Gigantisti, allenamento sulla 'pista dei miracoli'

2
680

A Madesimo oggi gigante da un minuto sulla 'Vanoni'

Mentre in questi giorni la nebbia la fa da padrona nella pianura padana, sulle Alpi della Val Chiavenna e della Valle Spluga splende ancora un sole primaverile. C’è neve solo sui picchi, mentre prati e alpeggi sono ancora verdi, o meglio gialli d’autunno. Nella Ski Area però c’è una ‘lingua bianca’, una pista di neve artificiale che rappresenta un’eccezione, un budello di ghiaccio che ormai da due settimane tiene a battesimo gli allenamenti delle squadre nazionali azzurre. È la pista ‘Vanoni’, la ‘pista dei miracoli’. Siamo andati a Madesimo a seguire il training delle formazioni italiane: ci si allena a turno, perchè ci sono i gigantisti di Coppa del Mondo, la C e la B femminili, la Leva Nazionale Giovanile, insomma tanto azzurro. I gigantisti sono tornati a Madesimo per preparare il gigante del Colorado: Davide Simoncelli, Massimiliano Blardone, Manfred Moelgg, Alexander Ploner e Florian Eisath. Ieri gigante di quaranta secondi, cinque giri. Oggi e domani sulla ‘Vanoni’ in programma sei prove da un minuto. Neve dura, ghiacciata, un allenamento davvero performante.

Articolo precedenteDiavolezza, il primo slalom a Nani
Articolo successivoLa C femminile a Madesimo
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...