Ghedina – Rent&Go, la coppia che scoppia

0
1117

A Venezia la convention dell'azienda, in ricordo di Erwin Stricker

Una due giorni intensa, quella del 27 e 28 ottobre a Venezia. All’hotel Papadopoli si sono infatti ritrovati tutti gli affiliati italiani del colosso internazionale del noleggio Rent & go. Ospite d’obbligo Kristian Ghedina, al suo secondo anno da testimonial per l’azienda, per la quale quest’anno ha firmato anche una linea d’abbigliamento. Lo scorso settembre è mancato Erwin Stricker, grande campione della valanga azzurra negli anni ’70, incredibile innovatore nello sci alpino e fondatore di Rent & go nel 1993. In questa due giorni di Venezia il pensiero di tutti i soci e amici va ad Erwin, colui che ha inventato il casco da slalom, gli elmetti aerodinamici da discesa e introdotto le tute da gara plastificate esternamente. Un uomo pieno di idee e brio, che ha voluto lasciare la sua impronta su un’azienda leader della stagione invernale. "I tre moschettieri" venivano chiamati i tre dirigenti dell’azienda: Erwin Stricker, Kurt Ladstaetter e Gerhard Koenigsrainer. Purtroppo "il Portos" del gruppo, ora non c’è più. Ma Aramis e Atos certo non sono rimasti impalati. Hanno preso in mano le redini della situazione, e ora stanno portando avanti il progetto che avevano iniziato con Erwin. Il risultato? L’azienda ormai è ampiamente affermata nel mondo del noleggio dell’attrezzatura invernale, e ha grandi propositi per il futuro. Una strategia aziendale all’avanguardia, un’ampissima gamma di prodotti, la garanzia della sicurezza e un testimonial d’eccezione come Kristian Ghedina. "La parola d’ordine è: il noleggio più evoluto" – racconta Kurt Ladstaetter, amministratore di Rent & go. Il gruppo ora ha superato gli 80 noleggi in Italia, i 570 in Europa e ha steso le fondamenta per il futuro. Che si prospetta roseo.