Ghezze: «c'e' l'entusiasmo del primo giorno di scuola»

0

Condizioni perfette a Cervinia. Niente Argentina per Enrica Cipriani

Oggi si conclude la quattro giorno sulle nevi del Plateau Rosà, sopra Cervinia, per le velociste azzurre. Agli ordini del responsabile Alberto Ghezze e degli allenatori Michael Mair e Giovanni Feltrin sono presenti Daniela Merighetti, Elena Fanchini, Camilla Borsotti, Verena Stuffer, Francesca Marsaglia, la rientrante Enrica Cipriani (reduce da un infortunio al ginocchio) e Federica Brignone, unitasi al gruppo per un paio di giornate. Si è iniziato con il gigante, mentre ieri e oggi è stata introdotta la velocità. «Abbiamo trovato condizioni eccellenti, in questi giorni soprattutto lavoro addestrante per trovare la giusta direzione, stiamo imparando a conoscerci e c’è quell’ottimismo e quell’atmosfera da primo giorno di scuola» ha detto Ghezze. Sulle nevi di Cervinia dunque anche due rientri, quelli di Camilla Borsotti ed Enrica Cipriani. «Camilla sta lavorando bene, per Enrica abbiamo deciso un rientro più lento: ha bisogno di fare le cose per bene e per questo non verrà in Argentina» ha aggiunto il coach azzurro. La partenza per il Sudamerica delle velociste è prevista il 5 settembre. «Faremo l’intero periodo a Ushuaia, speriamo di trovare condizioni favorevoli anche per preparare qualche tratto di discesa. Con il nostro staff abbiamo preferito evitare spostamenti perché vogliamo fare qualche giorno in più di allenamento quando saremo a Copper Mountain, negli Stati Uniti, per le gare di fine novembre a Beaver Creek». Ieri pomeriggio a Cervinia è stato battuto il record di salita e discesa dal Cervino da Kilian Jornet Burgada, in due ore e 52 minuti. Anche le azzurre sono state protagoniste di un simpatico fuori programma, con ‘Dada’ Merighetti che si è fatta fotografare con il nuovo recordman.