Grande successo per la tribuna elettorale FISI

18
1746

Attendiamo i vostri commenti sulle risposte dei candidati

Basta un numero per commentare la serata di ieri, in cui è andata in onda la tribuna elettorale per la presidenza FISI ideata e organizzata dalla nostra rivista, che abbiamo scherzosamente intitolato ‘una poltrona per quattro’: quasi 13.000 ‘impressions’ nelle due ore di trasmissione. Tradotto in termini semplici, significa che la pagina contenente il player della diretta streaming della serata è stata aperta 13.000 volte in due ore. Un successo, non c’è che dire, sia per la nostra iniziativa, sia per i quattro candidati che hanno avuto per la prima volta occasione di comunicare direttamente con la base senza il ‘filtro’ dei Comitati o degli sci club. Certo, il dibattito non era semplice da strutturare: quattro candidati significa quattro risposte di almeno due minuti e mezzo per ogni domanda, più le inevitabili ‘lungaggini’ e il tempo necessario per i chiarimenti. Siamo stati costretti, così, a condensare il numero dei quesiti da porre ai ‘magnifici quattro’, naturalmente ci sarebbe stato molto altro da chiedere loro e i tempi si sarebbero dilatati in modo esponenziale. Alla vigilia c’era un po’ di tensione: ho visto facce ‘tirate’, ognuno dei candidati – a modo suo – malcelava l’emozione del confronto con i contendenti. Va detto, doverosamente, che i quattro hanno chiesto una sala per incontrarsi 10 minuti prima del dibattito. Cosa si siano detti non lo sappiamo, probabilmente hanno scelto la linea del dialogo, evitando di attaccarsi a vicenda. Infatti la serata è filata via tra risposte pacate e nella massima serenità. Alla fine erano tutti e quattro visibilmente soddisfatti. Da parte nostra abbiamo cercato di stimolare la loro riflessione, con tematiche prioritarie: precarietà dello staff tecnico, etica delle istituzioni federali, rapporti con la struttura e ruolo del segretario generale, proposte per i giovani, nomi dei consiglieri scelti per condividere il programma, per concludere con ‘se sarò il vostro presidente, vi prometto che…’. Le risposte sono state a volte ficcanti e precise, più spesso un po’ articolate e fumose. L’importante è comunque che i numerosi spettatori da casa si siano fatti un’idea. Mancano ancora due giorni all’assemblea elettiva di Modena e le carte potrebbero ancora rimescolarsi. I dati di presenza sul nostro sito e la sala gremita di tecnici e dirigenti di sci club qui a Tarvisio ci hanno comunque fornito una risposta: la FISI è importante per questo mondo e chi ne fa parte è molto attento ai prossimi passi da muovere. Oggi si parlava un po’ dappertutto sulle piste di gara di Tarvisio (ma anche a Bardonecchia dove sono in corso di svolgimento gli Italiani Aspiranti) dell’incontro di ieri sera. Un buon segnale, che spero si concretizzi con una massiccia partecipazione all’assemblea elettiva. Ora li avete visti in faccia, li avete sentiti parlare. Scegliete il vostro presidente, fatelo con attenzione. Non lamentatevi poi se verrà eletta una persona inadeguata, anche perché la scelta è piuttosto ampia. Noi un’idea ce la siamo fatta, ma naturalmente non la diremo mai a nessuno. Per chi si fosse perso la diretta, è possibile rivedere l’intera serata ‘in differita’ nel video player.

Articolo precedenteTutto pronto per il Rewoolution Raid di Livigno
Articolo successivoCosa vi aspettate dalla FISI?
Claudio Primavesi
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

18 COMMENTI

  1. .
    .
    nevermind,,,, oltre ad ascoltare Ghilardi parlare, dovresti vedere un allenamento di uno sci-club bergamasco per renderti conto. I bergamaschi hanno una carica agonistica ed emozionale impareggiabile, e di sci-club ne ho seguiti tanti in diverse regioni,… Ghilardi e' un vincente, con lui presidente lo sci e l'Italia torna a vincere sicuro… se invece tu sei uno per cui l'importante e' solo partecipare, allora appoggia pure qualcun'altro
    .
    .

  2. FabSki, mi ero illuso che i fan di Ghilardi fossero due per avere letto un (unico) post pro Carmelo. Poi leggo anche questo, ma scopro che il tifoso è sempre lo stesso!. Dai Carmelo, insisti che un altro lo trovi!

  3. .
    .
    un Bravo! a Davide Marta per aver realizzato questa videoconferenza..
    Per quanto riguarda i candidati, speriamo vinca Ghilardi che sembra quello
    più' deciso di tutti con le idee chiare, e in questo momento allo sci e allo sport in Italia serve gente davvero decisa
    .
    .

  4. Enrico, spiacente di deluderti, forse le intenzioni di Roda erano quelle di dare le dimissioni, ma quando è stato il momento di procedere deve averci ripensato, poiché le dimissioni non le ha date. Non so se è un bene o un male, e comunque questo non sposta nulla, ma di pelle questa cosa non mi piace

  5. Iniziativa decisamente interessante. Mi sarebbe però piaciuto che la prima domanda non fosse rivolta sempre allo stesso candidato, in modo tale da non lasciare sempre agli altri candidati il tempo per preparare la risposta (anche se a Roda in verità in due occasioni la domanda non se la ricordava.-)). In ogni caso bravissimi

  6. Ti confermo che lo aveva già annunciato alla redazione di SCIARE – articolo che potrai facilmente trovare sul loro sito data 9 marzo 2012 – come passo preliminare per poter presentare la propria candidatura lunedì 12 marzo.
    Quindi diciamo che sarebbe stata una domanda inutile da porre all'ex tecnico di Vicidiatico 😉 , visto che è stato molto attento a non porsi in conflitto d'interessi fin da subito.

  7. Nevermind, mi sembra che Roda le abbia già rassegnate le proprie dimissioni da tutti gli incarichi in Fisi, proprio quel lunedì nel quale presentò la propria candidatura. Questo è almeno ciò che riportava il comunicato nel quale fu annunciato la sua discesa ufficiale in campo. Non vorrei sbagliarmi, ma possiamo verificarlo andando a ricercare negli archivi l'articolo di RACE.

  8. Carlo 56 ha ragione, anche a me sarebbe piaciuto porre qualche domanda. Ad esempio a Roda avrei chiesto se non si sentsisse in imbarazzo quale candidato alla presidenza Fisi pur essendo stipendiato dalla stessa e se non fosse stato il caso di dare le dimissioni prima di candidarsi. Pazienza, mi terrò la curiosità. Comunque complimenti allo staff

  9. Bella iniziativa. Clima disteso, pacato e costruttivo.
    Forse qualche domandina un po' più pepata e la possibilità per la platea di fare domande avrebbe acceso un po' di più l'incontro ed il dibattito. Ma dopo tante carte bollate e tribunali, forse adesso va bene così.
    Mi sarebbe piaciuto chiedere a Conci cosa aveva in mente dei rapporti, anche economici, tra Fisi e Comitati organizzatori gare di Coppa del Mondo.
    Ma delle modalità di votazione di sabato illustrate nel comunicato del sito della Fisi (Votazioni SUCCESSIVE) cosa ne pensate? A me sembra che non rispecchino il testo dello Statuto Federale. Non vorrei che anche questa volta, fatta la votazione poi … si andasse per tribunali.

  10. Indubbiamente un ottima iniziativa e se questi sono i numeri credo ci siano le basi per risollevare la FISI…..per race sicuramente un motivo per continuare su questa strada…..non sempre precise e concrete le risposte di qualche candidato….un solo appunto, forse era il caso di fare una rotazione su chi iniziava a rispondere (qualche candidato ha frequentemente preso spunto dalla risposta precedente)….. comunque grazie del servizio offerto

  11. Ottima iniziativa! Siete stati bravissimi. Mi è piaciuto il clima del dialogo e mi fa molto piacere sapere che si sono voluti incontrare. Forse davvero siamo ad un punto di svolta. Se veramente nessun burattinaio sta tramando da dietro le fila, chiunque esca vincitore dalla tenzone, penso non cadrà mai più negli errori del passato, ovvero quello di non dialogare con le parti per trovare comunque la soluzione più condivisa. Per il bene della FISI, per il bene dello Sport!!