Gia' in pista il Cile 'targato Italia'

0

Sperotti e Maquignaz alla guida della nazionale sudamericana

C’è già chi scia in Sudamerica. La squadra del Cile, però, gioca in casa. Anche quest’anno il team maschile sarà seguito dai due tecnici italiani, Simone Sperotti e Davide Maquignaz. Che in questi giorni sono volati a Santiago. «Abbiamo già iniziato – spiega Simone – con la preparazione atletica a Santiago e qualche uscite nelle stazioni vicine, El Colorado, La Parva e Valle Nevado. Dal 10 luglio, grazie all’aiuto economico della FIS, potremo trasferirci a Ushuaia per tre settimane di allenamento intensivo. Anche perché il 10 agosto inizierà la SAC in Argentina e non avremo grandi spazi per la preparazione, visto che le trenta gare del circuito sudamericano sono concentrate in circa sessanta giorni. A novembre, poi ci trasferiremo in Europa, facendo base a Cervinia tra novembre e aprile».

ATLETI – «In Cile gli atleti iscritti alla FIS – prosegue Simone -, tra maschi e femmine, non arrivano a cento: il bacino è dunque molto ‘ristretto’, ma i ragazzi che partecipano alle gare, lo fanno con grande passione e applicazione. Come gruppo maschile seguiamo sette atleti, mentre in squadra c’è anche Martin Anguita, classe 1991, che dal settembre 2012 sta studiando e sciando per un college americano, dove sta ottenendo buoni risultati, confermando in slalom circa 16 punti ed entrando nei duecento al mondo. La nostra è una squadra molto affiatata, sono tutti giovani e di pari livello; con Davide ci occupiamo di tutto: insieme seguiamo tutta la parte tecnica, i materiali e ci organizziamo le trasferte europee, mentre per quanto riguarda la parte atletica io li coordino e li seguo quando sono in Europa, ma in Cile abbiamo un preparatore di grande esperienza, Carlos Burgos che li segue meticolosamente».

SOCHI – «I Giochi Olimpici sono ovviamente il nostro primo obiettivo di quest’anno. Attualmente abbiamo due posti ‘confermati’ che ad oggi andrebbero a Anguita e a Henrik Von Appen, un ’94 che nell’ultima SAC è stato il migliore dei sudamericani in discesa, guadagnandosi il pettorale 31 in tutte le gare di Coppa Europa. Cerchiamo di iniziare bene nelle gare sudamericane dove il confronto con gli argentini è molto sentito. Oltre a Anguita e Von Appen, in squadra abbiamo altri due ’91, Nicolas e Benjamin Carvallo, un ’92, Jose Tomas Echeverria, un ’93, Eugenio Claro, un ’94, Sebastian Pfingsthorn e la new entry Andres Figueroa del 1996».