Giordano Ronci campione italiano di slalom

10
2783

Pampeago Live – Il romano supera Alex Hofer e Pietro Franceschetti

Con lo slalom sono terminati i Campionati Italiani Giovani. Tutti in pista sulla  ‘Agnello’ di Pampeago di Tesero. E’ stato Giordano Ronci ad aggiudicarsi il titolo delle ‘porte strette’, confermando l’ottimo livello tecnico raggiunto. Sul podio con il laziale in forza allo Sci Club Eur, Alex Hofer del Comitato Alto Adige e ‘Leva ’94’ e Pietro Franceschetti, Comitato Trentino. Ronci, in testa dopo la prima manche, ha confermato la leadership della classifica staccando Hofer di oltre un secondo. Una netta vittoria davvero per il romano. Quarto posto per Andrea Dorotei, Forestale, quindi quinta piazza per Matteo De Vettori, squadra C, sesto l’altro ‘azzurrino’ Stefano Baruffaldi. A seguire nei ‘top ten’ Giovani ci sono Luca Riorda, AOC, Davide Da Villa delle Fiamme Gialle e già campione in carica Aspiranti di slalom, Guglielmo Bosca dell’ Asiva, e Federico Poncet, AOC. Al via anche i Senior azzurri Riccardo Tonetti e Roberto Nani, rispettivamente sesto e ottavo assoluto. Domani all’Alpe di Pampeago lo slalom femminile.

10 COMMENTI

  1. I giovani e giovanissimi devono essere polivalenti, certo poi con gli anni cercherai di concentrarti di più in una specialità senza però mai dimenticare completamente le altre ( vedi Kostelic, Pinturault etc.)……….e mi sembra che più di uno (giovane) quest' anno sia riuscito ad ottenere più che buoni risultati in tutte le specialità!!!

  2. Bravissimi tutti. Probabilmente/sicuramente il mio giudizio è più da TIFORO che non da sportivo, ma vedere un podio dei campionati Italiani dove 2 su 3 non fanno parte della squadra Nazionale mi fa pensare che il TIFOSO abbia e avesse ragione nello sponsorizzare certe scelte tecniche piuttosto che altre… a buon intenditore.
    Finiamola con il prediligere la polivalenza … è solo sinonimo di mediocrità. C'è chi è tecnicamente e fisicamente portato per la velocità e chi lo è per gli slalom … e a 17/18 anni l'eventuale scelta della polivalenza deve essere già stata fatta.