Gli azzurri per l'opening di Coppa Europa

6
250

Due superG a Reiteralm

Dopo la Coppa del Mondo, tutto è pronto anche per l’opening di Coppa Europa. Si parte ancora in Austria: questa volta a Reiteralm, con due superG maschili il 9 e 10 novembre. Lunedì ci sarà il controllo della pista da parte della Fis, ma sembra solo un ‘proforma’ perché le condizioni di innevamento sono sufficienti. In casa Italia il direttore tecnico Claudio Ravetto ed il responsabile della squadra B Raimund Plancker hanno diramato la lista delle convocazioni. In gara Matteo Marsaglia, Dominik Paris, Paolo Pangrazzi, Siegmar Klotz, Mattia Casse, Andy Plank, Massimo Penasa, Elmar Hofer, Aronne Pieruz. Silvano Varettoni, oltre a Mirko Deflorian e Kurt Pittschieler nel primo superG ed a Stefan Thanei e Patrick Staudacher nel secondo. Niente da fare per Hagen Patscheider, ancora fermo per problemi fisici. Al cancelletto di partenza si rivede dunque Mirko Deflorian, che non gareggiava dalle Fis dello scorso dicembre a Selva Valgardena. "Sono quello che ho passato non mi sembra neanche vero. Sono curioso di cosa proverò al cancelletto di partenza. Quest’estate ho parlato con Ravetto, che ha sostenuto il fatto di darmi almeno una possibilità. E’ stato di parola, e lo ringrazio. Mi sono allenato da solo, grazie a Furio Brigadoi, grazie a Thomas Tuti che mi ha dato sempre la massima disponibilità con Head. E’ stato un rischio allenarsi da solo, ma ho trovato la giusta collaborazione. Ora c’è solo una cosa da fare, attaccare per fare una bella gara. Se andrò forte avrò alte possibilità, devo sfruttare questa opportunità. Ero al corso maestri in Senales dove c’era il gruppo Coppa Europa. Lunedì sarò a Solda con il corso, ma ci saranno anche gli azzurri. Farò qualche giro con loro”.

6 COMMENTI

  1. niente di personale contro Deflorian ,dopo la squalifica…… mi sembra una convocazione ingiusta nei confronti di quegli atleti piu giovani di lui con gli stessi punti in Super o anche piu bassi. Forse doveva rifare un po di gavetta , ricominciare dalle FIS e dimostrare di valere il posto.