Grande festa a Madonna di Campiglio

0
272

Giorgio Rocca e Max Blardone al Parallelo di Natale

Grande festa a Campiglio. Siamo alla Cantina del Suisse, locale celebre di Madonna. Gli organizzatori del Parallelo di Natale presentano la tradizionale kermesse. Ci sono i big azzurri Giorgio Rocca e Max Blardone. C’è Angelo Bertocchi, il patron dello sci club Selvino nonché organizzatore del Parallelo di Natale. C’è Olindo Cozzio, già responsabile della Coppa del Mondo sulla 3Tre. C’è Lorenzo Conci, già direttore di gara Word Cup. Inizia la festa. C’è anche Flavio Roda, ora responsabile della commissione giovani e già direttore tecnico di azzurre e azzurri. L’atmosfera è festosa, serena, rilassante. Roda si intrattiene con Max e Giorgio. Ricordi di podi, vittorie, sensazioni, storie da raccontare, aneddoti. Nell’ultima settimana gli azzurri delle discipline tecniche hanno rialzato la testa dopo Soelden e Levi. Rocca e Blardone sono carichi. Autografi, foto, brindisi, parte così il Parallelo di Natale nella notte trendy di Campiglio. Giorgio Rocca riceve una foto ricordo, quella della vittoria nel dicembre 2005. Il livignasco rimembra quella gara: “Era la seconda vittoria, una stagione formidabile. Un sigillo su una pista da antologia. Il quarto posto della Badia è il miglior auspicio per tornare il numero uno dello slalom”. Il Blardo se la ride. Secondo sulla pista mondiale di Val d’Isere, ottavo ma comunque brillante in Badia: “il Parallelo di Natale è un appuntamento tradizionale, da non perdere. E’ una festa, all’interno di una stagione lunga e ricca di impegni”. Si festeggia il Natale, l’anno nuovo.

Articolo precedenteVince Kostelic, risorgono gli azzurri dello slalom
Articolo successivoSubito in pista
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...