Giganti e slalom in una sola manche?

0

Possibile in caso di maltempo? Intanto anche le donne a Beaver Creek

Uomini e donne sulla stessa pista a Beaver Creek nel test event per i Mondiali del 2015. Ecco una delle decisioni più importanti prese settimana scorsa dalla FIS calendar conference di Dubrovnik. Le donne avrebbero infatti dovuto provare la discesa nella seconda settimana di dicembre ma il potente presidente della federsci austriaca Schrocksnadel si è lamentato perché i team europei rimarrebbero negli Stati Uniti troppo a lungo ed è passata la sua linea. Così le donne correranno prima, con il risultato che sia uomini che donne useranno la parte alta della pista femminile e quella bassa maschile perché, salvo coincidenze fortunate, non ci saranno le condizioni per innevare entrambe le piste così presto.

GIGANTI E SLALOM IN UNA MANCHE – Tra le altre proposte, quella di considerare valide le gare tecniche anche con un’unica manche disputata quando il maltempo impedisca la disputa della seconda. La decisione finale spetterà al Consiglio FIS e in ogni caso riguarderà solo la Coppa del Mondo.

COMMISSIONE ATLETI – La fondista statunitense Kikkan Randall è stata eletta presidente delle Commissione atleti. Insieme a lei ci sono Michael Janyk, Veronika Velez Zuzulova, Jessica Lindell-Vikarby e Julien Lizeroux. Janyk si è subito fatto portavoce del malcontento degli atleti per i punti validi per la Coppa del Mondo di slalom assegnati dai city event e il race director Hujara ha fatto presente che porterà la questione al comitato esecutivo dello sci alpino.

CITY EVENT A INNSBRUCK – E’ saltato il city event di Mosca e la federsci austriaca ha proposto di sostituirlo con un evento a Innsbruck. Ci sono però dei problemi perché la gara sarebbe l’ultima prima di Sochi e comporterebbe dei problemi logistici. Si pensa in alternativa a uno slalom parallelo delle nazioni. Intanto per le finali di Coppa del Mondo 2017 si potrebbero candidare una località statunitense e una canadese.
 

Articolo precedenteFunamboli a pedali e sulla slackline
Articolo successivoStubai: Brignone, buona la prima
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...