12.45. Incontriamo Matteo Guadagnini: "Siamo recudi da due giorni di allenamento a Carezza, un training sul ‘barrato’, sul ghiaccio, davvero in perfette condizioni. Ci siamo confrontati con gli austriaci Marcel Hirscher e Philpp Schoerghofer, eravamo sempre nettamente davanti". Speriamo. Anche in Val Gardena avevamo staccato il miglior tempo in prova. "Già, anche in Gardena dominavamo e poi..", chiosa buttandola sul ridere il dt Claudio Ravetto appena giunto da Santa Cristina insieme arriva al responsabile della logistica Massimo Rinaldi. Continua Guadagnini: "Stanno tutti bene, è arrivata la nostra pista per antonomasia. Blardone e Simoncelli soffrono un po’ di mal di schiena, ma nulla di grave. Sciava forte anche Eisath.Sulla Gran Risa riscatteremo i velocisti". Domani sulle nevi di La Ila in pista: Max Blardone, Davide Simoncelli, Manfred Moelgg, Alexander Ploner, Florian Eisath, Michael Gufler, Christof Innerhofer, Peter Fill, Giovanni Borsotti e Adam Peraudo. Quest’ultimo sostituisce Omar Longhi che si è infortunato ad un ginocchio nella rifinitura di Carezza. In bocca al lupo ‘guerriero della Val di Sole"!

Articolo precedenteByggmark-bis a Pozza. Razzoli quarto.
Articolo successivoGran Risa da paura: guida Richard
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...